I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Lodi e della dipendente Sezione Radiomobile hanno dato corso ad un servizio “Alto Impatto” con quattro pattuglie, per prevenire e reprimere l’illecito uso e commercio delle sostanze stupefacenti, unitamente ai carabinieri del Nucleo Cinofili di Casatenovo (LC), con protagonista il cane “Denver”.

Controlli anti spaccio

I controlli come di consueto si sono concentrati nell’area del capolinea delle corriere e sui pullman della tratta terminal bus – vari istituti scolastici superiori, estendendosi anche presso la locale stazione ferroviaria e diversi parchi cittadini, noti per il consumo di stupefacenti o per la presenza di pusher.
L’attività ha consentito di identificare e verificare la posizione amministrativa di 12 giovani, procedendo al controllo di 5 autovetture e 9 persone, di cui 3 con precedenti di polizia.

Segnalati tre italiani

Complessivamente sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti tre italiani, tutti residenti a Lodi, aventi un’età dai 19 ai 20 anni, i quali controllati in via Nazario Sauro, a bordo dell’autovettura di un loro genitore, considerato il loro atteggiamento nervoso, sono stati sottoposti a perquisizione veicolare e personale, che ha consentito di rinvenire, occultato sotto il sedile anteriore dx, un involucro in cellophane contenente stupefacente tipo marijuana, destinato all’uso personale, del peso di gr. 20 circa.
L’attività di prevenzione contro l’uso di stupefacenti continuerà serrata anche nei prossimi giorni con interventi diretti nelle scuole ove si parlerà delle nefaste conseguenze provocate dalle droghe sull’organismo, motivo per il quale chi vende droga non è mai un amico, e mediante puntuali verifiche nei luoghi di aggregazione giovanili.

Leggi anche:  Scossa di terremoto ieri sera in Oltrepò Pavese

TORNA ALLA HOME