Esalazioni da monossido di carbonio, 17 ragazzi intossicati a Sant’Angelo Lodigiano poco prima delle 5 di questa mattina.

Esalazioni da monossido di carbonio

Diciassette persone sono rimaste intossicate intorno alle 5 di questa mattina a Sant’Angelo Lodigiano per esalazioni da monossido di carbonio. Sono tutti giovani e si erano riuniti nella taverna di un’abitazione del centro storico in via S.Martino e Solferino per festeggiare la notte di Natale. La chiamata al 118 è arrivata quando uno di loro è svenuto vicino al camino della taverna che era stato acceso per scaldarsi.

Soccorsi 17 ragazzi

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 che tramite strumenti idonei, hanno immediatamente constatato la presenza di un’alta percentuale, nella stanza, di monossido di carbonio.

Altri sette giovani, che evidenziavano sintomi di intossicazione, sono stati trasferiti al Niguarda per iltrattamento in camera iperbarica. Altri sette, in condizioni meno serie, sono stati portati negli ospedali di Lodi (4 persone) e Melegnano (3). Due di loro, invece, hanno rifiutato il ricovero.

Sul luogo dell’incidente mezzi base di Sant’Angelo Lodigiano, San Donato, Melegnano, Lodi, Giussago e mezzi avanzati di Lodi e Melzo oltre ai Vigili del Fuoco di Lodi.

Leggi anche:  Frontale al rondò del Gigante di Montanaso, 4 feriti all'ospedale

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE