Ordinare comodamente da casa e ufficio con smartphone o pc Pranzi e Cene a Domicilio: a Lodi sbarca Foodracers. Nono comune lombardo per la startup già attiva in 43 città, realtà di food delivery 100% italiana con oltre 420.000 ordini consegnati in tre anni.

Foodracers arriva anche a Lodi

Ordinare direttamente a casa o in ufficio i piatti dei propri ristoranti preferiti: a Lodi ora si può. Grazie a Foodracers, la piattaforma online che permette agli utenti di scegliere tra tanti menù diversi e farsi recapitare i piatti a pranzo e cena. Sono già 16 i primi ristoranti lodigiani dai quali, a partire da domani, mercoledì 17 luglio 2019, si potrà ordinare tramite l’App scaricabile su smartphone o tablet e il sito web www.foodracers.com. Foodracers è una startup trevigiana, la prima 100% italiana di food delivery, già attiva in 43 città, e dopo aver aperto in 8 città lombarde – tra cui Pavia, Cremona, e Crema – ha scelto di estendere il servizio anche a Lodi.

Da domani anche a Lodi si potrà ordinare cibo a domicilio

Foodracers, la startup di Treviso

Nelle grandi metropoli, come Milano, i servizi di “delivery on demand” (di consegna a domicilio) sono sempre più diffusi. Foodracers, startup nata a Treviso e 100% italiana che ha lanciato il sito e la app a gennaio 2016 e vanta già oltre 420.000 ordini consegnati in 43 città, ha scelto di portare il servizio in tutti i capoluoghi di provincia e nelle cittadine italiane, spesso trascurati.

Già 16 locali lodigiani hanno aderito al servizio di Foodracers

Da domani quindi, i cittadini lodigiani potranno ordinare direttamente a casa o in ufficio, scegliendo tra i menù dei locali che hanno aderito a Foodracers. Dal giapponese, alla cucina greca, passando per gli hamburger e la pizza, è ampia la varietà tra cui scegliere. Ecco l’elenco dei primi 16 locali c onvenzionati ai quali se ne aggiungeranno altri: Al Portico Dei Pensieri (pizza, hamburger, carne), Ristorante Pinseria Rondò (pinsa romana, pesce, carne), Pizzeria Castello, (pizza), Haiku Fusion Restaurant (cucina giapponese), What’s Cup? (pasticceria), Due Agnelli (pizza, primi piatti, carne, pesce), La Tavolaccia (cucina pugliese), La Venere di Milos (cucina greca), The Bridge Pub (birre, hamburger), Burger King (hamburger), ReB by ReBasilico (pizza, fritti, primi piatti), Mod (cucina giapponese), Il Pirata (pizza), La piadineria (piadina), Pizza Italia (pizza), Pizza Channel (pizza).

Leggi anche:  Rintracciata a Milano, Anna è tornata a casa

Il servizio è semplice

Il funzionamento del servizio è semplice: una volta selezionata la zona di consegna sul sito foodracers.com o dall’App, si può scegliere dal menu online dei ristoranti serviti nei dintorni ed effettuare l’ordine, tramite smartphone, tablet o pc, che viene notificato istantaneamente ai Racers in quel momento disponibili. I “racers” sono persone che decidono di mettere a disposizione il proprio tempo libero per le consegne, senza vincoli di orario o reperibilità, nella piena logica della “sharing economy”. Punto di forza di Foodracers rispetto ai competitor è il costo di consegna in base alla distanza che parte da un minimo di 2,50€ e viene trattenuto direttamente dal racer.

TORNA ALLA HOME