Giornale di Lodi https://giornaledilodi.it Mon, 19 Nov 2018 07:20:20 +0000 it-IT hourly 1 Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO https://giornaledilodi.it/attualita/neve-qualche-fiocco-in-quota-e-stasera-peggiora-previsioni-meteo/ Mon, 19 Nov 2018 07:19:41 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10710 Esperti e appassionati meteo avevano annunciato l’arrivo del freddo e il gelo, puntualmente è arrivato! E la neve? In quota, sulle nostre montagne ha iniziato a scendere qualche fiocco come dimostra l’immagine della webcam del Meteo Val San Martino al Passo del Pertus. E in serata sono previsti peggioramenti  con abbassamento della “linea bianca”! Il fronte […]

Continua la lettura di Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO su Giornale di Lodi.

]]>
Esperti e appassionati meteo avevano annunciato l’arrivo del freddo e il gelo, puntualmente è arrivato! E la neve? In quota, sulle nostre montagne ha iniziato a scendere qualche fiocco come dimostra l’immagine della webcam del Meteo Val San Martino al Passo del Pertus. E in serata sono previsti peggioramenti  con abbassamento della “linea bianca”!

Il fronte freddo e la neve

“La parte settentrionale del continente europeo è interessata da una vasta area di alta pressione, mentre una vasta depressione interessa tutto il settore meridionale, Italia compresa, ed è caratterizzata da aria molto fredda in quota” spiegano da Meteo Val San Martino. “Debole nevicata in corso al Laghetto Del Pertus come possiamo vedere dalle immagini di una delle nostre #webcam. Già un bel velo al suolo, speriamo sia di buon auspicio per il prossimo imminente inverno!”

Le temperature

“Temperature minime tutte negative o di poco sotto lo zero, come potete vedere nel riquadro. Massime diurne in deciso calo rispetto ai giorni scorsi. -3-3°C a Passo Di Valcava e, pensate, -6.8°C a Santa Caterina Valfurva, -6.7°C a Livigno e -6.2°C ai Piani di Bobbio! (dati da stazioni CML)”.

La giornata di oggi

Secondo Arpa tra oggi e domani tra oggi  e  domani, martedì un nucleo depressionario più attivo, freddo, inserito nel flusso principale si va ad approfondire ad est dell’arco alpino, determinando anche in Lombardia tempo più perturbato, con precipitazioni più diffuse e nevicate fino a quote collinari, a tratti possibili anche a quote inferiori. Tempo ancora instabile nei giorni successivi, ma con minore probabilità di precipitazioni.

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto sui rilievi Alpini e Prealpini, altrove nuvolosità irregolare in progressivo aumento nel corso della giornata. Coperto ovunque dalla sera.

Precipitazioni: dal mattino pioviggine sparsa su Alpi e Prealpi, nevischio oltre 800 metri. In serata precipitazioni più estese, con interessamento in particolare dei settori orientali e meridionali della regione; limite della neve in abbassamento a 400-500 metri.

Temperature:  minime e massime in lieve calo. In pianura minime intorno a 1 °C, massime intorno a 8 °C, lievemente più alte sui settori orientali.

Zero termico: attorno a 1000 metri, in lieve abbassamento in serata.

Venti: in pianura e sull’Appenino deboli da est, in intensificazione dal pomeriggio, moderati o temporaneamente forti in serata; in montagna da deboli a moderati meridionali.

Domani

Stato del cielo: molto nuvoloso o coperto ovunque in mattinata, poi schiarite a partire da ovest.

Precipitazioni: diffuse fino al mattino sui settori orientali e meridionali della regione, tra deboli e moderate; più occasionali sulla pianura occidentale. Neve oltre 400 metri, con possibile pioggia mista a neve anche a quote inferiori. precipitazioni in attenuazione dalla mattinata a partire da ovest.

Temperature: minime in lieve aumento, massime in lieve calo. Scarsa escursione termica diurna.

Zero termico: attorno a 1000 metri su Alpi e Prealpi, attorno a 600 metri sull’Appennino. In risalita dal pomeriggio.

Venti: da deboli a moderati; in pianura orientali, con maggiori rinforzi sulla pianura orientale e l’Oltrepò Pavese; in montagna da sudest.

Continua la lettura di Neve: qualche fiocco in quota e stasera peggiora PREVISIONI METEO su Giornale di Lodi.

]]>
Un’aggressione e diversi malori SIRENE DI NOTTE https://giornaledilodi.it/cronaca/unaggressione-e-diversi-malori-sirene-di-notte/ Mon, 19 Nov 2018 06:22:25 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10707 Aggressione e diversi malori: gli interventi degli operatori del 118 nella notte appena trascorsa. Cremona Notte tranquilla sul fronte dei soccorsi a Cremona e provincia. Da segnalare solo un intervento nelle prime ore della serata di domenica 18 novembre per un malore. Erano circa le 20.30 e a non sentirsi bene è stato un uomo […]

Continua la lettura di Un’aggressione e diversi malori SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
Aggressione e diversi malori: gli interventi degli operatori del 118 nella notte appena trascorsa.

Cremona

Notte tranquilla sul fronte dei soccorsi a Cremona e provincia. Da segnalare solo un intervento nelle prime ore della serata di domenica 18 novembre per un malore. Erano circa le 20.30 e a non sentirsi bene è stato un uomo di 53 anni mentre si trovava lungo la SS343 a Casalmaggiore. Immediata la chiamata ai soccorsi: sul posto un’ambulanza e un’automedica. Per lui trasporto in ospedale in codice verde.

Lodi

Alle 2.30 a Lodi si è registrato un evento violento classificato come aggressione nei pressi del Rondò della Tangenziale. Vittime due giovani di 18 e 22 anni. Sul posto gli uomini della Questura e due ambulanza. Per i coinvolti trasporto in ospedale in codice verde.

Un uomo di 51 anni, invece, è stato soccorso dopo aver accusato un malore presso un impianto lavorativo situato lungo la SP23 a Massalengo. Fortunatamente nulla di grave, anche per lui trasporto in ospedale a Lodi in codice verde.

Mantova

Allarme per un malore anche in provincia di Mantova a Suzzara. Soccorso un uomo di 59 anni in viale dell’Artigianatato poco prima delle 23. Sul posto, in codice rosso, un’ambulanza e un’automedica. Dopo i primi accertamenti, il 59enne è stato portato in ospedale a Mantova in codice giallo.

Continua la lettura di Un’aggressione e diversi malori SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
Arrestato a Lodi: occupava casa di coppia morta e spacciava ai minorenni https://giornaledilodi.it/cronaca/arrestato-a-lodi-occupava-casa-di-coppia-morta-e-ci-spacciava/ https://giornaledilodi.it/cronaca/arrestato-a-lodi-occupava-casa-di-coppia-morta-e-ci-spacciava/#respond Sun, 18 Nov 2018 14:42:21 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10704 Arrestato a Lodi un egiziano 22enne. Arrestato a Lodi Manette ai polsi per un egiziano 22enne che aveva occupata una casa abbandonata dopo che la coppia di proprietari era morta. Aveva fatto diventare l’abitazione una base di spaccio per stoccare hashish, marijuana e cocaina. Spaccio in stazione L’egiziano ha ceduto una dose di droga a una sedicenne di […]

Continua la lettura di Arrestato a Lodi: occupava casa di coppia morta e spacciava ai minorenni su Giornale di Lodi.

]]>
Arrestato a Lodi un egiziano 22enne.

Arrestato a Lodi

Manette ai polsi per un egiziano 22enne che aveva occupata una casa abbandonata dopo che la coppia di proprietari era morta. Aveva fatto diventare l’abitazione una base di spaccio per stoccare hashish, marijuana e cocaina.

Spaccio in stazione

L’egiziano ha ceduto una dose di droga a una sedicenne di Lodi in stazione. La ragazza è stata segnalata alla Prefettura, lo spacciatore è stato seguito fino alla sua abitazione dove è stato rinvenuto l’arsenale di droga che conservava per lo spaccio.

LEGGI ANCHE: Caso mensa: flash mob in Piazza della Vittoria

Continua la lettura di Arrestato a Lodi: occupava casa di coppia morta e spacciava ai minorenni su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/arrestato-a-lodi-occupava-casa-di-coppia-morta-e-ci-spacciava/feed/ 0
Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi https://giornaledilodi.it/casa/come-scegliere-la-ditta-di-traslochi-che-fa-per-noi/ Sun, 18 Nov 2018 14:11:04 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10701 Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi? Prima o poi nella vita di ciascuna persona arriva il fatidico momento del trasloco. Si dice addio alla vecchia casa, dove magari si è vissuto per un anno, oppure per trent’anni. E di conseguenza, in base anche alla vostra tendenza ad accumulare, ci saranno infinità […]

Continua la lettura di Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi su Giornale di Lodi.

]]>
Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi? Prima o poi nella vita di ciascuna persona arriva il fatidico momento del trasloco. Si dice addio alla vecchia casa, dove magari si è vissuto per un anno, oppure per trent’anni. E di conseguenza, in base anche alla vostra tendenza ad accumulare, ci saranno infinità di «cose» da spostare da un’abitazione all’altra. E allora le strade che si possono percorrere per affrontare questo punto saliente della nostra esistenza sono due. Si può fare tutto da soli, andando a noleggiare un camion o un furgone per il trasporto (se non lo si possiede). Cercando amici e parenti disponibili a darci una mano nella fase di smontaggio (e poi di rimontaggio di mobilia varia). E soprattutto qualcuno in grado di assisterci durante le fasi di scarico (lungo scale, cortili, ascensori), carico e di nuovo scarico del mezzo.

Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi

Non si tratta certo di un impegno da poco e al giorno d’oggi forse, visto lo scarso tempo di cui si ha a disposizione, è bene rivolgersi a chi il trasloco lo ha scelto come professione. Senza considerare il quantitativo di stress e fatica che andrebbero ad aggiungersi a quelli con cui quotidianamente conviviamo. La scelta di rivolgersi ad una ditta di traslochi è dunque sicuramente da favorire: però c’è ditta e ditta, bisogna dunque capire a quale team di professionisti affidarsi. Esistono alcuni consigli o spunti di riflessione che possono aiutare nella scelta della ditta di traslochi che fa per noi. In primis è bene mettere in chiaro l’importanza del tempo: non riducetevi all’ultimo, non ci deve essere bisogno di forzare la mano per una scelta.

Coordinate tempo…

Come scegliere la ditta di traslochi? E’ bene organizzarsi per tempo, prendendosi qualche settimana per cercare la ditta che più fa al nostro caso (sempre ovviamente se non se ne ha una di fiducia). I criteri sono piuttosto intuitivi e si tratta sostanzialmente di capire se domanda e offerta possono incontrarsi: quali servizi offre? Che cosa mi serve? Se per esempio non volete cimentarvi in imballaggi e scatoloni allora dovrete cercare un’impresa che li faccia al vostro posto.

… e spazio

Attenzione anche alla geografia: è bene specificare sin da subito le coordinate dei vostri appartamenti. Una ditta di traslochi, seppure straordinaria, a 600 chilometri da casa vostra forse non è il massimo. E con il passaparola come la mettiamo? «Un amico mi ha detto che quella ditta è perfetta», «Un altro mi ha detto di sconsigliare di quell’altra». Può essere tutto vero, però, come spesso si dovrebbe fare, è bene sentire più campane e parlare di persona con la ditta interessata. Perché ciascuno di noi è diverso e ha esigenze differenti.

La questione mobili

Ma torniamo ai servizi: avete già deciso chi si occuperà dello smontaggio e del montaggio dei mobili? Se voi non ne volete sapere servirà dunque una ditta specializzata anche in questo servizio. E poi ci sono i casi particolari, perché ogni abitazione ha una sua specificità: e allora è bene diffidare di chi accetta il lavoro senza prima voler fare un sopralluogo e capire dove dovrà operare. Per esempio se serve una piattaforma aerea e io non ce l’ho? Meglio pensarci su. Naturalmente è decisivo affidarsi a chi propone una copertura assicurativa (perché qualcosa può andare storto anche ai migliori professionisti, magari per cause indipendenti dalla loro volontà). L’ultima domanda da porsi è «la ristrutturazione della mia nuova casa non è ancora finita, dove metto scatole e scatoloni?».

Il servizio di deposito

Esistono ditte di traslochi che offrono il servizio di deposito. Anche questo è un fattore importante nella scelta. Prima di prendere una decisione quindi è bene parlare, confrontarsi e ancora meglio, farsi fare un preventivo su carta, in modo da non incorrere in problematiche varie. Il periodo migliore per cambiare casa? Per il trasloco l’alta stagione sono i mesi estivi, quindi le tariffe potrebbero essere leggermente più alte. Magari pensateci anche negli altri mesi. Ecco come scegliere la ditta di traslochi.

Continua la lettura di Come scegliere la ditta di traslochi che fa per noi su Giornale di Lodi.

