Il foliage è una vera e propria attrazione turistica negli Stati Uniti e in Giappone mentre in Italia si sta diffondendo solo negli ultimi anni, complici i social, in particolar modo Instagram, e la ricerca della foto perfetta.

Cos’è il foliage

Sono i colori dell’autunno, il cambiamento del colore delle foglie da verdi, a arancio, rosso, marrone.

In America la ricerca dei colori dell’autunno è da anni un’attrazione turistica, soprattutto in New England ma anche a Central Park a New York.

In Italia la parola “foliage” è diffusa solo da un paio d’anni, probabilmente grazie alla diffusione di Instagram il social dedicato alle fotografie e che spesso segue filoni stagionali e non solo tematici.

Dove ammirare il foliage

Ovunque ci siano boschi. Il caldo delle ultime settimane ha tardato la stagione del foliage ma ora sembra finalmente arrivato il momento.

Ecco alcune mete interessanti in Lombardia:

Foresta di Val di Scalve, Brescia

In Val Camonica si trova La Foresta di Lombardia Val di Scalve che si estende per 631 ettari sul territorio di Angolo Terme.

La Foresta Carpaneta, Mantova

Interessa un’area di 70 ettari di boschi e itinerari didattici-ricreativi.

Leggi anche:  Eicma 2018 presentata a Palazzo Lombardia VIDEO

L’area è stata rimboschita dal 2003 mettendo a dimora circa centomila piante di specie arboree ed arbustive dell’area come il biancospino, il sambuco. la farnia, il carpino bianco, l’olmo campestre, l’acero campestre, il frassino meridionale e il pioppo bianco.

Parco del Ticino, Milano

Il Parco Lombardo della valle del Ticino ha una superficie di circa 91.800 ettari, di cui circa 20.500 tutelati a Parco Naturale, istituito nel 1978, comprende una superficie di 6.561 ettari a Parco Naturale.

Le superfici boscate ricoprono complessivamente circa 20.000 ettari su vari percorsi.

Reggia e parco di Monza

Per chi non vuole avventurarsi nei boschi una buona opportunità può essere il parco della Reggia di Monza. La reggia ha preparato addirittura una mappa interattiva selezionando i punti più suggestivi del Parco dove poter apprezzare il fenomeno del foliage.

La riserva delle Torbiere del Sebino

Sono 360 ettari di zona protetta con vasche, canneti e sentieri ombreggiati da numerose specie di alberi. Foto d’effetto assicurate, soprattutto verso il tramonto, o quando montagne e alberi si specchiano nell’acqua.