Stop ai cotton fioc di plastica, si potranno usare solo quelli biodegradabili.

Stop ai cotton fioc di plastica

Insieme agli assorbenti, sono il rifiuto che viene gettato più frequentemente nel water, intasando scarichi, inquinando le acque e finendo spesso nelle spiagge italiane (si tratta del 9% dei rifiuti trovati nei nostri litorali).

La svolta green dal 1° gennaio 2019

Ma dal primo giorno dell’anno c’è stata la svolta green: i cotton fioc non saranno più prodotti (e quindi venduti) con i bastoncini in plastica e le estremità in cotone. Al loro posto si potranno usare solo bastoncini biodegradabili che non inquinano l’ambiente. Ma varrà comunque la stessa norma: il divieto di gettarli nel water. Una svolta per promuovere comportamenti virtuosi e salvaguardare l’ambiente.

Poi toccherà a piatti usa e getta e cosmetici

Risale al 2017 la decisione del governo di diminuire sensibilmente il consumo e la dispersione della plastica. Nei prossimi anni, infatti, sarà limitata la produzione anche di piatti e posate usa e getta prodotti con questo materiale. Saranno vietati anche i prodotti cosmetici realizzati con le microplastiche (i pallini dei prodotti esfolianti per esempio) che finiscono nei mari e di cui si nutrono i pesci provocandone la morte. Un passo importante, quello dello stop al consumo dei classici cotton fioc, che vede l’Italia primo Paese in Europa ad adottare il divieto. In vista anche un progetto di legge per consentire ai pescatori di portare a riva (e non gettare di nuovo in mare, come accade ora) la plastica che finisce nelle loro reti durante la pesca.

Leggi anche:  Piste ciclabili: 900mila euro da Regione Lombardia

LEGGI ANCHE: Saldi invernali 2019, da sabato sarà caccia all’occasione