Si tratta di residui di soluzione alcalina diluiti.

Birra ritirata dal mercato per rischio chimico

Alcuni lotti della birra Franken Brau sono stati ritirati dalla vendita per un rischio chimico e più in particolare per la presenza di residui di soluzione alcalina diluiti.

I lotti interessati sono i seguenti: TMC 25.03.2020 e 30.04.2020 che riguardano la Birra Franken Urhell 50 cl; 03.04.2020, 29.04.2020,30.04.2020 che riguardano la Birra Franken Pilsner 50 cl e TMC 29.04.2020 che riguarda la birra Franken Naturradler 50 cl. 

La nota del produttore

Come evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il richiamo è volontario, cioè portato avanti dallo stesso produttore (Frankenbräu Lorenz Bauer GmbH & Co. KG con sede in Germania Neundorf 41, 96268 Mitwitz) in quanto, “La qualità della nostra birra è nostra priorità assoluta”. Nel comunicato il produttore precisa che la decisione del ritiro della bevanda è avvenuta “durante un controllo di routine, che ha permesso di identificare un difetto tecnico che ha permesso di non completamente escludere che nel prodotto venduto dalla nostra birreria possono essere incluse impurità di agenti detergenti. L’assunzione di tale birre contaminate può causare lesioni. Per questo motivo, vi invitiamo a riportare queste birre nella nostra fabbrica di birra o il negozio di liquori dove sono state acquistate. Naturalmente, i prodotti restituiti saranno sostituiti”.