Con il nuovo anno al via la fatturazione elettronica. In pensione i vecchi formati, da oggi le fatture saranno solo in Xml.

Con il nuovo anno al via la fatturazione elettronica

Abbiamo salutato il 2018 e con esso le vecchie fatture di carta. Dalla mezzanotte infatti è scattato l’obbligo della fatturazione elettronica. Un pacchetto di norme che coinvolge, secondo le ultime stime, circa 2,8 milioni tra microimprese e Pmi. Circa 4500 aziende.

In pensione i vecchi pdf

Se fino a ieri per preparare la fattura si usavano programmi di uso comune come Excel, Word, Pdf e poi si spediva il tutto  con raccomandata, via e-mail ordinaria o via posta certificata, dal primo gennaio questi programmi informatici e queste modalità di invio vanno in pensione. Tutti le fatture dovranno essere nel formato Xml, saranno originate per via elettronica per poi essere firmate digitalmente, conservate a fini fiscali secondo precise regole e trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio predisposto dall’Agenzia delle Entrate (SdI).

Leggi anche:  Desiderate la pace fiscale? Il tempo sta per scadere ECCO COSA FARE

Per meglio comprendere cosa cambierà a partire dal prossimo mese ci siamo fatti aiutare dal commercialista pavese Massimiliano Allievi che ha risposto ad alcune nostre domande.

PUOI LEGGERE TUTTE LE RISPOSTE DEL COMMERCIALISTA IN QUESTO ARTICOLO 

GUARDA QUI IL VIDEO CON ALCUNI CONSIGLI