]]>
Manutenzione caldaie, controllo fumi e valvole https://giornaledilodi.it/casa/manutenzione-caldaie-controllo-fumi/ Sun, 18 Nov 2018 14:02:02 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10698 Manutenzione caldaie, tutto quello che c’è da sapere. Da una parte c’è quella ordinaria, dall’altra il controllo dei fumi. Sono i due interventi classici che riguardano la vostra caldaia domestica. Nel primo caso questa operazione garantisce la sicurezza dell’impianto ed è obbligatorio sostenere le manutenzione, come indica la legge italiana. A partire dal 2014 chi […]

Continua la lettura di Manutenzione caldaie, controllo fumi e valvole su Giornale di Lodi.

]]>
Manutenzione caldaie, tutto quello che c’è da sapere. Da una parte c’è quella ordinaria, dall’altra il controllo dei fumi. Sono i due interventi classici che riguardano la vostra caldaia domestica. Nel primo caso questa operazione garantisce la sicurezza dell’impianto ed è obbligatorio sostenere le manutenzione, come indica la legge italiana. A partire dal 2014 chi possiede un impianto di riscaldamento o di climatizzazione estiva sarà in possesso del libretto relativo all’impianto (chiamato «Libretto di impianto per la climatizzazione»). Su questo documento, una sorta di carta d’identità dell’impianto, i vari tecnici registreranno gli interventi effettuati, partendo dalla prima accensione per arrivare alla suddetta manutenzione caldaie ordinaria. Senza scordarsi di eventuali interventi straordinari. Ed è proprio su questo libretto che deve essere indicata di volta in volta la data del prossimo intervento. Questo vale per la manutenzione ordinaria mentre per il controllo dei fumi la legge predispone tempistiche precise.

Manutenzione caldaie e controllo fumi

I controlli in questione vanno dunque eseguiti una volta ogni due oppure quattro anni. Entrambi gli interventi devono essere sostenuti da un tecnico specializzato e abilitato. Si parla di biennio quando si tratta di impianti domestici con potenza superiore a 10kW (ma inferiore a 100kW), a combustibile liquido o solido. Si parla di quadriennio per gli impianti domestici con potenza superiore a 10kW (ma inferiore a 100kW) a gas metano o GPL. La manutenzione caldaie prevede dunque il controllo di ugelli gas, camera di combustione, ventilatori, elettrodi e guarnizioni. Si tratta delle parti della caldaia maggiormente sottoposto all’usura. Con il controllo dei fumi inoltre l’operatore predisposto ha anche l’obbligo di legge di controllare l’efficienza energetica dell’impianto. Attenzione poi se siete affittuari: i costi della manutenzione spettano a voi, ossia all’inquilino, così come il compito della conservazione del libretto dell’impianto.

Ecco come risparmiare

Detto praticamente di spese riguardanti la manutenzione ordinaria e il controllo dei fumi, è bene anche parlare di un modo per risparmiare qualche soldino quando si parla di riscaldamento. Per alleggerire la bolletta esistono dei semplici suggerimenti da seguire che genereranno beneficio.
Stare al freddo non va bene, ma nemmeno temperature troppo elevate sono positive per il nostro organismo: il consiglio per esempio è quello di mantenere una temperatura durante il giorno che oscilli fra i 19 e i 20 gradi, non di più. L’equazione «bambino in casa quindi alzo la temperatura» non è salutare: mantenetevi comunque sui gradi indicati in precedenza.

Le valvole termostatiche

Pensate che alzare la temperatura di un solo grado fa lievitare i consumi di circa il 7-8%. Inoltre sarà sicuramente utile accendere la caldaia un paio di ore della sveglia, lasciandola invece spenta durante la notte. Potrebbero anche tornare utili delle valvole termostatiche: vanno installate sui caloriferi e li rendono indipendenti uno dall’altro. In questo modo regolano in autonomia l’afflusso di acqua calda, in base ovviamente alla temperatura impostata. Sostanzialmente si può regolare al meglio la temperatura di ogni stanza, in base all’utilizzo. Si tratta di una soluzione obbligatoria per gli impianti termici di tipo centralizzato installati in edifici con un numero di unità abitative superiore a quattro.

Continua la lettura di Manutenzione caldaie, controllo fumi e valvole su Giornale di Lodi.

]]>
Proteggere i denti durante l’attività sportiva https://giornaledilodi.it/salute/proteggere-i-denti-attivita-sportiva/ Sun, 18 Nov 2018 13:54:55 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10695 Proteggere i denti durante l’attività sportiva è importantissimo. Lo sport è salutare a livello cardiovascolare, muscolare, posturale ma, può esporre il fisico ad una serie di rischi. La protezione dell’apparato stomatognatico (la bocca) è spesso trascurata dagli atleti, interessati più alla performance che alla prevenzione degli «effetti collaterali». Certamente le patologie traumatiche dento-maxillo-facciali devono essere […]

Continua la lettura di Proteggere i denti durante l’attività sportiva su Giornale di Lodi.

]]>
Proteggere i denti durante l’attività sportiva è importantissimo. Lo sport è salutare a livello cardiovascolare, muscolare, posturale ma, può esporre il fisico ad una serie di rischi. La protezione dell’apparato stomatognatico (la bocca) è spesso trascurata dagli atleti, interessati più alla performance che alla prevenzione degli «effetti collaterali». Certamente le patologie traumatiche dento-maxillo-facciali devono essere prevenute negli «sport di contatto», quali il basket, la pallamano, le arti marziali, il rugby e il football americano, il motociclismo, lo sci alpino, il pattinaggio, lo squash, il calcio e il ciclismo…

Proteggere i denti durante l’attività sportiva

Le caratteristiche di un efficace protettore orale sono la protettività specifica per ogni sport, l’ingombro minimo e la stabilità, la possibilità di garantire ottima fonazione e ventilazione, la caratterizzazione estetica, la valutazione personalizzata del rapporto cranio-mandibolare. In presenza di forti sollecitazioni psico-fisiche, come durante una competizione, è importante che l’occlusione dentale (cioè il contatto che si stabilisce fra le arcate dentarie) sia stabile e ben relazionato alla postura corporea, per evitare la comparsa di disturbi che possano alterare lo stato di salute e la prestazione dello sportivo. Importante quindi una visita specialistica, per valutare l’idoneità fisica.

Dispositivi paradenti semi-individuali preformati

Per proteggere i denti durante l’attività sportiva sono utili dispositivi paradenti semi-individuali preformati. Adattabili alla bocca dell’atleta, che rappresentano un buon compromesso fra costo e beneficio, ma è bene evitare soluzioni «fai da te». L’erosione dentale superficiale è legata al consumo di bibite acide, e all’esposizione ad ambienti acidi, come la piscina. Il pH raccomandato per l’acqua delle piscine varia fra 7.2 e 8.0. In alcuni casi sono stati rilevati pH molto bassi, fino a 2.7, il cui effetto sui tessuti duri del dente va a sommarsi alla diluizione dei fattori protettivi della saliva e agli effetti di una clorazione inadeguata delle acque.

Attività sportiva e controllo odontoiatrico

I Medici dello Sport rimarcano l’importanza di un’attenta visita e ispezione orale per rilevare segni di abrasione ed erosione che possano esporre a dolore acuto l’atleta che pratichi sport aerei o d’immersione. In particolare l’area erosa dello smalto, con esposizione di dentina sensibile, risulta particolarmente aggredibile dalla concentrazione di ossigeno nell’aria respirata dalle bombole da sub. Con il rischio di pulpite acuta e cronica che può disturbare l’esercizio in modo anche grave. Ma soprattutto rischia di «coprire» altri sintomi e segnali vitali (come la cefalea da ipercapnia) ben più pericolosi. Risulta pertanto evidente la correlazione tra attività sportiva e controllo odontoiatrico costante. Per prevenire o mitigare l’insorgere di disturbi legati all’attività sportiva in esame, ma anche per poter affrontare con serenità e rendimento la performance sportiva.

Continua la lettura di Proteggere i denti durante l’attività sportiva su Giornale di Lodi.

]]>
Come preparare i cani all’inverno https://giornaledilodi.it/salute/come-preparare-i-cani-allinverno/ Sun, 18 Nov 2018 13:46:08 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10692 Come preparare i cani all’inverno? Temperature in discesa, cielo grigio e vestiario che via via si fa sempre più pesante. Scocca l’ora di prepararsi per i giorni più freddi. Non siamo soltanto noi, il nostro corpo o la nostra casa a doverci organizzare per il periodo invernale. Anche i nostri animali devono arrivare pronti ai […]

Continua la lettura di Come preparare i cani all’inverno su Giornale di Lodi.

]]>
Come preparare i cani all’inverno? Temperature in discesa, cielo grigio e vestiario che via via si fa sempre più pesante. Scocca l’ora di prepararsi per i giorni più freddi. Non siamo soltanto noi, il nostro corpo o la nostra casa a doverci organizzare per il periodo invernale. Anche i nostri animali devono arrivare pronti ai giorni in cui la colonnina di mercurio segnerà temperature vicine allo zero. In particolare ecco dunque qualche consiglio utile per i cani, amici a quattro zampe che meritano tutte le nostre attenzioni. Partiamo dunque dal pelo: evitate la tosatura ma privilegiate invece l’acquisto di prodotti specifici per nutrire il pelo, per mantenerlo sano e luminoso. E poi c’è lo stripping: si tratta di una procedura che deve essere seguita da persone esperte, consiste nel togliere il pelo morto dell’animale per favorirne la ricrescita e il naturale ricambio. Insomma, l’importanza della toelettatura.

Come preparare i cani all’inverno

Un ampio capitolo di preparazione all’inverno riguarda poi l’alimentazione: cibi ricchi di Omega 3 e 6 sono da preferire, a cui magari è possibile aggiungere degli integratori (seguendo però i consigli del veterinario). In generale per far fronte all’inverno è bene aumentare l’apporto di calorie ma anche in questo caso è bene seguire le indicazioni del proprio veterinario, a conoscenza di ciascun caso. Attenzione poi all’acqua: da evitare se troppo fredda, quindi controllatela spesso, sopratutto se la ciotola è posizionata all’esterno. Molto importante è ovviamente il movimento, e questo vale per tutte le stagioni: nel periodo invernale, quando il freddo è particolarmente pungente e la neve, potrebbe accadere che durante dopo il tradizionale «giretto» il vostro amico a quattro zampe rientri con il pelo ghiacciato. Con un phon, tenuto a debita distanza, andrete sicuramente incontro al cane, evitandogli di prendere troppo freddo.

Dal vestiario alla cuccia

E ancora, come non considerare il vestiario? Scegliere il cappottino giusto è fondamentale, tanto meglio se lavabile e impermeabile. Poi c’è la cuccia: assicuratevi che sia ben isolata dal pavimento, in modo tale che il freddo dal terreno «passi» meno facilmente. Più in generale durante l’inverno è bene avere un occhio di riguardo per i propri animali, per la loro cuccia e per il loro comportamento. Teneteli al caldo, fornitegli un giaciglio adeguato: il freddo, che spesso crea problemi agli uomini, fa lo stesso anche con i cani.

Continua la lettura di Come preparare i cani all’inverno su Giornale di Lodi.

]]>
Consigli per la corretta alimentazione dei cani https://giornaledilodi.it/cucina/consigli-per-la-corretta-alimentazione-dei-cani/ Sun, 18 Nov 2018 13:41:05 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10689 Consigli per la corretta alimentazione dei cani? Eccoli, ma attenzione, perché non è facile stilare la dieta perfetta per il vostro cane. Oggi è possibile scegliere fra un’infinità di prodotti, un’ampia offerta che svaria dalla A alla Z. E poi non esiste una regola univoca, ma tutto deve essere declinato in base al peso, alla […]

Continua la lettura di Consigli per la corretta alimentazione dei cani su Giornale di Lodi.

]]>
Consigli per la corretta alimentazione dei cani? Eccoli, ma attenzione, perché non è facile stilare la dieta perfetta per il vostro cane. Oggi è possibile scegliere fra un’infinità di prodotti, un’ampia offerta che svaria dalla A alla Z. E poi non esiste una regola univoca, ma tutto deve essere declinato in base al peso, alla taglia, alla razza e allo stato di salute del quadrupede. Insomma c’è tutto e di più per i nostri amici a quattro zampe, resta però da comprendere quale possa essere la loro nutrizione corretta.

Consigli per la corretta alimentazione dei cani

Più semplice invece è osservare delle indicazioni che ci permettano di evitare problemi o abitudini errate. Per esempio potrebbe essere opportuno controllare i valori nutrizionali riportati sull’etichetta delle crocchette, sempre più diffuse. Da preferire sono i prodotti che usano «carne» anziché «farina di carne». Se l’alimentazione invece è casalinga una buona idea è seguire l’idea che almeno il 50% sia composto da carne e il 50% da verdura e carboidrati. E poi ci sono gli alimenti: no ai cibi troppo salati, no a quelli troppo unti, no a quelli con una quantità eccessiva di zucchero.

Non fatevi condizionare dal marketing

Insomma, è bene fare il possibile per salvaguardare il proprio amico canino, curandone in particolare l’alimentazione. Fate attenzione infine a non farvi condizionare dal marketing e soprattutto non affidatevi al caso.

Continua la lettura di Consigli per la corretta alimentazione dei cani su Giornale di Lodi.

