Un’altra aggressione a un’insegnante nel Lodigiano? Abbiamo raccolto le dichiarazioni del preside della scuola Fellini di Tavazzano con Villlavesco.

LEGGI ANCHE: Prof aggredita da una madre a Lodi

Aggressione a un’insegnante?

Il Lodigiano, negli ultimi giorni, è stato al centro dell’attenzione mediatica nazionale in seguito al caso di una professoressa dell’Einaudi aggredita dalla madre di una 17enne, che non aveva preso di buon grado la sospensione della figlia. La donna, dopo aver sostenuto di essere “stata provocata”, ha recentemente cambiato atteggiamento e si è scusata; ciò non ha impedito di sporgere denuncia. Per sostenere il corpo docenti il Ministro dell’Istruzione Bussetti ha fatto visita all’Einaudi. Hanno preso posizione sulla vicenda anche il senatore leghista Augussori e il vicepremier Salvini, che aveva auspicato “l’arresto immediato per la madre 36enne”. Ora emerge una presunta nuova aggressione, sempre nel Lodigiano, sempre a danno di un’insegnante. Teatro del fatto sarebbe la scuola Fellini di Tavazzano.

Segnalazioni anonime

A seguito di una segnalazione anonima che sarebbe partita proprio dall’interno della scuola, è emerso che una maestra sarebbe stata aggredita anche fisicamente da una madre, arrabbiata in seguito al pestaggio del figlio. Il fatto risalirebbe a pochi giorni prima del ponte pasquale. In quella circostanza sarebbero stati chiamati anche i carabinieri.

Leggi anche:  Scontro tra due auto a Sant'Angelo Lodigiano, 6 feriti

LEGGI ANCHE: Spazzacamino folgorato a Codogno

“Non confermo né smentisco”

Abbiamo raggiunto telefonicamente il preside della scuola, Antonio Posata, intenzionato a mantenere il riserbo assoluto sulla vicenda. Posata ci ha detto che “non conferma né smentisce la ricostruzione dei fatti, in quanto la sua priorità è quella di tutelare i minori.”

“Dobbiamo sempre ricordarci che di mezzo ci sono dei bambini” ha puntualizzato.

LEGGI ANCHE: Incidente sul lavoro a Tavazzano, arriva l’elisoccorso