Maltempo, Coldiretti: “La neve è una manna in questo inverno anomalo, segnato da incendi boschivi e assenza di precipitazioni”.

Maltempo, Coldiretti: “La neve è una manna”

Dopo un inizio di inverno anomalo, segnato da incendi boschivi e dall’assenza di precipitazioni significative, l’arrivo della neve e della pioggia su gran parte della Lombardia è una manna per le campagne, in allarme per le riserve idriche. È quanto afferma la Coldiretti regionale in riferimento all’ondata di maltempo che sta interessando tutte le province, con i trattori degli agricoltori mobilitati per garantire la sicurezza sulle strade.

LEGGI ANCHE: Neve sulle strade, raffica di incidenti stradali

Copiose nevicate

Sulla Lombardia – precisa la Coldiretti su dati Arpa – sono in atto nevicate anche copiose specialmente sulle aree montane, con accumuli che in alcune zone hanno già raggiunto i 30 centimetri e che sono destinati ad aumentare fino a oltre 40 nel corso della giornata. Nonostante i disagi – continua la Coldiretti – l’arrivo delle precipitazioni salva le campagne da una preoccupante siccità fuori stagione. Neve e pioggia sono infatti importanti per ripristinare le scorte di acqua a cominciare dai laghi dove si registrano livelli inferiori rispetto alla medie storiche. In particolare quello d’Iseo è più basso di 50 centimetri con un riempimento fermo ad appena il 17%; il lago di Como si trova sotto di oltre 28 centimetri rispetto alla media con un riempimento del 20%; il lago Maggiore è a meno 14 centimetri con un riempimento del 57%. Resiste invece il Garda con un riempimento all’82%.

Leggi anche:  Da domenica torna il caldo torrido PREVISIONI METEO

LEGGI ANCHE: Domani, venerdì, arriva la neve, nel Pavese anche fino a 15 cm | Previsioni Meteo Lombardia

Nelle ultime ore, intanto, si sono mobilitati anche i trattori degli agricoltori Coldiretti come spalaneve e spargisale contro il rischio gelicidio. In particolare i mezzi agricoli stanno contribuendo a ridurre i disagi in quota tra Varese, Como e Lecco, nella Bergamasca e nel Bresciano. Mobilitazione anche in pianura, tra Milano, Lodi, Monza Brianza, Pavia e Cremona.