Nella mattina di oggi, martedì 17 settembre 2019, il boato di un’esplosione ha rimbombato nel Pavese dopo l’incidente avvenuto alla Raffineria Eni di Sannazzaro (Pv) colpita da un incendio. Altro infortunio sul lavoro, invece, nella sede dell’Acciaieria Arvedi (Cr)

Raffineria Eni di Sannazzaro: uno scoppio, poi le fiamme

Come riportano i colleghi di giornaledipavia.it questa mattina, intorno alle 6.30 si sarebbe verificata un’esplosione, seguita da un incendio alla raffineria Eni di Sannazzaro de’ Burgondi. I residenti hanno avvertito un forte boato, poi si è alzata una colonna di fumo nero che ha reso l’aria irrespirabile. L’incendio si è verificato all’Isola 7. Sul posto sono al lavoro le squadre interne del servizio anticendio e i vigili del Fuoco di Pavia.

Infortunio alla Acciaieria Arvedi

Si apprende dai colleghi di giornaledicremona.it che questa mattina è stato dato l’ennesimo allarme nell’impianto lavorativo di via Acquaviva, a Cremona, sede dell’Acciaieria Arvedi. Attorno alle 7.20 è partita una chiamata al 118 regionale, allerta derubricata infortunio sul lavoro del tipo esplosione. Si tratterebbe invece di un incidente che ha visto coinvolti due operai italiani, inavvertitamente colpiti dal getto di vernice fuoriuscito da un tubo sfilatosi dalla sua incalanatura.

Leggi anche:  Tragico scontro sulla A21, muore un 57enne

Secondo le prime informazioni ottenute le persone coinvolte sarebbero due uomini di 25 e 37 anni, per ciascuno dei quali s’è reso necessario l’intervento di un’ambulanza (codice d’allerta giallo, ovvero medio) e un’automedica. Sul posto anche personale dell’ex Asl oggi Ats Val Padana e i Carabinieri.

Ad agosto e prima ad aprile lo stabilimento era stato teatro di due gravi incidenti.

(Foto di copertina tratta dal gruppo facebook di Sannazzaro de’ Burgondi)

CLICCA QUI PER VEDERE DOVE E’ SUCCESSO: Raffineria Eni di Sannazzaro: uno scoppio, poi le fiamme;

Altro incidente alla Acciaieria Arvedi: due operai investiti da getto di vernisce

TORNA ALLA HOME