Disservizi ferroviari sulla tratta Pavia-Codogno

Si è tenuto in data odierna un incontro, voluto dal Prefetto di Pavia Attilio Visconti, a seguito delle segnalazioni pervenute da parte dei Sindaci di Belgioioso, Filighera e Santa Cristina e Bissone, in merito al protrarsi di disservizi nel trasporto ferroviario nella tratta Pavia – Codogno. All’incontro hanno partecipato, oltre i Sindaci dei Comuni interessati, il rappresentante della Provincia, il Dirigente della Sede Territoriale di Pavia della Regione Lombardia, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine ed i Rappresentanti di Rete Ferroviaria Italiana.

Ripetuti disservizi

Il rappresentante di Trenord benché convocato non si è presentato all’incontro ma ha fatto sapere che la Prefettura ha sbagliato l’indirizzo a cui recapitare la comunicazione, altrimenti – viene reso noto mediante comunicazione ufficiale – sarebbe stato presente. Durante l’incontro i Sindaci hanno lamentato i ripetuti disservizi derivanti da ritardi, soppressione delle corse dei treni e soprattutto hanno evidenziato come la carenza di convogli ferroviari comporta che ogni giorno molti utenti, tra cui numerosi studenti, anche minorenni, non riescono a usufruire del servizio; tutto ciò determina che, in mancanza di mezzi alternativi di trasporto, non possono raggiungere il luoghi di studio, lavoro e spesso, anche i poli sanitari dove si recano per le cure.

Aggiornare la seduta

Preso atto che il perdurare di tale situazione pregiudica fortemente il diritto alla mobilità della cittadinanza, si è convenuto di aggiornare la seduta ad altra data con la partecipazione dei vertici di Trenord e, nel contempo, di notiziare della questione anche il Presidente della Regione Lombardia e l’Assessorato ai trasporti per individuare le misure più opportune per superare le criticità rappresentate.

Leggi anche:  Coldiretti Italia maltrattata dall’Unione europea: lo pensano 6 italiani su 10

LEGGI ANCHE: Bimbo morto in sala parto a Stradella