E’ stato ritrovato morto Andrea Zamperoni, il giovane chef italiano trasferitosi a Ney Yorkscomparso dalla notte tra sabato 17 e domenica 18 agosto.

AGGIORNAMENTO 14.30: La Polizia di New York ha fermato una donna nel motel dove lo chef italiano è stato rinvenuto senza vita.

AGGIORNAMENTO: Il procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, ha annunciato che aprirà un’inchiesta conoscitiva sul decesso di Andrea Zamperoni.

Ritrovato morto lo chef italiano

Il 33enne di Casalpusterlengo, capo chef da Cipriani Dolci al Grand Central Terminal, è stato ritrovato senza vita grazie a una telefonata anonima nell’ostello Kamway Lodge, del quartiere Queens (con una nomea parrebbe malfamata).

Il trasporto della salma fuori dall’ostello

La Polizia della Grande Mela, dopo esser stata accolta – particolare inquietante quanto anomalo – da una donna nuda allontanatasi dopo aver indicato il corpo, avrebbe scoperto il cadavere avvolto da una coperta al primo piano della struttura ricettiva, che si trova per altro non lontano dall’abitazione del lodigiano, sempre nel rione Woodside, dove gli amici avevano appiccicato cartelli con la sua foto.

Leggi anche:  Trasfusione di sangue sbagliata, anziana muore in ospedale
La Polizia porta via una donna

C’è chi parla di una lite, che sarebbe avvenuta proprio al primo piano dell’ostello e che forse potrebbe essere messa in connessione con la morte del cuoco.

Andrea Zamperoni scomparso a New York

A Manhattan dovrebbe ormai esser giunta anche la famiglia (dopo il fratello gemello, anche lui dipendente della catena Cipriani, ma a Londra, che ha per altro effettuato il riconoscimento del corpo), partita da Zorlesco per partecipare alle ricerche.