Ancora truffe agli anziani: hanno convinto una coppia di anziani di essere due carabinieri in borghese e, sfruttando l’ingenuità e l’età delle vittime, si sono introdotti in casa loro rubando i soldi della pensione.

Truffa agli anziani

Hanno dichiarato di aver arrestato poco prima in flagranza di reato un ladro che tentava di introdursi nell’appartamento e, per rendere più credibile la loro storia, hanno mostrato ai due anziani un uomo placidamente seduto nell’auto parcheggiata fuori dalla casa, dove un complice inscenava il malvivente appena arrestato.

I due finti carabinieri hanno quindi chiesto agli anziani di poter entrare in casa, un’abitazione situata a Senna Lodigiana in via Cimitero Vecchio, per verificare che fosse tutto in regola. Naturalmente si trattava di un banale pretesto per entrare in casa e agguantare oro e gioielli.

Una volta terminata la razzia all’insaputa dei due pensionati, uno dei malviventi ha persino suggerito loro di recarsi in caserma il giorno successivo per formalizzare la denuncia, poi i due ladri si sono dati alla fuga.

Leggi anche:  Sassi contro il treno che passa: l'ultima trovata di due giovani

Spariti 1.500 euro

E’ stato solo dopo l’allontanamento dei due malviventi che la coppia di anziani si è resa conto di essere appena stata truffata, scoprendo la sparizione di 1500 euro. I pensionati hanno quindi allertato i veri Carabinieri che hanno avviato un’indagine per individuare i responsabili, di nazionalità italiana.

TORNA ALLA HOME