]]>
Piatti di Natale, ecco la tradizione irlandese https://giornaledilodi.it/cucina/piatti-di-natale-tradizione-irlandese/ Sun, 18 Nov 2018 13:23:17 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10686 I piatti di Natale sono il pezzo forte della festa più attesa dell’anno. E in ogni Paese del mondo è possibile scoprire modi diversi di celebrarlo. In Irlanda, sono numerose le tradizioni con cui si celebra. Dalle antiche alle più recenti fino ad alcune davvero ‘folli’, le usanze dell’Isola di Smeraldo sono per lo più di origine […]

Continua la lettura di Piatti di Natale, ecco la tradizione irlandese su Giornale di Lodi.

]]>
I piatti di Natale sono il pezzo forte della festa più attesa dell’anno. E in ogni Paese del mondo è possibile scoprire modi diversi di celebrarlo. In Irlanda, sono numerose le tradizioni con cui si celebra. Dalle antiche alle più recenti fino ad alcune davvero ‘folli’, le usanze dell’Isola di Smeraldo sono per lo più di origine celtica o provenienti dal retaggio cristiano. Il 6 gennaio si celebra, ad esempio, il cosiddetto “Natale delle Donne”, come viene chiamato il giorno dell’Epifania, durante il quale le Irlandesi escono a divertirsi in gruppo, lasciando compagni, mariti e figli a casa.

Piatti di Natale, le usanze “Irish”

Ma quali sono le altre tradizioni che rendono le feste natalizie davvero ‘Irish’? Al primo posto c’è sicuramente il cibo. Gli Irlandesi, noti per essere delle buone forchette, iniziano i preparativi culinari di piatti e dolci tipici almeno un mese prima di Natale. La portata d’eccellenza, spesso mangiata a Cork nel Sud del paese, è la carne di manzo speziato. O in alternativa il tacchino arrosto, ma c’è anche chi preferisce gustare il tipico prosciutto al forno. Per soddisfare tutti i palati durante il pranzo di Natale, il vero segreto è scegliere con cura il taglio di carne, che deve essere rigorosamente ‘Irish’, derivata da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese, pascolando in piena libertà per circa 10 mesi all’anno e alimentandosi per oltre l’80% di erba fresca.

Dal pudding al whiskey

Non solo, ma la migliore carne irlandese è frutto di una filosofia di allevamento rispettosa del benessere animale e dei ritmi di crescita naturali della vegetazione. Sono questi infatti gli elementi che conferiscono quel tipico gusto deciso che la rende un prodotto pregiato ed estremamente versatile in cucina. Se si vuole seguire la tradizione dell’Isola di Smeraldo, per completare il pranzo di Natale non può mancare il Christmas pudding. Ossia il tipico dolce natalizio servito con burro, salsa al brandy o rum che allieta la convivialità sulle tavole degli irlandesi. Tra i protagonisti della più antica tradizione culinaria nel periodo natalizio, non bisogna inoltre dimenticare il whiskey irlandese caldo. Questa bevanda, preparata con whiskey, limone, chiodi di garofano e un pizzico di zucchero di canna, è protagonista delle rigide giornate dicembrine. Il whiskey caldo dona una piacevole sensazione di calore, ravvivata dal profumo speziato dei chiodi di garofano.

Continua la lettura di Piatti di Natale, ecco la tradizione irlandese su Giornale di Lodi.

]]>
Caso mensa: ecco i video del flash mob in Piazza della Vittoria https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-ecco-i-video-del-flash-mob-in-piazza-della-vittoria/ https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-ecco-i-video-del-flash-mob-in-piazza-della-vittoria/#respond Sun, 18 Nov 2018 13:12:20 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10677 Caso mensa: flash mob di protesta organizzato dal Coordinamento Uguali Doveri. Ecco i video. Caso mensa, flash mob a Lodi Ieri mattina, in piazza della Vittoria, a Lodi si è svolta con il regista Vittorio Vaccaro la ‘Performance collettiva -Tutti a tavola’ organizzata di fronte al Duomo dal ‘Coordinamento uguali doveri’ per protestare contro la modifica del regolamento comunale […]

Continua la lettura di Caso mensa: ecco i video del flash mob in Piazza della Vittoria su Giornale di Lodi.

]]>
Caso mensa: flash mob di protesta organizzato dal Coordinamento Uguali Doveri. Ecco i video.

Caso mensa, flash mob a Lodi

Ieri mattina, in piazza della Vittoria, a Lodi si è svolta con il regista Vittorio Vaccaro la ‘Performance collettiva -Tutti a tavola’ organizzata di fronte al Duomo dal ‘Coordinamento uguali doveri’ per protestare contro la modifica del regolamento comunale sulle agevolazioni sociali di mense e trasporti che rende più complesso per gli immigrati accedervi.

LEGGI ANCHE: Prestazioni sociali agevolate, il Comune non cambia idea 

Vittorio Vaccaro, nei giorni scorsi, aveva invitato la popolazione a partecipare alla manifestazione di protesta, armandosi di pentola e cucchiaio: 

“Portate pentola e cucchiaio e il regista vi guiderà in una performance collettiva che culminerà in uno scatto: la foto simbolo di questa battaglia! Siateci!”

LEGGI ANCHE: Caso mensa: flash mob di protesta in piazza Vittoria 

Aggiungendo: “Con il sottofondo di musiche mediorientali che evocano lo stare insieme in modo pacifico, scandiamo il ritmo dell’orologio ogni tre minuti battendo il mestolo sulle padelle. Questo a evocare il passare delle ore a scuola in attesa del pranzo. Lo facciamo per 30 minuti e alla fine viene suonato l’inno d’Italia che significa l’arrivo del pranzo tanto atteso. Quello che si vuole arrivi a Lodi per tutti allo stesso modo”.

Foto di copertina Simona Iurlaro

Continua la lettura di Caso mensa: ecco i video del flash mob in Piazza della Vittoria su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-ecco-i-video-del-flash-mob-in-piazza-della-vittoria/feed/ 0
Classe E 4Matic All-Terrain, la nuova dimensione dell’off-road https://giornaledilodi.it/motori/classe-e-4matic-all-terrain-off-road/ Sun, 18 Nov 2018 13:07:21 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10681 Classe E 4MATIC All-Terrain è perfettamente a proprio agio in qualsiasi situazione: dai percorsi off-road, alla guida di tutti i giorni. Il centro di sviluppo di Sindelfingen ha realizzato la sorprendente Mercedes Classe E 4Matic All-Terrain, prodotta in un unico esemplare per definire una nuova dimensione dell’off-road. Grazie agli assi a portale, dispone di un’altezza […]

Continua la lettura di Classe E 4Matic All-Terrain, la nuova dimensione dell’off-road su Giornale di Lodi.

]]>
Classe E 4MATIC All-Terrain è perfettamente a proprio agio in qualsiasi situazione: dai percorsi off-road, alla guida di tutti i giorni. Il centro di sviluppo di Sindelfingen ha realizzato la sorprendente Mercedes Classe E 4Matic All-Terrain, prodotta in un unico esemplare per definire una nuova dimensione dell’off-road. Grazie agli assi a portale, dispone di un’altezza libera dal suolo di oltre 400 mm, e in questo modo soddisfa i criteri che le permettono di arrivare là dove altri veicoli a trazione integrale cedono il passo. La storia della nascita di questo veicolo è dimostrazione tangibile della creatività degli ingegneri della Stella.

Un team di lavoro unico

La Classe E 4Matic All-Terrain è frutto dell’ingegno di Jürgen Eberle. Da entusiasta off-road, il progettista ha osservato gli assi a portale della G 500 4×4 e si è chiesto se fosse possibile installare qualcosa di simile su una Classe E dotata di un moderno asse multilink. Grazie al supporto di molti appassionati collaboratori, ha presentato una vettura All-Terrain 4×4 su grandi ruote. Sono stati coinvolti circa 20 colleghi di aree differenti. A partire da progettazione e engineering, fino ad officina e testing. Gli ampi profili aerodinamici dei passaruota, ad esempio, sono stati creati con l’ausilio di una stampante 3D del dipartimento di prototipazione rapida, e un progettista si è occupato di definire il design avvolgente del veicolo.

Classe E 4Matic All-Terrain, tutto per l’off-road

Da vettura lussuosa e versatile a deciso arrampicatore off-road. Già dal look è evidente come la Classe E 4Matic All-Terrain possa arrivare praticamente dappertutto. Con 420 mm, dispone di più del doppio dell’altezza libera dal suolo rispetto al modello di produzione (160 mm). La capacità di guado, vale a dire la massima profondità dell’acqua che è in grado di attraversare, di 500 mm, è più vicina a quella dell’iconica off-road Classe G (600 mm) di quanto lo sia al livello standard All-Terrain (280 mm). In questo modo, la Classe E 4Matic All-Terrain soddisfa i criteri geometrici che le permettono di arrivare là dove altri veicoli a trazione integrale non possono.

Una vettura che significa innovazione

Queste impressionanti caratteristiche off-road sono state raggiunte grazie ai cosiddetti assi a portale. A differenza degli assi convenzionali, le ruote non si trovano all’altezza del centro dell’asse. Ma molto più in basso, sulle teste dell’asse, e questo grazie alla trasmissione a portale. Sulla Classe E 4Matic All-Terrain gli assi a portale sono stati integrati nelle moderne sospensioni multilink del veicolo. Sono stati creati nuovi punti di montaggio per le sospensioni. Con l’impiego di un telaio ausiliario sull’asse anteriore, e modificando opportunamente il supporto dell’asse posteriore. Una cinematica modificata degli assi funge, poi, da collegamento alla trasmissione a portale. I giunti inferiori delle sospensioni sono stati ottenuti lavorando enormi blocchi di acciaio pieno.

Continua la lettura di Classe E 4Matic All-Terrain, la nuova dimensione dell’off-road su Giornale di Lodi.

]]>
La nuova BMW X5 porta le curve di Monza nel Sahara https://giornaledilodi.it/motori/la-nuova-bmw-x5-porta-monza-sahara/ Sun, 18 Nov 2018 12:52:30 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10678 La nuova BMW X5 porta le curve del circuito di Monza nel deserto del Sahara. Per il lancio della nuova vettura BMW Italia ha realizzato un’impresa senza paragoni. Lo storico tracciato brianzolo ha preso forma a Merzouga, in una delle zone più desertiche del Marocco. Monza, provincia del Sahara Un tracciato di 5.793 metri che si staglia tra le […]

Continua la lettura di La nuova BMW X5 porta le curve di Monza nel Sahara su Giornale di Lodi.

]]>
La nuova BMW X5 porta le curve del circuito di Monza nel deserto del Sahara. Per il lancio della nuova vettura BMW Italia ha realizzato un’impresa senza paragoni. Lo storico tracciato brianzolo ha preso forma a Merzouga, in una delle zone più desertiche del Marocco.

Monza, provincia del Sahara

Un tracciato di 5.793 metri che si staglia tra le sabbie e le rocce del Sahara. Ogni curva, ogni rettilineo, ogni chicane è ricostruita fedelmente in scala 1:1, sia nei raggi di curvatura che nelle distanze. Per due settimane, oltre 50 persone tra ingegneri, geometri, tecnici, operai e piloti hanno lavorato e contribuito alla realizzazione dell’impresa. Sono stati necessari 4 giorni di studio e di preparazione con topografi, ingegneri e architetti, con 8 postazioni per la progettazione e la simulazione topografica. Per 9 giorni, 4 ruspe e 4 camion hanno scavato 24 metri cubi alla volta per preparare il terreno e rimuovere la sabbia in eccesso; mentre 2 grader e 2 compattatori hanno steso e compattato la pista. Oltre 3500 metri cubi di terra sono stati spostati per dar vita alla pista off-road.

Il deserto accoglie la nuova BMW X5

Un’opera monumentale che culmina in un’impresa senza precedenti: la nuova BMW X5, dopo aver attraversato l’Europa in una viaggio a tappe, ha raggiunto il circuito di “Monza, Sahara” nell’impervio deserto marocchino dove, tra dune di sabbia e rocce, ha sfidato uno dei terreni più ostili del pianeta e affrontato Lesmo, Ascari e Parabolica, dando prova delle sue capacità di guida in fuoristrada, grazie al nuovo pacchetto xOffroad, che fa il suo debutto proprio su questo modello. A darle in benvenuto in Marocco è stata la nuova BMW R 1250 GS, la moto da enduro per eccellenza di BMW Motorrad appena rinnovata con il nuovo motore boxer, che le ha fatto da apripista in questa impresa.

Sports Activity Vehicle

Dalla BMW X5 ha avuto origine la famiglia BMW X e oggi, alla sua quarta generazione, questo modello si impone come mai ha fatto prima, sia in termini estetici sia per la sua modernità. La nuova BMW X5 stupisce per la ricchezza di innovazioni e rappresenta l’incarnazione più convincente fino ad oggi del modello familiare di Sports Activity Vehicle (SAV): la capacità di avventurarsi in fuoristrada unita al piacere di una guida dinamica nel farlo. Come i suoi predecessori, la BMW X5 sarà costruita nello stabilimento di Spartanburg negli Stati Uniti. Il lancio sul mercato italiano sarà il 24 e 25 novembre.

