Persone moleste all’Ospedale Maggiore: arrivano le contromisure.

Persone moleste

Tanti gli eventi che, soltanto negli ultimi mesi, hanno riguardato episodi di violenza presso l’Ospedale Maggiore di Lodi. Aggressioni o atteggiamenti disturbanti da parte di alcuni soggetti che sono soliti stazionare soprattutto nell’attesa del Pronto Soccorso. A tale proposito avevamo sentito proprio l’Ospedale che ci aveva spiegato le problematiche legate al contenimento del fenomeno.

Il protocollo Asst

L’Asst ha deciso di varare un protocollo per gestire il problema. E’ stato affidato al responsabile del dipartimento di salute mentale Giancarlo Cerveri l’incarico di stilare un piano per riconoscere subito i casi a rischio e una modalità di pronto intervento. Il direttore generale Giuseppe Rossi e il responsabile dell’ufficio tecnico Maurizio Bracchi, nel frattempo, hanno annunciato la presenza per tutte le 24 ore di una guardia armata più altre due guardie giurate nelle ore notturne.

Tante problematiche

Non è un periodo particolarmente roseo per la sanità lodigiana, fra la chiusura – smentita da Gallera – del punto nascite di Codogno alle polemiche legate al presunto Islam affaire.

Leggi anche:  Eradicazione nutrie: protocollo operativo siglato da Regione Lombardia

Nadia Toffa morta: la fake news che indigna il web