Prete pedofilo e svastiche le scritte ingiuriose comparse sul muro di cinta dell’oratorio di San Rocco.

“Prete pedofilo” e svastiche

Nella notte tra sabato e domenica il muro di cinta dell’oratorio di san Rocco, in via Colombo, è stato imbrattato con scritte ingiuriose contro il parroco, don Angelo Manfredi. “Don Angelo pidoflilo” è stato scritto in un italiano non corretto vicino a dei simboli che richiamano delle svastiche, anche queste disegnate grossolanamente. Difficile capire chi possa essere stato l’autore.

Solidarietà al parroco

Magari si è trattato di una semplice bravata. Il muro infatti è poco distante dal luogo dove il 10 marzo scorso era stata trovata una Madonna decapitata.  Il gesto allora si era scoperto essersi trattato un atto vandalico compiuto da alcuni ragazzini. Nel frattempo, tutta la comunità si è stretta attorno al suo parroco per esprimergli piena solidarietà.

LEGGI ANCHE Punta il fucile fuori dalla finestra panico in strada oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!