Novità assoluta è il pacchetto xOffroad

Novità assoluta per il modello è la possibilità per i clienti di scegliere il pacchetto xOffroad. Un pulsante specifico offre al pilota la scelta tra quattro modalità di guida #offroad (xSand, xRocks, xGravel, xSnow), che determinano automaticamente le impostazioni ideali di altezza del veicolo, del sistema xDrive, la risposta di accelerazione e controllo della trasmissione, e gli input correttivi del sistema DSC quando occorre prepararsi a guidare sulla sabbia, sulle rocce, sulla ghiaia e sulla neve.

Continua la lettura di La nuova BMW X5 porta le curve di Monza nel Sahara su Giornale di Lodi.

]]>
Caso mensa: il flash mob a Lodi https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-il-flash-mob-a-lodi/ https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-il-flash-mob-a-lodi/#respond Sat, 17 Nov 2018 13:55:36 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10656 Caso mensa: flash mob di protesta organizzato dal Coordinamento Uguali Doveri. Caso mensa, flash mob oggi a Lodi Questa mattina in piazza della Vittoria a Lodi si è svolta con il regista Vittorio Vaccaro la ‘Performance collettiva -Tutti a tavola’ organizzata di fronte al Duomo dal ‘Coordinamento uguali doveri’ per protestare contro la modifica del […]

Continua la lettura di Caso mensa: il flash mob a Lodi su Giornale di Lodi.

]]>
Caso mensa: flash mob di protesta organizzato dal Coordinamento Uguali Doveri.

Caso mensa, flash mob oggi a Lodi

Questa mattina in piazza della Vittoria a Lodi si è svolta con il regista Vittorio Vaccaro la ‘Performance collettiva -Tutti a tavola’ organizzata di fronte al Duomo dal ‘Coordinamento uguali doveri’ per protestare contro la modifica del regolamento comunale sulle agevolazioni sociali di mense e trasporti che rende più complesso per gli immigrati accedervi.

LEGGI ANCHE: Prestazioni sociali agevolate, il Comune non cambia idea 

Vittorio Vaccaro, nei giorni scorsi, aveva invitato la popolazione a partecipare alla manifestazione di protesta, armandosi di pentola e cucchiaio: 

“Portate pentola e cucchiaio e il regista vi guiderà in una performance collettiva che culminerà in uno scatto: la foto simbolo di questa battaglia! Siateci!”

LEGGI ANCHE: Caso mensa: flash mob di protesta in piazza Vittoria 

Aggiungendo: “Con il sottofondo di musiche mediorientali che evocano lo stare insieme in modo pacifico, scandiamo il ritmo dell’orologio ogni tre minuti battendo il mestolo sulle padelle. Questo a evocare il passare delle ore a scuola in attesa del pranzo. Lo facciamo per 30 minuti e alla fine viene suonato l’inno d’Italia che significa l’arrivo del pranzo tanto atteso. Quello che si vuole arrivi a Lodi per tutti allo stesso modo”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Caso mensa: il flash mob a Lodi su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/politica/caso-mensa-il-flash-mob-a-lodi/feed/ 0
Giornata mondiale della prematurità: i portici del Broletto si illuminano di viola https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-mondiale-della-prematurita-i-portici-del-broletto-si-illuminano-di-viola/ https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-mondiale-della-prematurita-i-portici-del-broletto-si-illuminano-di-viola/#respond Sat, 17 Nov 2018 14:21:27 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10659 Giornata mondiale della prematurità: i portici di Palazzo Broletto oggi si illuminano di viola. Giornata mondiale della prematurità Oggi, sabato 17 novembre si celebra la Giornata mondiale della prematurità, una ricorrenza dedicata a tutti i bambini che vengono alla luce prima della 37esima settimana di gravidanza e alle loro famiglie. L’obbiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica su […]

Continua la lettura di Giornata mondiale della prematurità: i portici del Broletto si illuminano di viola su Giornale di Lodi.

]]>
Giornata mondiale della prematurità: i portici di Palazzo Broletto oggi si illuminano di viola.

Giornata mondiale della prematurità

Oggi, sabato 17 novembre si celebra la Giornata mondiale della prematurità, una ricorrenza dedicata a tutti i bambini che vengono alla luce prima della 37esima settimana di gravidanza e alle loro famiglie. L’obbiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica su questa delicata condizione e dare voce ai genitori dei neonati prematuri che talvolta hanno problemi di salute o non sopravvivono.
Ogni anno, nel mondo, nascono 15 milioni di bambini pretermine (circa 40mila in Italia), un numero in costante aumento, vista la crescita delle gravidanze a rischio.

Perchè il viola

Per tenere alta l’attenzione sull’importanza della ricerca in materia di cure intensive neonatali, della formazione di professionisti specializzati nel settore, della prevenzione e dell’informazione sulle possibili conseguenze delle nascite premature, il Comune di Lodi ha voluto partecipare a questa giornata con un segno tangibile, colorando di viola (da giovedì e per tutto il fine settimana) le luci posizionate sotto i portici di Palazzo Broletto.
Il viola è il colore più simile a quello che i neonati riescono a percepire all’interno del ventre materno e che si cerca di riprodurre nelle sale di terapia intensiva neonatale.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Giornata mondiale della prematurità: i portici del Broletto si illuminano di viola su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-mondiale-della-prematurita-i-portici-del-broletto-si-illuminano-di-viola/feed/ 0
Incidenti stradali, aggressioni e intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE https://giornaledilodi.it/cronaca/incidenti-stradali-aggressioni-e-intossicazioni-etiliche-sirene-di-notte/ https://giornaledilodi.it/cronaca/incidenti-stradali-aggressioni-e-intossicazioni-etiliche-sirene-di-notte/#respond Sun, 18 Nov 2018 09:05:58 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10672 Notte di sirene spiegate nella Bassa, ecco gli eventi salienti nelle varie provincie. CREMONA Incidente stradale poco dopo la mezzanotte a Cicognolo, coinvolta una 23enne. La giovane è stata trasportata in condizioni non gravi al Maggiore di Cremona. Intorno alle quattro di notte una rissa a Cremona in piazza Cadorna, fortunatamente senza gravi conseguenze. Pochi […]

Continua la lettura di Incidenti stradali, aggressioni e intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
Notte di sirene spiegate nella Bassa, ecco gli eventi salienti nelle varie provincie.

CREMONA

Incidente stradale poco dopo la mezzanotte a Cicognolo, coinvolta una 23enne. La giovane è stata trasportata in condizioni non gravi al Maggiore di Cremona. Intorno alle quattro di notte una rissa a Cremona in piazza Cadorna, fortunatamente senza gravi conseguenze. Pochi minuti dopo un’aggressione in via Cadore: una 20enne è stata trasportata in ospedale, non è in pericolo di vita.

LODI

Alle tre di notte, a Codogno, un’auto con un 35enne a bordo è finita fuori strada. Trasportato all’ospedale di Codogno non si trova in pericolo di vita. A Lodi, sulla sp 235, un 59enne è finito fuori strada. Anche in questo senza gravi conseguenze.

MANTOVA

Intossicazione etilica a Borgo Virgilio per una 18enne, che è finita in condizioni mediamente critiche all’Ospedale di Mantova. Altra intossicazione etilica per una 28enne a Mantova che è stata trasportata poi in codice verde al Poma.

PAVIA

Raffica di intossicazioni etiliche talmente gravi da necessitare l’intervento dell’ambulanza nella notte Pavese. Un codice giallo a Pavia in via Ugo Foscolo e un trasporto ospedaliero per un 19enne soccorso in Piazzale Ponte Ticino. Altra intossicazione etilica segnalata in stazione intorno alle cinque di notte. Due aggressioni notturne mandano in ospedale un 29enne e un 23enne.

 

Continua la lettura di Incidenti stradali, aggressioni e intossicazioni etiliche SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/incidenti-stradali-aggressioni-e-intossicazioni-etiliche-sirene-di-notte/feed/ 0
E’ la notte delle stelle cadenti d’autunno: ecco dove si possono vedere https://giornaledilodi.it/cultura-e-turismo/e-la-notte-delle-stelle-cadenti-dautunno-ecco-dove-si-possono-vedere/ Sat, 17 Nov 2018 11:55:55 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10650 Questa notte tutti con il naso all’insù. Oggi, 17 novembre 2018, è il giorno delle Leonidi, le stelle cadenti d’autunno. Stelle Cadenti d’Autunno Il picco delle Leonidi avverrà tra il 17 e il 18 novembre. Sarà possibile vedere fino a 20 meteore ogni ora. Occasione giusta per esprimere i desideri, se il meteo lo permetterà […]

Continua la lettura di E’ la notte delle stelle cadenti d’autunno: ecco dove si possono vedere su Giornale di Lodi.

]]>
Questa notte tutti con il naso all’insù. Oggi, 17 novembre 2018, è il giorno delle Leonidi, le stelle cadenti d’autunno.

Stelle Cadenti d’Autunno

Il picco delle Leonidi avverrà tra il 17 e il 18 novembre. Sarà possibile vedere fino a 20 meteore ogni ora. Occasione giusta per esprimere i desideri, se il meteo lo permetterà le stelle cadenti d’autunno saranno ben visibili in quanto – come riferisce l’Unione astrofili italiani  – la Luna sarà al tramonto non appena il radiante delle Leonidi sarà visibile all’orizzonte.

Dove e quando ammirarle

Il momento migliore per ammirarle sarà dalla mezzanotte fino all’alba, e sarà possibile farlo a occhio nudo. La direzione dove guardare è a est, dove sorge il sole. Importante riuscire a trovare un punto d’osservazione lontano dalle luci artificiali delle città.

Cosa sono le Leonidi

Le Leonidi, che prendono il nome dalla costellazione del Leone, sono piccoli frammenti non più grandi di un granello di sabbia derivati dalle polveri di detriti della cometa Tempel-Tuttle che colpiscono l’atmosfera terrestre prendendo fuoco generando così le stelle cadenti d’autunno.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Continua la lettura di E’ la notte delle stelle cadenti d’autunno: ecco dove si possono vedere su Giornale di Lodi.

]]>
Scherzi a Parte: la burla della polemica sui monti lombardi https://giornaledilodi.it/attualita/scherzi-a-parte-la-burla-della-polemica-sui-monti-lombardi/ https://giornaledilodi.it/attualita/scherzi-a-parte-la-burla-della-polemica-sui-monti-lombardi/#respond Sun, 18 Nov 2018 10:36:53 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10674 Scherzi a Parte ha scelto la Valtellina come luogo per lo scherzo a Jonathan Kashanian. Al Fly Emotion Per chi segue i reality, Jonathan Kashanian è un personaggi molto noto, ha vinto il Grande Fratello e ha partecipato all’Isola dei Famosi. Ora è un influencer molto seguito sui social la popolare trasmissione Mediaset lo ha […]

Continua la lettura di Scherzi a Parte: la burla della polemica sui monti lombardi su Giornale di Lodi.

]]>
Scherzi a Parte ha scelto la Valtellina come luogo per lo scherzo a Jonathan Kashanian.

Al Fly Emotion

Per chi segue i reality, Jonathan Kashanian è un personaggi molto noto, ha vinto il Grande Fratello e ha partecipato all’Isola dei Famosi. Ora è un influencer molto seguito sui social la popolare trasmissione Mediaset lo ha scelto come vittima di una burla avvenuta ad Albaredo per San Marco al Fly Emotion, fra i monti lombardi della Valtellina.

La vittima, ignara di tutto, è stata lanciata in compagnia di un complice. Al momento dell’arrivo però, al posto di fermarsi, Jonathan e l’attore sono tornati indietro rimanendo bloccati, appesi a molti metri d’altezza. Per vedere lo scherzo CLICCA QUI.

Cos’è Fly Emotion

Fly Emotion è un’attrazione presente da molti anni in Valtellina. Nonostante l’aspetto molto emozionante ed adrenalinico, è un’attività adatta a tutti dai più piccoli ai più grandi: non è richiesto alcuno sforzo fisico, occorre solo godersi il volo ed ammirare il paesaggio. Caratteristica importante del Fly Emotion è che ti permette di volare su due tratte differenti, una di andata e una di ritorno.

La rezione del vip

Il celebre influencer ha vissuto malissimo questa esperienza, raccontando di aver avuto – nei giorni successivi – dolori articolari. Senza contare il terrore durante quell’ora appeso nel vuoto

Continua la lettura di Scherzi a Parte: la burla della polemica sui monti lombardi su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/scherzi-a-parte-la-burla-della-polemica-sui-monti-lombardi/feed/ 0
Arriva il gelo: ecco come proteggere gli animali dal freddo https://giornaledilodi.it/attualita/arriva-il-gelo-ecco-come-proteggere-gli-animali-dal-freddo/ Sat, 17 Nov 2018 14:55:37 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10668 Lo abbiamo annunciato ieri: il freddo sta davvero per arrivare tanto che la prossima settimana non è esclusa la possibilità che cada pesino qualche fiocco di neve. Ma se noi abbiamo tutti gli strumenti adatti per difenderci lo stesso non possiamo dire dei nostri amici a due o quattro zampe. Ecco quindi dieci consigli utili […]

Continua la lettura di Arriva il gelo: ecco come proteggere gli animali dal freddo su Giornale di Lodi.

