Ieri, 25 giugno 2019, Francesco Monteverdi è stato eletto come nuovo Presidente del Presidio territoriale di Lodi di Assolombarda per il quadriennio 2019-2023. Monteverdi, già Presidente del Presidio territoriale di Lodi, è anche Amministratore Unico di Monteverdi Vini S.r.l.

Le parole di Monteverdi

“Sono orgoglioso di poter proseguire l’importante lavoro e l’azione di rappresentanza di questi anni, volta a consolidare il dialogo con gli attori del territorio e valorizzare il tessuto industriale e sociale del lodigiano, che è una componente propulsiva dell’area metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi, dove operano 420mila imprese (il 10% di quelle italiane) e 1,8 milioni di addetti (il 50% di quelli lombardi e l’11% di quelli italiani). In questa direzione, cito per esempio il protocollo con la Direzione territoriale dell’Inps, finalizzato a rafforzare la collaborazione con la PA in una logica di semplificazione e di servizio alle imprese. Il protocollo sulla fiscalità locale per rivitalizzare la nostra economia attraverso politiche di sostegno alle aziende; o l’impegno congiunto con la Prefettura di Lodi sui temi del lavoro, della sicurezza. La strada è quella giusta: dobbiamo lavorare insieme per continuare ad essere protagonisti della crescita e registi del territorio”.

Il neo – e noto – Presidente del Presidio territoriale di Lodi di Assolombarda, continua sostenendo che

“I dati del 2018 confermano i punti di forza dell’economia lombarda e del territorio del lodigiano – ha commentato Carlo Bonomi, Presidente di Assolombarda -. Infatti, la produzione industriale regionale è ancora in buona crescita (+3%), con Lodi che ha superato la media lombarda grazie a un +3,9%. Ma il rallentamento del commercio mondiale, unito all’instabilità e all’incertezza del nostro Paese, sta incidendo sulle performance delle imprese. Basti pensare che, per esempio, nei primi tre mesi del 2019 le esportazioni del lodigiano hanno registrato un calo del -5,1%, contro il -1,6% della media regionale: si tratta della prima contrazione del nostro export dopo 11 trimestri consecutivi con il segno positivo. La frenata delle aree del Paese in cui si concentra una parte così rilevante della produzione industriale, del valore aggiunto, dell’export e degli investimenti privati ha un effetto più che proporzionale sul resto dell’Italia. Per questo la sfida che ci dobbiamo porre oggi è quella di rendere l’Italia più consapevole di cosa stiamo rischiando e di rimettere al centro dell’agenda politica nazionale la crescita del nostro tessuto produttivo”.

L’Assemblea del Presidio territoriale di Lodi, tenutasi quest’oggi presso la sede lodigiana dell’Associazione in via Haussmann, ha eletto, per il quadriennio 2019-2023, i 13 componenti del Comitato del Presidio, che a loro volta hanno eletto il Presidente.

Leggi anche:  Per ogni nuovo nato un albero: la minoranza pretende e ottiene che l'obbligo sia rispettato

Di seguito i nomi:  Maria Antonietta Bianchi Albrici, Tai Milano S.p.A.; Luca Faelli, Tecnim Service S.r.l.; Luna Fantini, Olympia S.r.l.; Claudia Ferrari, Ferrari Giovanni Industria Casearia S.p.A.; Andrea Guercilena, Simaco Elettromeccanica S.r.l.; Maria Grazia Mammone, Lodiclima S.r.l.; Francesco Monteverdi, Monteverdi Vini S.r.l.; Alberto Noro, Microdisegno S.r.l.; Fulvio Pandini, Isac S.r.l. – Istituto italiano per la sanita’, la sicurezza e l’ambiente; Marco Polenghi, Polenghi Las S.r.l.; Cristina Sordi, Sordi Impianti S.r.l.; Andrea Vezzani, Aperam Stainless Services & Solutions Italy S.r.l.; Filippo Viale, Itelyum Regeneration S.r.l.

VAI ALLA HOME