Si è svolto a Palazzo Lombardia il collegio di vigilanza relativo all’accordo di programma per la realizzazione del Polo dell’università e della ricerca di Lodi.

L’incontro

Durante l’incontro è stato definito e siglato il secondo atto modificativo e integrativo dell’accordo. Per la Regione Lombardia erano presenti l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi e l’assessore al Territorio e Protezione Civile Pietro Foroni. “C’è stata una accelerata decisiva per chiudere il cerchio sui
finanziamenti e sulle opere. La variante modifica impegni finanziari e cronoprogramma riguardanti gli edifici dell’Università degli Studi di Milano destinati ad ospitare Medicina Veterinaria. Su questo nucleo Regione Lombardia destina ulteriori 3 milioni e 175 mila euro straordinari che vanno ad aggiungersi ai 12 milioni e 570 mila euro già previsti e che vanno in ‘sostegno straordinario’ per consentire alla Provincia la copertura degli impegni finanziari non disponibili” hanno dichiarato Rolfi e Foroni. La realizzazione di queste strutture è in parte conclusa o in fase di ultimazione.

Il Polo Lodigiano

Con questo secondo atto integrativo e modificativo si punta a concludere tutti gli Accordi programma dedicati al Polo lodigiano in essere. Con questa variante si prevede anche un ulteriore contributo straordinario di 1 milione e 750 mila euro da parte di Regione Lombardia alla Provincia per il mantenimento degli impegni nei confronti del Parco tecnologico padano. Con l’approvazione del secondo atto integrativo e modificativo e l’intervento straordinario di Regione Lombardia le criticità si intendono superate.

Interventi per 140 milioni

Complessivamente con gli Accordi di Programma, dal 1996 a oggi, sono stati realizzati interventi per oltre 140 milioni di euro e hanno visto portare a Lodi la Facoltà Medicina veterinaria dell’Università Statale, con l’Ospedale veterinario, il Centro Zoootecnico didattico sperimentale, gli edifici per la ricerca e la didattica; la residenza studentesca universitaria e la Fondazione Parco tecnologico. Lo sforzo realizzativo ha ricompreso anche tutte le necessarie opere di infrastrutturazione (parcheggi, viabilità, piste ciclabili). “Su questo progetto la Regione Lombardia ha investito in totale 30 milioni di euro dimostrando la propria straordinaria e concreta vicinanza alla città di Lodi, anche nell’interesse di sviluppare il settore agricolo in questa area” hanno aggiunto Rolfi e Foroni. “L’accordo di programma è in essere dal 1996. Con questa variante chiudiamo tutte le criticità rimaste”.

Leggi anche:  Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export DATI

STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI

Edifici dei Dipartimenti di Medicina Veterinaria 1° lotto ultimato; 2 e 3° lotto sono prossimi alla completa realizzazione. La messa in funzione del 2° lotto è prevista a breve con il trasloco in fase di organizzazione.
Ospedale Piccoli Animali: struttura completata, trasloco di personale e laboratori ultimato. Anno accademico inaugurato con i corsi di laurea di Medicina Veterinaria a Lodi Complessivamente l’intervento interessa 498.550 Metri quadrati.

LEGGI ANCHE: Arrivano a Lodi i mercatini natalizi