Sicurezza, un termine ormai frequente nei piani e nelle discussioni delle amministrazioni locali. Le soluzioni che oggi si presentano sono molteplici come, per esempio, telecamere intelligenti che avvertono in caso di potenziale rischio, biometria, identificazione facciale, intelligenza artificiale, droni. Tutti questi strumenti sono indicativi della profonda evoluzione che sta vivendo il mondo della security. Le tecnologie per proteggere le vie delle città in cui viviamo, oltre alle nostre proprietà, sono profondamente cambiate.

Oggi mettere in sicurezza, infatti, non significa installare un singolo prodotto, ma studiare una soluzione, partendo da un’attenta valutazione del rischio.

La digitalizzazione e le soluzioni smart, stanno rivoluzionando lo scenario tecnologico, con dispositivi controllabili da remoto in modo sempre più semplice e con innumerevoli funzioni oltre a quelle della gestione della sicurezza. Si pensi, per esempio, all’evoluzione dei droni: nati per l’utilizzo militare ma sempre più presenti nel quotidiano con applicazioni civili sempre nuove che garantiscono un controllo del territorio sempre più efficace ed economico. Un mercato che si stima varrà, entro il 2020, 100 miliardi di dollari.

La cyber security poi sta assumendo un ruolo centrale. L’innovazione digitale espone a nuovi rischi i sistemi sempre più connessi tra loro e con il mondo esterno tanto che uno qualsiasi fra gli strumenti che usiamo quotidianamente può diventare oggetto di attacco e questo impone strategie di protezione.

Un indicatore dell’importanza della sicurezza, non solo in Italia, è il successo dell’omonima Fiera che si è tenuta a Milano lo scorso novembre, cui hanno partecipato 37 Paesi e animata da oltre 100 convegni che hanno affrontato temi attuali con un’attenzione al futuro, quali l’integrazione, la digitalizzazione, le soluzioni smart per le città, la privacy e molto altro.