Nel novembre del 2015 aveva partecipato all’assalto armato al Mc Donald’s di Lodi, ora, la condanna nei confronti del 27enne, italiano e pregiudicato, è diventata definitiva. Dovrà scontare il residuo di pena di circa un anno e mezzo di reclusione per rapina aggravata.

Arrestato 27enne di Caravaggio

Ieri i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato su ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lodi un 27enne italiano pregiudicato, domiciliato a Caravaggio. I fatti, andati a sentenza definitiva, risalgono al 2015 e si erano consumati in provincia di Lodi e Bergamo.

Tre rapine contestate

Tre in tutto le rapine aggravate contestate in continuazione all’uomo, che ieri è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Caravaggio e subito dopo accompagnato in carcere a Bergamo dove sconterà un residuo pena di circa un anno e mezzo di reclusione, al netto quindi della custodia cautelare precedentemente già applicatagli.

L’assalto al Mc Donald’s

Una delle rapine contestate al 27enne si riferisce in particolare a quella avvenuta nel novembre 2015 al MC Donald’s di Lodi, che si trova lungo la Tangenziale Est. In quella circostanza il 27enne, insieme ad altri complici armati, assaltò il locale e lo rapinò.

Leggi anche:  Nuovo servizio di pattugliamento in mountain bike per la Polizia Locale

A seguito della sentenza di primo grado e a quella in Corte d’Appello, nonché dopo la dichiarazione di inammissibilità del ricorso per Cassazione, per il 27enne si sono quindi spalancate definitivamente le porte del carcere.

TORNA ALLA HOME