]]>
Lo abbiamo annunciato ieri: il freddo sta davvero per arrivare tanto che la prossima settimana non è esclusa la possibilità che cada pesino qualche fiocco di neve. Ma se noi abbiamo tutti gli strumenti adatti per difenderci lo stesso non possiamo dire dei nostri amici a due o quattro zampe. Ecco quindi dieci consigli utili di Lega Nazionale per la Difesa del Cane per prenderci cura al meglio di fido, micio  company. Infatti, benché gli animali sopportino le basse temperature meglio degli umani, è buona norma prendere dei piccoli accorgimenti per tutelarli nelle giornate più rigide.

LEGGI ANCHE: Dall’estate di San Martino al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia PREVISIONI METEO

Ecco come proteggere gli animali dal freddo

“Un’alimentazione adeguata e un riparo idoneo sono sicuramente le prime cose a cui pensare per garantire il benessere dei nostri pet” spiegano dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane. “Non tutti i quattro zampe sono temprati per i rigori del clima invernale: i cani di taglia grande mantengono il calore per molto più tempo grazie alla maggiore massa corporea che li isola. Le taglie più piccole, le razze a pelo corto e quelli che non hanno particolare massa corporea per aiutarli a mantenere il calore, necessitano quindi di un trattamento speciale”.

Attenzione ai cani o gatti che vivono all’aperto

È importante prestare particolare attenzione ai cani o gatti che vivono all’aperto, poiché devono avere un luogo asciutto e senza correnti dove dormire e rifugiarsi. Inoltre, con le temperature rigide della stagione invernale, i soggetti anziani e/o malati, i cani di taglia piccola, vanno maggiormente protetti dalle intemperie e non devono essere lasciati all’aperto, soprattutto di notte. Purtroppo ci sono infatti tanti decessi di cani durante la stagione invernale per il peggioramento di malattie croniche o la poca protezione ricevuta dal gelo.

I randagi

Ma è importante ricordarsi anche dei randagi. Basta veramente poco per aiutare un animale in difficoltà.
Specialmente in alcune parti d’Italia, i cani e i gatti presenti sul territorio sono veramente tanti, non dimentichiamoci mai di mettere una ciotola di cibo e di acqua a loro disposizione fuori dalle nostre abitazioni.
Per gli ospiti di canili e gattili, Lega Nazionale per la Difesa del Cane lancia un appello rivolgendosi a tutti i cittadini: “invece di buttare vecchie coperte, piumoni, asciugamani, lenzuola e indumenti usati, portateli al Rifugio più vicino. Saranno utilissimi per scaldare le cucce degli animali senza famiglia”.

Ecco nel dettaglio i  dieci consigli

1) Una alimentazione adeguata
Un’alimentazione adeguata per il nostro animale può fare la differenza, in particolare durante la stagione invernale. Questo perché con l’abbassarsi delle temperature anche loro, come noi, bruciano più calorie.
In particolare per i gatti che vivono all’aperto una dieta ricca di nutrienti, grassi e proteine, dall’elevato profilo qualitativo, consente loro di non perdere peso utilizzando le riserve corporee come “carburante” per scaldarsi.

2) Un riparo idoneo
Bisogna prestare particolare attenzione ai cani o gatti che vivono all’aperto, poiché devono avere un luogo asciutto e senza correnti per dormire e rifugiarsi. La cuccia, di dimensioni giuste per la taglia dell’animale, va collocata a qualche centimetro da terra, possibilmente con l’entrata rivolta in direzione opposta a quella in cui solitamente soffia il vento. Il pavimento della cuccia dovrà essere ricoperto con una coperta di lana che dovrà essere regolarmente cambiata, soprattutto dopo che ha piovuto. Nei casi in cui il freddo è davvero pungente, è consigliabile coibentare la cuccia con dei materiali ecologici come le schiume a base di ricino, soia, zuccheri ecc.

3) Una cura costante
Spazzolando il vostro animale con regolarità, si stimola la circolazione sanguigna e un adeguato rinnovo del sottopelo che gli consentirà maggiore protezione anche nei mesi invernali. Inoltre, se si sono bagnati a causa della pioggia o della neve è importante asciugarli bene, soprattutto le zampe e tra le dita, dove possono rimanere i cristalli di ghiaccio che potrebbero contenere sostanze tossiche presenti nelle soluzioni antigelo, nocive per l’animale. Anche il sale può creare serie irritazioni ai polpastrelli del vostro pet, pertanto, per sciogliere il ghiaccio su marciapiedi e viottoli vi consigliamo prodotti pet friendly.

4) Attenzione: il freddo della notte può essere letale per i meno forti
Nella stagione invernale, con le temperature rigide, i soggetti anziani e/o malati, i cani di taglia piccola, specie se a pelo raso, vanno maggiormente protetti dalle intemperie e non dovrebbero essere lasciati all’aperto, soprattutto di notte.

5) Una ciotola dell’acqua doc
L’acqua del cane o del gatto se si trova all’esterno può congelarsi. Consigliamo di cambiarla spesso e di usare recipienti in plastica, poiché il metallo conduce il freddo più rapidamente.

6) Non lasciate mai un cane incustodito in auto
Non bisogna mai lasciare un cane incustodito in auto: è molto pericoloso durante la stagione estiva in quanto potrebbe soffocare, ma lo è anche d’inverno. Il veicolo potrebbe diventare una sorta di frigorifero, soprattutto durante le ore serali, causando l’ipotermia o il congelamento dell’animale. Mettete sempre qualche coperta in macchina: in caso di emergenza può essere utile coprirlo e farlo stare al caldo.

7) Non lasciate mai un cane incustodito in garage
E’ assolutamente sconsigliato custodire l’animale in garage ma spesso accade! Quindi, prima di “custodire” l’animale in questo luogo, ricordiamoci di mettere al sicuro l’antigelo per la macchina: può essere fatale per gli animali domestici, anche in piccole quantità. Parimenti non versate mai l’antigelo a terra o sopra un tombino: qualche cane o gatto potrebbe leccarlo. Nel caso in cui il vostro animale ne ingerisse, va portato urgentemente dal veterinario, possibilmente con la confezione del prodotto.
Prestiamo anche attenzione alle nostre autovetture e alla perfetta tenuta dei sistemi idraulici. Il liquido del radiatore, contenente antigelo, glicole propilenico colorato e trattato, è di sapore dolciastro, lappato con golosità dai gatti.
Inoltre, non bisogna mai lasciare il cane in garage quando si accende l’auto, poiché il monossido di carbonio (che viene emanato dal tubo di scappamento) potrebbe essergli fatale.

8) Non lasciate mai incustoditi apparecchi elettrici
Non lasciate mai, per nessun motivo, incustodite eventuali stufette portatili, cuscinetti termici, scaldini elettrici ecc: nel caso in cui cani, gatti e conigli masticassero i cavi elettrici, potrebbero essere fulminati.

9) Attenzione: nella neve il cane potrebbe perdere le tracce di odore e smarrirsi
Sappiamo che quasi tutti cani amano giocare e rotolarsi in mezzo alla neve, ma potrebbero perdere le tracce di odore e smarrirsi facilmente. Quindi attenzione, in qualsiasi circostanza, non bisogna mai dimenticare che il guinzaglio è la “cintura di sicurezza” del vostro amico.

10) Attenzione agli animali che si rifugiano sotto le automobili
Con le basse temperature i gatti liberi o anche altri animali che vivono all’aperto potrebbero andare a rifugiarsi sotto le automobili, per riscaldarsi con il caldo del motore. Prendiamo la buona abitudine di controllare sotto l’automobile, all’interno del passaruota, o per sicurezza dare dei leggeri colpi sul cofano della macchina prima di partire, in modo da permettere a eventuali ospiti di fuggire.

Continua la lettura di Arriva il gelo: ecco come proteggere gli animali dal freddo su Giornale di Lodi.

]]>
Sedia contro la prof: studente dovrà imparare un canto di Dante per punizione https://giornaledilodi.it/cronaca/sedia-contro-la-prof-studente-dovra-imparare-un-canto-di-dante-per-punizione/ Sat, 17 Nov 2018 14:41:29 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10665 Sedia contro la prof: studente sospeso per 15 giorni. Questa una parte della punizione decisa nei confronti dello studente della classe terza dell’istituto superiore Floriani di Vimercate che il 29 ottobre scorso lanciò una sedia colpendo la professoressa di Lettere. Cinque in condotta e lavori socialmente utili Come segnala il Giornale di Monza, il provvedimento […]

Continua la lettura di Sedia contro la prof: studente dovrà imparare un canto di Dante per punizione su Giornale di Lodi.

]]>
Sedia contro la prof: studente sospeso per 15 giorni. Questa una parte della punizione decisa nei confronti dello studente della classe terza dell’istituto superiore Floriani di Vimercate che il 29 ottobre scorso lanciò una sedia colpendo la professoressa di Lettere.

Cinque in condotta e lavori socialmente utili

Come segnala il Giornale di Monza, il provvedimento deciso dal consiglio di classe riunitosi nel pomeriggio di venerdì, non è però l’unico. Lo studente che – lo ricordiamo – ha ammesso le proprie responsabilità solo 15 giorni dopo i fatti, dovrà svolgere lavori socialmente utili fino alla fine dell’anno scolastico. Un’attività da svolgere di pomeriggio accanto a persone disabili. E solo una condotta d’ora in avanti irreprensibile e un rendimento scolastico alto potranno consentirgli di scongiurare una bocciatura che al momento sembra alquanto probabile. Anche perché, alla luce della sospensione, il voto in condotta nel primo quadrimestre sarà gravemente insufficiente (si parla di un 5) , ben al di sotto della soglia minima prevista per evitare la bocciatura.

La punizione accessoria decisa dalla prof

Non è tutto, perché pare che proprio la professoressa di Lettere colpita con la sedia, una 55enne di Cavenago, abbia chiesto ai colleghi e al dirigente scolastico Daniele Zangheri di aggiungere una sorta di “pena accessoria” strettamente legata alla sua materia di insegnamento. Pur non avendo partecipato in prima persona al consiglio di classe di ieri, la docente avrebbe chiesto che il ragazzo impari a memoria almeno un canto della Divina Commedia di Dante. Sarà lei stessa poi a interrogare lo studente. La cultura quindi come strumento per l’espiazione.

Sospesi anche altri ragazzi

Il consiglio di classe, svoltosi alla presenza dei genitori, ha anche deciso ulteriori provvedimenti nei confronti di altri ragazzi della stessa classe individuati, anche grazie ai colloqui individuali tenuti dal dirigente scolastico e alle deposizioni fatte ai carabinieri, come corresponsabili dell’accaduto. Come è noto, infatti, l’agguato alla docente è avvenuto a luci spente e a tapparelle abbassate. Era quindi apparso da subito evidente quindi che l’autore del lancio fosse stato di fatto aiutato da altri. Per questi ultimi (non è chiaro quanti) è stata decisa una sospensione dalla scuola di 4 giorni ciascuno. Anche per loro, quindi, si profila un voto in condotta insufficiente nel primo quadrimestre. Dovranno quindi mettersi sotto per evitare a loro volta la bocciatura.

Le verifiche degli ispettori del ministero

II provvedimento disciplinare, arrivato a quasi 20 giorni dai fatti, dovrebbe ora far calare il sipario sulla vicenda, anche se proprio nei giorni scorsi, come promesso dal ministro dell’istruzione Marco Bussetti, alla scuola di Vimercate sono arrivati gli ispettori per effettuare verifiche sulla disciplina tenuta dai ragazzi della classe incriminata negli ultimi anni e sulle azioni messe in atto dai docenti.

Continua la lettura di Sedia contro la prof: studente dovrà imparare un canto di Dante per punizione su Giornale di Lodi.

]]>
Protezione Civile, Foroni: ”320.000 euro alle squadre antincendio boschivo” https://giornaledilodi.it/attualita/protezione-civile-foroni-320-000-euro-alle-squadre-antincendio-boschivo/ https://giornaledilodi.it/attualita/protezione-civile-foroni-320-000-euro-alle-squadre-antincendio-boschivo/#respond Sat, 17 Nov 2018 08:33:41 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10640 Protezione Civile: in arrivo 320mila euro da Regione Lombardia in favore delle squadre specializzate nell’Antincendio boschivo. Alle province di Lodi e Pavia andranno quasi 15mila euro. Protezione Civile: 320mila euro a squadre antincendio Ammontano a 320.000 euro gli stanziamenti decisi da Regione Lombardia in favore delle squadre specializzate nell’Antincendio boschivo (Aib), afferenti a Comunità montane […]

Continua la lettura di Protezione Civile, Foroni: ”320.000 euro alle squadre antincendio boschivo” su Giornale di Lodi.

]]>
Protezione Civile: in arrivo 320mila euro da Regione Lombardia in favore delle squadre specializzate nell’Antincendio boschivo. Alle province di Lodi e Pavia andranno quasi 15mila euro.

