Adescata in rete, stuprata e filmata. La vittima è una giovane residente nell’hinterland milanese. Ora la Squadra mobile della Questura di Milano ha arrestato i quattro responsabili.

Adescata in rete

L’episodio risale alla Vigilia di Natale. La ragazza navigava sui social, quando è stata adescata da uno dei quattro giovani (tutti residenti poco distante da lei). Dalla confidenza alla richiesta dell’incontro.  Un passaggio classico.

L’appuntamento

I due si erano così dati appuntamento proprio la Vigilia di Natale. Ma per la vittima era un’imboscata. Condotta in un luogo appartato, sono spuntati anche gli altri tre, che hanno iniziato a sottoporla a violenze sessuali brutali. E hanno filmato tutto con lo smartphone.

Le indagini

Sotto shock, la giovane ha però rivelato poi tutto alla Polizia. Così sono iniziate le indagini concluse pochi giorni fa con gli arresti. Sui telefoni dei quattro fermati, di età compresa tra i 20 e i 29 anni,  c’era ancora il filmato della violenza. Per loro si sono aperte le porte del carcere, ma per la vittima il trauma psicologico è ancora difficile da superare.