Welfare Milano-Lodi, l’Assessore Gallera: 183 posti in più per disabilità e fragilità per l’Ats città metropolitana. 2 milioni di fondi anche a assistenza domiciliare e cure palliative.

Aggiunti nuovi posti

Sono 183 i posti aggiuntivi a contratto inseriti nella rete dei servizi socioassistenziali per l’ATS Citta’ Metropolitana, che include le province di Milano e Lodi.

Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale, s proposta dell’assessore al Welfare Giulio Gallera. Nel dettaglio la suddivisione dei posti per struttura e per provincia è la seguente.

Asst di Lodi

  • Fondazione Stefano e Angela Danelli Onlus (1 posto), Lodi;
  • Amicizia Societa’ Cooperativa Sociale Onlus (3 posti), Codogno;

Asst Melegnano e della Martesana

  • Centro Diurno Disabili di Melegnano (5 posti), Melegnano;
  • Cdd Di Paullo (2 posti), Paullo;
  • La Corte (9 posti), Vignate;
  • Cdi Fondazione Ospedale Marchesi (13 posti) Inzago;
  • Cdi Centro Diurno Integrato e Servizi di Recupero Funzionale e Sociale (9 posti), Cernusco sul Naviglio;
  • Cdi Cascina Del Ronco (26 posti), Paullo.

Asst Nord e Ovest Milano

  • Residenza Sanitaria per Disabili ‘Villa Pelucca’ (17 posti), Sesto San Giovanni,
  • Rsd Leopardi (20 posti), Parabiago.
Leggi anche:  Bergamasca e Bresciano devastate dal Downburst: che cos'è

Comune di Milano

  • (30 posti); Sant’Ambrogio (30 posti);
  • La Casa di Labilita’ (10 posti); Fondazione L’aliante Onlus (1 posto);
  • Fondazione Renato Piatti – Onlus (5 posti);
  • I semprevivi Onlus (2 posti).

Risorse aggiuntive pari a 1,6 milioni di euro sono state stanziate anche per Assistenza Domiciliare Integrata (Adi) e 367.599 euro per Cure Palliative Domiciliari (Ucpdom). (LNews).

TORNA ALLA HOME