Protezione Civile: 320mila euro a squadre antincendio

Ammontano a 320.000 euro gli stanziamenti decisi da Regione Lombardia in favore delle squadre specializzate nell’Antincendio boschivo (Aib), afferenti a Comunità montane e Parchi regionali. I finanziamenti riguardano in totale 29 enti (20 Comunità montane e 9 Enti parco), mentre 4 sono stati esclusi per non aver potuto garantire la rendicontazione delle spese sostenute entro il termine di novembre 2018. I contributi verranno liquidati ai singoli enti beneficiari entro febbraio 2019. Sono complessivamente 10 le province coinvolte.

Sostegno a prevenzione e lotta incendi boschivi

“Abbiamo voluto dare un sostegno concreto e puntuale all’opera di prevenzione, previsione e lotta attiva agli incendi boschivi sostenuta dalle Comunità montane e dai Parchi regionali della Lombardia – commenta l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni -. Senza i volontari Aib, la cui presenza capillare sul territorio e la conoscenza approfondita delle zone dove operano sono un patrimonio irrinunciabile, non sapremmo rispondere nel migliore dei modi alle emergenze a volta drammatiche come l’incendio dei boschi di Tremosine ad agosto di quest’anno”. “A tutta questa realtà così importante per la vita delle persone e la salvaguardia dell’ambiente – conclude – abbiamo voluto destinare una somma importante e in grado di fare la differenza”.

Sostegno concreto per tutela territorio

“Le risorse stanziate confermano l’attenzione di Regione Lombardia per la salvaguardia del nostro territorio. Le squadre specializzate nell’antincendio boschivo (Aib) svolgono un lavoro encomiabile a tutela dell’ambiente e dell’incolumità dei cittadini, e per questo a loro va tutta la nostra riconoscenza. Ringrazio l’assessore Foroni per il lavoro svolto”, commenta l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi.

Chi riceverà i finanziamenti

Sono 20 le Comunità montane e 9 gli Enti parco che riceveranno i finanziamenti. Eccoli nel dettaglio suddivisi per provincia.

Bergamo
C.M. Dei Laghi Bergamaschi € 9.025,84
C.M. Valle Seriana € 16.777,87
C.M. Valle Brembana € 16.959,85
C.M. Valle Di Scalve € 5.531,97
C.M. Valle Imagna € 8.115,98
Parco Dei Colli Di Bergamo € 4.585,71
(Tot. € 60.997,22)

Brescia
C.M. Alto Garda Bresciano € 14.776,18
C.M. Sebino Bresciano € 10.263,26
C.M. Valle Camonica * E Parco Dell’adamello € 19.507,46
C.M. Valle Sabbia € 16.959,85
C.M. Valle Trompia € 17.542,16
Parco Oglio Nord € 6.332,65
(Tot. € 85.381,56)

Como
C.M. Triangolo Lariano € 12.883,66
C.M. Valli Del Lario E Del Ceresio € 16.013,59
Parco Pineta E Appiano Gentile € 6.405,40
(Tot. € 35.302,65)

Lecco
C.M. Lario Orientale Valle San Martino * E Parco Del Monte Barro € 11.573,46
C.M. Valsassina, Valvarrone, Val D’esino € 15.649,64
Parco Di Montevecchia E Valle Del Curone € 3.894,21
(Tot. € 31.117,31)

Lodi
Parco Adda Sud € 3.129,93
(Tot. € 3.129,93)

Mantova
Parco Del Mincio € 3.748,64
(Tot. € 3.748,64)

Milano
Parco Delle Groane € 9.244,21
Parco Lombardo Della Valle Del Ticino € 13.247,61
(Tot. € 22.491,82)

Pavia
C.M. Oltrepo’ Pavese € 11.791,82
(Tot. € 11.791,82)

Sondrio
C.M. Valchiavenna € 10.991,15
C.M. Valtellina Di Morbegno € 13.975,50
C.M. Valtellina Di Sondrio € 14.048,29
C.M. Valtellina Di Tirano € 10.845,57
(Tot. € 49.860,51)

Varese
C.M. Del Piambello € 7.133,33
Parco Del Campo Dei Fiori € 9.899,31
(Tot. € 17.032,64)

Continua la lettura di Protezione Civile, Foroni: ”320.000 euro alle squadre antincendio boschivo” su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/protezione-civile-foroni-320-000-euro-alle-squadre-antincendio-boschivo/feed/ 0
Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita https://giornaledilodi.it/economia/economia-in-brianza-per-il-2019-solo-una-azienda-su-tre-prevede-fatturati-in-crescita/ Sat, 17 Nov 2018 14:26:20 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10662 Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita. Di Amato: “Solo il 35% delle imprese prevede vendite in aumento e il 20% addirittura in diminuzione”. Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita “Dopo un 2017 di forte sviluppo, con il […]

Continua la lettura di Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita su Giornale di Lodi.

]]>
Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita. Di Amato: “Solo il 35% delle imprese prevede vendite in aumento e il 20% addirittura in diminuzione”.

Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita

“Dopo un 2017 di forte sviluppo, con il 60% delle imprese in espansione, e nonostante il rallentamento economico della seconda metà dell’anno, il 2018 si conferma positivo per le imprese del nostro territorio. A Milano, Lodi, Monza e Brianza, infatti, un’impresa su due prevede un fatturato 2018 in crescita rispetto all’anno precedente. Ma il rallentamento congiunturale in corso si riflette sulle prospettive per il 2019, che evidenziano l’incertezza delle imprese: solo il 35% delle imprese prevede vendite in aumento e il 20% addirittura in diminuzione”.

È quanto ha dichiarato il Vicepresidente di AssolombardaFabrizio Di Amato in relazione ai risultati dell’indagine del Centro Studi di Assolombarda sui preconsuntivi 2018 e previsioni 2019, condotta su un panel di imprese associate del manifatturiero e del terziario innovativo.

Preconsuntivi 2018: una impresa su due con fatturato in aumento

Nel 2018 la quota di imprese di Milano, Lodi, Monza e Brianza con fatturato in espansione si conferma in linea rispetto alla rilevazione di aprile scorso: il 50% delle imprese del campione chiuderà l’anno con vendite superiori rispetto al 2017.

Tuttavia, sale al 18% (dal 10% di aprile) l’incidenza delle imprese che prevede una riduzione del fatturato per l’anno corrente e in parallelo si riduce la quota di chi dichiara vendite stabili (30% dal 39%).

L’indagine, condotta nella seconda metà del mese di ottobre, ha coinvolto nel complesso 235 imprese del manifatturiero e del terziario innovativo associate ad Assolombarda.

La fiducia torna sui minimi del 2013

Il risultato è coerente con le rilevazioni mensili svolte da Assolombarda sullo stesso panel di imprese. Dopo i picchi di fine 2017, l’indice della fiducia del manifatturiero mostra infatti andamenti ancora positivi nella prima parte del 2018, ma dall’estate segnala un ripiegamento e a settembre si posiziona sui minimi da inizio 2013. Rallentano infatti la domanda, crescono le scorte, e flettono le previsioni di produzione per i prossimi 3-4 mesi.

Previsioni 2019: una impresa su tre con fatturato in aumento

Volgendo lo sguardo al prossimo anno, il 35% di imprese si attende vendite in crescita nel 2019 rispetto al 2018, mentre un 44% segnala stabilità e un 20% prefigura una diminuzione del fatturato. Le previsioni si mostrano sostanzialmente uniformi tra manifatturiero e terziario innovativo, a conferma di un rallentamento generalizzato.

Continua la lettura di Economia in Brianza: per il 2019 solo una azienda su tre prevede fatturati in crescita su Giornale di Lodi.

]]>
Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti https://giornaledilodi.it/cronaca/anziani-maltrattati-in-casa-di-riposo-due-arresti/ https://giornaledilodi.it/cronaca/anziani-maltrattati-in-casa-di-riposo-due-arresti/#respond Sat, 17 Nov 2018 09:15:33 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10644 Anziani maltrattati in casa di riposo: in manette il direttore della struttura e un operatore socio-sanitario. E’ successo nell’Oltrepò Pavese. Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti La squadra mobile di Pavia ha arrestato nella mattinata di ieri, venerdì 16 novembre, il direttore e un operatore socio-sanitario della residenza sanitaria Mons. Rastelli di Montebello […]

Continua la lettura di Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti su Giornale di Lodi.

]]>
Anziani maltrattati in casa di riposo: in manette il direttore della struttura e un operatore socio-sanitario. E’ successo nell’Oltrepò Pavese.

Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti

La squadra mobile di Pavia ha arrestato nella mattinata di ieri, venerdì 16 novembre, il direttore e un operatore socio-sanitario della residenza sanitaria Mons. Rastelli di Montebello della Battaglia, situata nell’Oltrepò Pavese. Le accuse per loro sono di ripetuti maltrattamenti e lesioni gravi nei confronti degli anziani ospiti della struttura, tutte persone con gravissime disabilità psichiche. A darne notizia è il nostro portale GiornalediPavia.it

Moltissimi gli episodi di violenza

Le indagini, sono iniziate lo scorso mese di marzo, dopo alcune segnalazioni giunte al commissariato di Voghera. Agghiaccianti alcuni degli episodi emersi: calci, percosse, ma anche un anziano “marchiato a fuoco” con un phon bollente, e un’anziana donna in carrozzina ribaltata per ore con a fianco un operatore che giocava con lo smartphone. Accanto a queste tante altre violenze di carattere fisico e psicologico. Da quanto risulta i primi episodi sarebbero iniziati a fine 2016.

La smentita dell’O.F.T.A.L

Non appena diffusa la notizia degli arresti, è arrivata la smentita dell’Opera Federativa Trasporto Ammalati a Lourdes. Leggi il loro comunicato su GiornalediPavia.it e segui gli aggiornamenti

Casa di riposo abusiva anche sul lago Maggiore

La notizia arriva a poche settimane di distanza da quella del sequestro di una casa di riposo abusiva sul lago Maggiore. Qui una decina di anziani venivano ospitati a fronte di una retta di circa 2mila euro al mese. Ma la struttura era assolutamente priva delle autorizzazioni necessarie e il personale che prestava servizio lavorava in nero. LEGGI QUI LA NOTIZIA

Continua la lettura di Anziani maltrattati in casa di riposo: due arresti su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/anziani-maltrattati-in-casa-di-riposo-due-arresti/feed/ 0
Scontro tra due auto, 5 giovanissimi coinvolti SIRENE DI NOTTE https://giornaledilodi.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-5-giovanissimi-coinvolti-sirene-di-notte/ https://giornaledilodi.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-5-giovanissimi-coinvolti-sirene-di-notte/#respond Sat, 17 Nov 2018 07:26:50 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10637 Scontro tra due auto a Pieve Fissiraga: 5 giovanissimi coinvolti. Scontro tra due auto Cinque giovanissimi sono rimasti coinvolti in un incidente stradale avvenuto poco dopo la mezzanotte a Pieve Fissiraga lungo la SS235. Tra loro due ragazzine di 14 anni e altri tre giovani di 17, 19 e 21 anni. Sul posto due ambulanze […]

Continua la lettura di Scontro tra due auto, 5 giovanissimi coinvolti SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
Scontro tra due auto a Pieve Fissiraga: 5 giovanissimi coinvolti.

Scontro tra due auto

Cinque giovanissimi sono rimasti coinvolti in un incidente stradale avvenuto poco dopo la mezzanotte a Pieve Fissiraga lungo la SS235. Tra loro due ragazzine di 14 anni e altri tre giovani di 17, 19 e 21 anni. Sul posto due ambulanze e le forze dell’ordine. Fortunatamente se la sono cavata solo con qualche lieve contusione. Per loro, infatti, trasporto in ospedale a Lodi in codice verde.

Ribaltamento a Sant’Angelo

Nella prima serata di venerdì 16 novembre, si è verificato anche un incidente stradale a Sant’Angelo Lodigiano, lungo la SP123. Vittima questa volta una ragazza di 27 anni che, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della propria auto che si è successivamente ribaltata. Soccorsa dai sanitari del 118 è stata trasferita in ospedale a Lodi in codice verde. Sul luogo dell’incidente anche un mezzo dei vigili del Fuoco e i Carabinieri per i rilievi di legge.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Scontro tra due auto, 5 giovanissimi coinvolti SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/scontro-tra-due-auto-5-giovanissimi-coinvolti-sirene-di-notte/feed/ 0
Arcaplanet, il supermercato degli animali, apre a Zelo Buon Persico https://giornaledilodi.it/attualita/arcaplanet-il-supermercato-degli-animali-apre-a-zelo-buon-persico/ https://giornaledilodi.it/attualita/arcaplanet-il-supermercato-degli-animali-apre-a-zelo-buon-persico/#respond Fri, 16 Nov 2018 21:11:38 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10633 Arcaplanet: domani, sabato 17 novembre saranno due le feste in contemporanea per i nuovi negozi di Zelo Buon Persico (LO) e Cassola (VI). Per tutto il giorno sorprese, promozioni e omaggi per tutti, pet e padroni. Arcaplanet apre a Zelo Buon Persico Saranno due feste, organizzate nella stessa giornata di sabato 17 novembre e lunghe […]

Continua la lettura di Arcaplanet, il supermercato degli animali, apre a Zelo Buon Persico su Giornale di Lodi.

