Un’azione involontariamente congiunta ma efficace quella delle forze dell’ordine di Milano e di Lodi che hanno arrestato un 29enne accusato di violenza sessuale e tentata violenza.

Aggredita una 70enne

L’ordine di fermo è stato disposto dal Procura di Milano, in seguito all’individuazione del 29enne come responsabile di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e rapina nei confronti di una donna 70enne di origini italiane avvenuto il 3 novembre 2019 nel milanese. Ad aver commesso questi terribili atti è un uomo di 29 anni residente a Lodi, di origini siciliane e domiciliato a Dovera. Per lui è immediatamente scattato l’ordine da cattura, ma prima che i Carabinieri di Milano riuscissero ad individuarlo il 29enne era già stato fermato dagli Agenti di Lodi.

Tentata violenza

Durante la notte precedente all’emissione dell’ordine di cattura il 29enne è stato fermato dai Carabinieri di Lodi dopo una tentata violenza sessuale ai danni di un’altra vittima di sesso femminile avvenuta nel lodigiano. Fermo che, sommandosi all’ordinanza di cattura emesso dalla Procura di Lodi, ha portato il 29enne dritto dritto nella casa circondariale di Lodi in attesa di giudizio, che arriverà entro 3 giorni dall’arresto.

Leggi anche:  Vinti 100mila euro a Santo Stefano Lodigiano 

Altri procedimenti in atto

Seppur a portarlo dietro le sbarre siano state le ultime due aggressioni (effettuata e tentata), sembrerebbe che il 29enne sia già imputato in altri processi per altri reati commessi, tra cui rapine e violenze ai danni di diverse donne, specialmente prostitute, avvenuti tra Milano, Lodi e Crema nelle scorse settimane.

TORNA ALLA HOME