Terremoto a Roma nella notte, ma la terra trema ancora anche in Pianura Padana. A Casoni di Romagna sono infatti state registrate due scosse a breve distanza tra loro, una di magnitudo 2.7.

Terremoto a Roma

Dopo il sisma che ha colpito la provincia di Catania, nella notte una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata nell’est della provincia di Roma, a 24 km dalla capitale. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro tra Gallicano e Colonna. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

LEGGI ANCHE: Terremoto in Sicilia, la terra trema anche al Nord

Scosse anche in Pianura Padana

Ma la terra continua a tremare anche in Pianura Padana. Nella serata di sabato 29 dicembre 2018 si sono infatti registrate due scosse, entrambe con epicentro a Casoni di Romagna in provincia di Bologna.

Leggi anche:  Stramilano 2019, domenica torna la non competitiva più famosa d’Italia

La prima è stata rilevata alle 19.56 a 23.7 km di profondità con magnitudo 2.7. La seconda, più lieve, ad una profondità di 24.3 km e magnitudo 1.7.

Solo tre giorni fa, il 27 dicembre 2018, sempre a Casoni di Romagna, era sta registrata un’altra lieve scossa di magnitudo 1.8. Altre scosse erano state rilevate invece in provincia di Parma nella giornata di venerdì 28 dicembre 2018.

LEGGI ANCHE:

Altre scosse in Pianura Padana dopo terremoto in Sicilia 

Scosse in Pianura Padana: la terra ha tremato anche oggi