]]>
Arcaplanet: domani, sabato 17 novembre saranno due le feste in contemporanea per i nuovi negozi di Zelo Buon Persico (LO) e Cassola (VI). Per tutto il giorno sorprese, promozioni e omaggi per tutti, pet e padroni.

Arcaplanet apre a Zelo Buon Persico

Saranno due feste, organizzate nella stessa giornata di sabato 17 novembre e lunghe tutto il giorno, quelle che festeggeranno l’inaugurazione di due grandi nuovi store di Arcaplanet, la catena leader nel pet care in Italia.
A partire dalle 9 del mattino fino alle 20 di sera, sia a Zelo Buon Persico, in provincia di Lodi, sia a Cassola in provincia di Vicenza si svolgeranno in contemporanea due giornate di festa per le inaugurazioni di due nuovi negozi della catena che conta ad oggi oltre 300 store, distribuiti in 17 Regioni d’Italia e 2 in Svizzera, nel Canton Ticino.

Il supermercato degli animali

Le inaugurazioni, si inseriscono nell’importante programma di espansione della giovane e dinamica azienda che, nei suoi primi 20 anni di vita ha vissuto una forte spinta dimensionale, di fatturato e di addetti. Lo sviluppo è stato continuo con l’innovazione costante di un layout del tutto simile a un supermercato ma dedicato espressamente ai pet, con spazi moderni, personale competente, nuovi servizi e un grandissimo assortimento specializzato per tutti i tipi di animali domestici.

I due nuovi negozi (quello lombardo di oltre 650 mq e quello veneto di oltre 520 mq) sono riforniti con assortimenti completi food e non food per gli animali da compagnia, oltre 10.000 referenze in vendita. Nei due punti sarà possibile trovare tutto per i pet: accessori e alimenti per la cura di cani, gatti, piccoli animali, roditori, pesci, anfibi e uccelli, un’ampia selezione trasversale di prodotti esclusivi e specializzati, dietetici e veterinari, di alimentazione biologica e vegetariana, cibo secco e umido, accessori come cappottini antifreddo, cucce, cuscini riscaldabili, tappetini igienici per cani, lettiere per gatto, giochi, guinzagli, “trasportini” e molto altro…

La festa di inagurazione

Ci saranno omaggi per tutti, promozioni dedicate e tutte le novità pensate per l’alimentazione e il benessere degli animali da compagnia, in casa, all’aperto e in viaggio. Per coloro che si presenteranno con il proprio animale, sarà poi possibile scattare foto e riceverne subito la stampa attraverso il totem interattivo. Lo stesso Totem permetterà inoltre consulenza professionale veterinaria e altre funzioni inedite: catalogo con tutti i prodotti in assortimento, indicazioni specifiche riguardo all’alimentazione, ingredienti suggeriti e le modalità d’uso.

Nuove risorse

Le due aperture in totale hanno dato lavoro a 8 nuove risorse ed hanno aggiunto 4 casse. Entrambe godono di comodi parcheggi per la clientela. Di seguito indirizzi e orari:
Arcaplanet Zelo Buon Persico (LO) – Strada Provinciale ex Strada Statale 415 Paullese. Aperto con orario continuato sette giorni su sette, dalle 9 alle 20 da lunedì alla domenica.
Arcaplanet Cassola (VI) – Via Capitelvecchio (SS47) angolo Via Croceron snc. Aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 20 e la domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 19.30.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Arcaplanet, il supermercato degli animali, apre a Zelo Buon Persico su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/arcaplanet-il-supermercato-degli-animali-apre-a-zelo-buon-persico/feed/ 0
Banda di giovanissimi massacra padre e figlio https://giornaledilodi.it/cronaca/banda-di-giovanissimi-massacra-padre-e-figlio/ https://giornaledilodi.it/cronaca/banda-di-giovanissimi-massacra-padre-e-figlio/#respond Fri, 16 Nov 2018 16:30:29 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10630 La squadra mobile della polizia di Lodi ha denunciato tre giovanissimi: due dei quali  appena maggiorenni, per rapina aggravata in concorso e lesioni personali aggravate. Il terzo – minorenne all’epoca dei fatti – per spaccio. Pestaggio I due maggiorenni devono rispondere all’accusa di aver aggredito un ragazzo e suo padre – intervenuto per difenderlo – […]

Continua la lettura di Banda di giovanissimi massacra padre e figlio su Giornale di Lodi.

]]>

La squadra mobile della polizia di Lodi ha denunciato tre giovanissimi: due dei quali  appena maggiorenni, per rapina aggravata in concorso e lesioni personali aggravate. Il terzo – minorenne all’epoca dei fatti – per spaccio.

Pestaggio

I due maggiorenni devono rispondere all’accusa di aver aggredito un ragazzo e suo padre – intervenuto per difenderlo – lo scorso 13 ottobre, utilizzando anche un tirapugni e un taser.

Debito di droga

Pare che il movente dell’aggressione fosse legato ad un debito di droga non saldato. Le indagini hanno permesso alla polizia di rintracciare la banda. Pare che ad organizzare la spedizione punitiva sia stato proprio il minorenne del gruppo.

LEGGI ANCHE: Iniezione letale ai figli, poi si suicida

Continua la lettura di Banda di giovanissimi massacra padre e figlio su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/banda-di-giovanissimi-massacra-padre-e-figlio/feed/ 0
Giornata della prematurità: il Broletto si illumina di viola https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-della-prematurita-il-broletto-si-illumina-di-viola/ https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-della-prematurita-il-broletto-si-illumina-di-viola/#respond Fri, 16 Nov 2018 14:19:35 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10627 Giornata della prematurità Sabato 17 novembre si celebra la Giornata mondiale della prematurità, una ricorrenza dedicata a tutti i bambini che vengono alla luce prima della 37esima settimana di gravidanza e alle loro famiglie. L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica su questa delicata condizione e dare voce ai genitori dei neonati prematuri che talvolta hanno problemi di […]

Continua la lettura di Giornata della prematurità: il Broletto si illumina di viola su Giornale di Lodi.

]]>
Giornata della prematurità

Sabato 17 novembre si celebra la Giornata mondiale della prematurità, una ricorrenza dedicata a tutti i bambini che vengono alla luce prima della 37esima settimana di gravidanza e alle loro famiglie. L’obiettivo è sensibilizzare l’opinione pubblica su questa delicata condizione e dare voce ai genitori dei neonati prematuri che talvolta hanno problemi di salute o non sopravvivono. Ogni anno, nel mondo, nascono 15 milioni di bambini pretermine (circa 40mila in Italia), un numero in costante aumento, vista la crescita delle gravidanze a rischio. 

Cure intensive

Per tenere alta l’attenzione sull’importanza della ricerca in materia di cure intensive neonatali, della formazione di professionisti specializzati nel settore, della prevenzione e dell’informazione sulle possibili conseguenze delle nascite premature, il Comune di Lodi ha voluto partecipare a questa giornata con un segno tangibile, colorando di viola (da giovedì e per tutto il fine settimana) le luci posizionate sotto i portici di Palazzo Broletto.

Il viola percepito dai neonati

Il viola è il colore più simile a quello che i neonati riescono a percepire all’interno del ventre materno e che si cerca di riprodurre nelle sale di terapia intensiva neonatale. Insieme un gruppo di genitori che hanno vissuto l’esperienza della nascita di un figlio prematuro, l’assessore alle Politiche sociali e alle Politiche per la famiglia, Sueellen Belloni, parteciperà questa sera (ore 20.30) a un momento di ritrovo sotto i portici di Palazzo Broletto, mentre domani sarà presente all’iniziativa “Prematuri in festa”, organizzata dalle promotrici del progetto “Da mamme a mamme”, presso l’oratorio di San Bernardo, a partire dalle 14.30.

LEGGI ANCHE: le 10 foto più belle di Lodi su Instagram

Continua la lettura di Giornata della prematurità: il Broletto si illumina di viola su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/giornata-della-prematurita-il-broletto-si-illumina-di-viola/feed/ 0
Iniezione letale ai due figli, infermiera poi si uccide https://giornaledilodi.it/cronaca/iniezione-letale-ai-due-figli-infermiera-poi-si-uccide/ Fri, 16 Nov 2018 12:01:46 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10622 Iniezione letale ai due figli di 7 e 9 anni, poi si è tolta la vita. Una vicenda che mette i brividi e riaccende ricordi di storie da incubo, soprattutto per quella spaventosa vicinanza geografica. Iniezione letale ai figli A dare notizia dell’infanticidio, all’alba di questa mattina, sono i colleghi di AostaSera. La Valle d’Aosta si è […]

Continua la lettura di Iniezione letale ai due figli, infermiera poi si uccide su Giornale di Lodi.

]]>
Iniezione letale ai due figli di 7 e 9 anni, poi si è tolta la vita. Una vicenda che mette i brividi e riaccende ricordi di storie da incubo, soprattutto per quella spaventosa vicinanza geografica.

Iniezione letale ai figli

A dare notizia dell’infanticidio, all’alba di questa mattina, sono i colleghi di AostaSera. La Valle d’Aosta si è svegliata oggi, venerdì 16 novembre, con una notizia drammatica. Una donna di 48 anni, Marisa Charrère, ha ucciso i figli di 7 e 9 anni e, subito dopo, si è tolta la vita. È accaduto nella casa della famiglia, ad Aymavilles, attorno alla mezzanotte. Si tratta di un piccolo centro che è meta turistica per piemontesi e lombardi; molti di loro, infatti, possiedono anche seconde case nella località di montagna. Come un nastro che si riavvolge, la Valle d’Aosta rivede il film dell’orrore di uno dei delitti più tristemente famosi nella storia recente del Paese. Nel 2002, in una villetta di di Montroz, a Cogne, si è consumato l’omicidio del piccolo Samuele Lorenzi: giudicata responsabile della morte violenta la madre del bambino, Anna Maria Franzoni. 

L’allarme lanciato dal papà

Le forze dell’ordine sono state allertate dal marito della donna, Osvaldo Empereur, padre dei bambini, che rincasando si è trovato davanti al dramma, consumatosi mentre era assente. Gli agenti della Squadra mobile della Questura hanno rinvenuto nell’abitazione due brevi lettere lasciate dalla 48enne, nelle quali si doleva delle avversità della vita e del loro peso fattosi insostenibile. Le iniezioni fatali sarebbero a base di un cocktail di farmaci, portato a casa dalla professionista direttamente dal posto di lavoro.

Altri casi di infanticidio in Lombardia

Storie al limite, vicende incomprensibili: atti talmente contronatura da sconvolgere profondamente l’opinione pubblica. Madri che si ritrovano davanti all’incubo che incute vertigine al solo pensiero. I casi similari avvenuti nei territori lombardi non mancano. Nel dicembre 2017 il Mantovano è rimasto paralizzato davanti alla notizia di una madre 39enne di Suzzara che ha pugnalato a morte il figlioletto di 5 anni e soffocato la sorellina di poco più di 2. La donna, Antonella Barbieri, avrebbe ucciso così i suoi bambini prima di provare, senza riuscirci, a farla finita, con lo stesso coltello da cucina. I carabinieri l’hanno trovata dentro la sua macchina, su un argine del Po a Luzzara, nel Reggiano, in località Fogarino, dopo la segnalazione di un passante.

La mattina del 9 marzo del 2014 Lecco si risvegliò con una notizia che sembrava un incubo, invece era la peggiore delle realtà. Tre bimbe uccise  dalla madre in quella che è passata tristemente alla storia come la Strage di Chiuso. Un orrore che ha segnato l’intera comunità. Una tragedia senza fine con una madre che tolse la vita alle sue tre splendide figlie e poi tentò di uccidersi. E lo strazio di un padre che in una sola notte perse i suoi tre gioielli più grandi.

E ancora a Casatenovo – nella frazione di Valaperta, nel Lecchese – la mattina del 18 maggio 2005 il piccolo Mirko Magni venne affogato dalla madre allora 29enne Mary Patrizio. La donna, dopo estenuanti interrogatori ha ammesso le proprie responsabilità nell’affogamento del piccolo, che avrebbe ricevuto il battesimo pochi giorni dopo.

Un altro episodio drammatico quello successo nell’estate del 2009 a Parabiago. Una mamma di 36 anni, Marcella Sardeni, ha ucciso il bambino di 4 anni con il cavo del telefono. La donna si trovava a casa da sola con il figlio mentre il marito era a lavoro. A chiamare i soccorsi la madre e la sorella della 36enne che, non sentendola al telefono, si erano recate nella sua abitazione. Al loro arrivo il piccolo era già in fin di vita. Gli operatori del 118 hanno cercato di rianimarlo ma non c’è stato nulla da fare. La donna soffriva da tempo di una forma di depressione. Dopo l’arresto con l’accusa di omicidio volontario aggravato, Marcella è stata portata all’Ospedale psichiatrico di Legnano.

A chiudere la carrellata dell’orrore anche un padre: Michele Graziano, dipendente dell’«Esselunga» di Lissone, responsabile di aver ucciso, l’11 febbraio 2014, i due figli, Elena di 9 anni e Thomas di quasi 2, nati da due diverse relazioni sentimentali entrambe concluse. L’orrendo duplice delitto si era consumato nella casa di Paina di Giussano con un coltello.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Iniezione letale ai due figli, infermiera poi si uccide su Giornale di Lodi.

