Ancora maltempo: il temporale di ieri, mercoledì 3 luglio 2019, oltre ad aver causato ingenti danni, ha messo a dura prova il lavoro dei vigili del fuoco, chiamati ad intervenire per ben 27 volte nel giro di poche ore.

Vigili del fuoco senza tregua: ieri 27 interventi per maltempo FOTO

Il maltempo che non lascia scampo

Annunciate da tempo, sono state due le celle temporalesche che ieri si sono abbattute senza tregua su tutto il territorio, dal Sud Milano, alla Bassa Pavese e Santagiolino, arrivando sopra a Lodi: una proveniente da nord ovest e l’altra da sud ovest.

Ad essere colpiti dalle forti e violente precipitazioni, anche i paesi di San Colombano al Lambro, Sant’Angelo Lodigiano e Miradolo Terme. La pioggia è iniziata ieri pomeriggio poco dopo le 18.00, arrivando a Lodi verso le 20.00 come una vera e propria “bomba d’acqua” che ha raggiunto di 200 millimetri di pioggia all’ora: ben 20 volte di più rispetto all’ordinaria pioggia lombarda. In aggiunta al diluvio anche forti raffiche di vento che correvano a più di 50 km orari e che hanno causato gravi danni: un albero monumentale, spinto dalle raffiche, ha completamente distrutto un muro occupando la strada e bloccando il traffico.

Leggi anche:  Ex Curioni, ultima speranza per i 60 lavoratori a rischio licenziamento

Vigili del fuoco senza tregua: ieri 27 interventi per maltempo FOTO

L’intervento dei vigili del fuoco di Lodi

Come riportato dagli stessi, i vigili del fuoco a partire dalle 20.00 sono intervenuti a Lodi e Cornegliano Laudense muniti del carro fiamma del comando di Treviglio, per risolvere i disagi causati dai numerosi alberi caduti e pericolanti, oltreché per rimuovere tutto ciò che poteva mettere a rischio la salute e l’integrità fisica degli abitanti: pali, tegole, vetri, grondaie.

L’intervento dei pompieri è stato necessario anche nelle altre città dove il maltempo si è abbattuto: dai paesi della Bassa a San Colombano, Sant’Angelo e Mirandolo Terme.

Vigili del fuoco senza tregua: ieri 27 interventi per maltempo FOTO