Spaccio stupefacenti, 9 persone arrestate tra Sant’Angelo Lodigiano e Casalpusterlengo.

Spaccio stupefacenti

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lodi, a conclusione di una specifica attività investigativa, condotta unitamente ai Carabinieri della Stazione di Sant’Angelo Lodigiano, svolta sotto la direzione ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Lodi, hanno notificato la misura della custodia cautelare in carcere per 9 persone, prevalentemente nordafricani, che gestivano un importante traffico di cocaina, hashish e marijuana.

La violenta rapina

L’attività d’indagine ha avuto origine nel dicembre del 2016, a seguito di una violenta rapina in casa subita da un componente della banda, colpito con due martelli da carpentiere e derubato della somma di 1.400 euro. A seguito di quell’episodio, legato ad un debito di droga non pagato, sono stati successivamente individuati i quattro diversi gruppi di spacciatori.

L’arresto in flagranza

Ne è conseguita una prolungata attività investigativa, che ha comportato numerosi servizi di osservazione e pedinamento, e ha portato all’arresto, in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio, di nove persone e al sequestro di 1,8 chili di hashish, di 200 grammi circa di cocaina e di 100 grammi circa di marijuana.

Leggi anche:  Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti

L’attività di spaccio

Nell’ambito della stessa operazione sono stati segnalati anche un centinaio di assuntori di stupefacenti. Lo spaccio avveniva prevalentemente nei pressi di luoghi di aggregazione come scuole, locali frequentati da giovani e addirittura oratori.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE