Un capitolo determinante per gli spazi aperti di casa nostra è l’ illuminazione esterna. Sì, perché va bene avere dei mobili fantastici, funzionali e resistenti, però il massimo è utilizzarli anche quando calano le tenebre. Per serate in giardino con amici, parenti e fidanzate, l’ideale è avere la giusta dose di luce. E allora che cosa scegliere? Innanzitutto partiamo dalle candele: avete capito bene, perché la loro presenza contribuirà a creare un’atmosfera accogliente, e all’occorrenza persino romantica.

Illuminazione esterna

Occupiamoci poi delle lampade: anche in questo caso l’obiettivo è creare una location accogliente e calda. L’importante è che l’illuminazione non sia eccessiva e soprattutto che sia sufficiente nelle zone in cui è maggiormente richiesta. Attenzione poi al discorso umidità/agenti atmosferici: valgono le stesse regole enunciate per i mobili. Lampade e luci devono infatti essere realizzate con materiali impermeabili e anticorrosione. Altro aspetto da non sottovalutare è quello legato al risparmio energetico. Un’idea potrebbero essere le lampade a led oppure un’illuminazione collegata a sensori di prossimità, in modo tale da attivarsi soltanto con il passaggio (e da spegnersi in automatico dopo un tot di minuti).

Leggi anche:  Termovalvole per caloriferi per impianti centralizzati

Un mercato infinito

I prodotti disponibili sul mercato sono infiniti: dalle lampade a terra all’illuminazione da incasso, dalle lampade a parete a quelle da soffitto, passando per i lampioni.