Violenza sessuale nei confronti di un’educatrice. I carabinieri della Compagnia di Treviglio arrestano stamattina, 7 maggio,  un 19enne italiano originario del Lodigiano, accusato di aver violentato un’operatrice della comunità di recupero nella quale è ricoverato a scopi terapeutici.

La violenza una settimana fa

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal Gip del Tribunale di Bergamo arriva una settimana dopo il fatto, avvenuto nella zona.  Durante la notte  il ragazzo, R.L.R, si era introdotto  nella camera della vittima, 25 anni,  forzandone la porta di ingresso e costringendo la ragazza a subire atti sessuali.  Solo la pronta reazione dell’educatrice, che ha attirato l’attenzione del personale presente nella struttura, ha permesso di interrompere la violenza.

TORNA ALLA HOME