]]>
Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero VIDEO https://giornaledilodi.it/cronaca/cavalli-sorpresi-da-una-nevicata-soccorsi-in-elicottero-video/ Fri, 16 Nov 2018 11:11:37 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10618 Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero.   Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero Ieri, mercoledì 14 novembre, gli specialisti del reparto volo Lombardia, sono intervenuti in Valmasino per un soccorso di animali, salvando otto cavalli. A seguito di una nevicata improvvisa, avvenuta nei giorni scorsi, tredici cavalli sono rimasti bloccati su […]

Continua la lettura di Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero.

 

Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero

Ieri, mercoledì 14 novembre, gli specialisti del reparto volo Lombardia, sono intervenuti in Valmasino per un soccorso di animali, salvando otto cavalli. A seguito di una nevicata improvvisa, avvenuta nei giorni scorsi, tredici cavalli sono rimasti bloccati su di un alpeggio. Nella giornata di ieri, grazie al miglioramento delle condizioni meteo, gli aerosoccorritori sono intervenuti con il “Drago 82” e hanno imbracato i cavalli trasportandoli sino a valle. L’operazione di salvataggio ha messo in salvo otto cavalli, quattro recuperati con l’aeromobile dei vigili del fuoco e quattro con un velivolo di un azienda privata.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTA LA GALLERY

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Cavalli sorpresi da una nevicata, soccorsi in elicottero VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Alla Girandola “atterra” Discovery: la grande cupola della scienza https://giornaledilodi.it/attualita/alla-girandola-atterra-discovery-la-grande-cupola-della-scienza/ Fri, 16 Nov 2018 10:24:12 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10615 C’è grande fermento a Bagnolo Cremasco per il tanto atteso “Discovery”, l’iniziativa didattica che a grande richiesta torna in paese. Discovery è promosso dal Centro Commerciale “La Girandola” di Bagnolo Cremasco in collaborazione con Prestige Eventi di Ferrara, l’Azienda che ha realizzato e coordinato il grande evento didattico che sarà in Galleria dal 20 al […]

Continua la lettura di Alla Girandola “atterra” Discovery: la grande cupola della scienza su Giornale di Lodi.

]]>
C’è grande fermento a Bagnolo Cremasco per il tanto atteso “Discovery”, l’iniziativa didattica che a grande richiesta torna in paese. Discovery è promosso dal Centro Commerciale “La Girandola” di Bagnolo Cremasco in collaborazione con Prestige Eventi di Ferrara, l’Azienda che ha realizzato e coordinato il grande evento didattico che sarà in Galleria dal 20 al 26 novembre.

Una cordata tra pubblico e privato

Notevole la “cordata” tra pubblico e privato che si è attivata attorno alla grande “Cupola della Scienza”. Da un lato gli Istituti Scolastici che parteciperanno con più di 900 ragazzi delle scuole, materne, elementari e medie delle provincie di Cremona e Lodi, alla scoperta dei più affascinanti misteri scientifici. Dall’altro il Centro Commerciale “La Girandola” che ha promosso e sponsorizzato l’evento “aprendolo gratuitamente” alle scuole e ai clienti. Infine l’Amministrazione comunale nelle persone del sindaco Doriano Aiolfi, e dell’assessore all’Istruzione Giuliana Samele, che si sono attivati a sostegno degli spostamenti delle scuole con trasporti gratuiti per i ragazzi.

Un’immersione nell’Universo

A quasi 50 anni dal primo sbarco dell’Uomo sulla Luna, la grande cupola Discovery vi aspetta alla Girandola di Bagnolo Cremasco con i suoi 8 metri di diametro, i sui 4 metri e mezzo d’altezza e tutta l’emozione di una “proiezione immersiva” in 4k full-dome a 180° gradi attorno agli spettatori per un’esperienza senza precedenti. A farla da padrona “la Scienza come non l’avete mai vista”. Con la collaborazione dei più grandi professionisti del panorama documentaristico internazionale, gli studenti e il pubblico della Galleria si immergeranno in una avventurosa esplorazione del corpo umano, assisteranno alla nascita del pianeta terra e ad una interessante spiegazione sulla tutela del pianeta per la sopravvivenza degli esseri viventi.

Torniamo sulla Luna

Sarà anche possibile attraversare lo spazio e ripetere l’emozionante impresa dell’arrivo sulla luna proprio come accadde 50 anni fa, o volare sulle prime macchine di Leonardo. La storia e la scienza prendono vita dai libri di scuola e si fanno realtà aumentata “attorno” agli occhi di tutti. L’accesso all’evento è gratuito e sarà possibile partecipare tutti i giorni dalle 9 alle 19. Le scuole godranno di ingresso riservato da lunedì a sabato negli orari scolastici. Il Discovery sarà a disposizione del pubblico della galleria sempre a titolo gratuito, tutti i pomeriggi infrasettimanali e per l’intera giornata di domenica 25 novembre. Per maggiori informazioni visita la Pagina Facebook o Instagram (La_Girandola_di_Bagnolo) de La Girandola.

Continua la lettura di Alla Girandola “atterra” Discovery: la grande cupola della scienza su Giornale di Lodi.

]]>
Filma straniero senza biglietto sul treno e lui le si avventa contro VIDEO https://giornaledilodi.it/cronaca/filma-straniero-senza-biglietto-sul-treno/ Fri, 16 Nov 2018 10:13:35 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10609 Ha deciso di riprendere la discussione fra due controllori e un passeggero di origini straniere trovato senza biglietto sul treno e il protagonista le si è avventato contro per strapparle il telefonino. Filma straniero senza biglietto Come racconta Settegiorni.it, è successo mercoledì sera sul treno che da Milano porta a Magenta. Un uomo di origini […]

Continua la lettura di Filma straniero senza biglietto sul treno e lui le si avventa contro VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Ha deciso di riprendere la discussione fra due controllori e un passeggero di origini straniere trovato senza biglietto sul treno e il protagonista le si è avventato contro per strapparle il telefonino.

Filma straniero senza biglietto

Come racconta Settegiorni.it, è successo mercoledì sera sul treno che da Milano porta a Magenta. Un uomo di origini straniere senza biglietto discute coi controllori. Una passeggera riprende la scena e lui tenta di rubarle il telefono, avventandosi contro di lei.

Video pubblicato sui social

“Sono stufa di queste situazioni di illegalità, ho denunciato tutto alla Polfer. Troppa gente non paga il biglietto e anche questo è all’origine dei disservizi”.

Nel filmato si sente chiaramente che la donna ammonisce direttamente la persona fermata dai controllori, che poi, infastidita dalla ripresa, reagisce.

LEGGI ANCHE:  Maniaco in treno si tocca davanti a una studentessa e viene filmato

LEGGI ANCHE: Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO

LEGGI ANCHE: Treni promessi “dirottati” a Genova: “Ulteriore beffa per i pendolari”

LEGGI ANCHE: Tagli ai treni con l’orario invernale e bus sostitutivi: la rabbia dei pendolari

 

Continua la lettura di Filma straniero senza biglietto sul treno e lui le si avventa contro VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Pitbull sotto osservazione: la famiglia aggredita non li rivuole https://giornaledilodi.it/cronaca/pitbull-sotto-osservazione-la-famiglia-aggredita-non-li-rivuole/ https://giornaledilodi.it/cronaca/pitbull-sotto-osservazione-la-famiglia-aggredita-non-li-rivuole/#respond Fri, 16 Nov 2018 10:09:06 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10603 Pitbull sotto osservazione, i proprietari aggrediti dalla coppia di cani non li rivogliono. Pitbull sotto osservazione Ne avevamo dato notizia domenica 4 novembre: una coppia di Pit Bull, ha aggredito i padroni rientrati in casa nella notte. La coppia di cani che stava riposando si è allarmate e ha confuso i padroni, che si muovevano nel buio, per […]

Continua la lettura di Pitbull sotto osservazione: la famiglia aggredita non li rivuole su Giornale di Lodi.

]]>
Pitbull sotto osservazione, i proprietari aggrediti dalla coppia di cani non li rivogliono.

Pitbull sotto osservazione

Ne avevamo dato notizia domenica 4 novembre: una coppia di Pit Bull, ha aggredito i padroni rientrati in casa nella notte. La coppia di cani che stava riposando si è allarmate e ha confuso i padroni, che si muovevano nel buio, per intrusi, avventandosi su quattro persone. Abbiamo quindi contattato l’Ospedale Maggiore che ci ha spiegato che, nelle ore successive, i bambini di 11 e 14 anni rimasti coinvolti – evidentemente molto spaventati – sono stati medicati dalla struttura sanitaria: non sono stati riscontrati segni di morsi, soltanto un graffio alla spalla e uno al petto. La nonna dei bambini, coinvolta nell’accadimento, lamentava invece dolori alla testa: anche in questo caso nessuna lesione o trauma, ma piuttosto il risultato del fatto che i cani le abbiano tirato i capelli.

Ferito il cane maschio

L’esemplare maschio ha riportato ferite da arma da taglio in quanto il padrone, anch’esso aggredito, allo scopo di difendere la famiglia dall’improvvisa aggressione, l’ha colpito con un oggetto tagliente. L’episodio si è concluso con un grandissimo spavento ma nessuna conseguenza grave in termini fisici per le persone coinvolte.

L’appello degli animalisti

Si tratta di episodi rari, come spiegano molti veterinari. Gli animali sotto stati prelevati e sottoposti a osservazione per valutarne comportamento e temperamento. L’ipotesi soppressione era stata paventata, anche su nulla è ancora stato deciso. Il Movimento Animalista Lodi è intervenuto in merito all’episodio, il Coordinatore Provinciale, Emanuele Arensi a tal proposito ha dichiarato:

“A nome del Movimento Animalista Lodi esprimo la nostra vicinanza alla famiglia aggredita nei giorni scorsi dai propri cani di razza Pitbull e pur nella consapevolezza dei fatti al vaglio delle autorità competenti, trovo anacronistico che ancora una volta la soluzione proposta sia la soppressione dei cani stessi, quando dovremmo puntare a educare e rieducare i cani e anche i cittadini alla costruzione di un’interazione uomo-animale più consapevole e equilibrata, per evitare che poi nei casi di incidenti e lesioni, a pagarne le conseguenze siano sempre gli animali stessi”.

La famiglia non intende riprenderli

La famiglia aggredita ha fatto all’Ats che non ha intende riprenderli con sè. Non è ancora stata presa una decisione definitiva sul destino dei cani.

LEGGI ANCHE: Le più belle foto di Lodi su Instagram

Continua la lettura di Pitbull sotto osservazione: la famiglia aggredita non li rivuole su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/pitbull-sotto-osservazione-la-famiglia-aggredita-non-li-rivuole/feed/ 0
Rischio chimico: ritirate dai negozi le caramelle Monelle https://giornaledilodi.it/cronaca/rischio-chimico-ritirate-dai-negozi-le-caramelle-monelle/ Fri, 16 Nov 2018 09:56:35 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10612 Rischio chimico: ritirate dai negozi le caramelle Monelle. Monelle ritirate dei negozi A lanciare l’allarme è lo stesso Ministero della Salute ieri, 15 novembre, ha diramato una nota per alcune caramelle a marchio “Le Monelle” che si possono trovare in vendita come marshmallow palla rossa. A commercializzarle è la Dulcis Srl che si trova a […]

Continua la lettura di Rischio chimico: ritirate dai negozi le caramelle Monelle su Giornale di Lodi.

]]>
Rischio chimico: ritirate dai negozi le caramelle Monelle.

Monelle ritirate dei negozi

A lanciare l’allarme è lo stesso Ministero della Salute ieri, 15 novembre, ha diramato una nota per alcune caramelle a marchio “Le Monelle” che si possono trovare in vendita come marshmallow palla rossa. A commercializzarle è la Dulcis Srl che si trova a Pontirolo Nuovo.

LEGGI ANCHE: Frammenti di plastica nella barretta al cioccolato, snack ritirato

I dettagli del lotto

Il lotto “incriminato” è il numero 0618 prodotto da Golmasa Sl società spagnola con stabilimento situato a Madrid. La confezione indica la data di scadenza del 26/08/2019. Se avete acquistato questo prodotto, nella busta da 1000g, è il caso di non consumarla. Il motivo del richiamo, infatti, come si legge nella nota è che dalle “analisi si rilevano non conformità per valori eccedenti il limite di 300 mg/Kg per il colorante E124 di +/- 24mg”.

LEGGI ANCHE: Tonno Mareblu ritira scatolette dal supermercato Il Gigante

 

Continua la lettura di Rischio chimico: ritirate dai negozi le caramelle Monelle su Giornale di Lodi.

]]>
Dall’estate di San Martino al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia PREVISIONI METEO https://giornaledilodi.it/attualita/dallestate-di-san-martino-al-gelo-siberiano-arriva-il-freddo-dalla-russia-previsioni-meteo/ Fri, 16 Nov 2018 06:45:19 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10600 “Godiamoci un’altra giornata con bel tempo stabile, autunnale e prevalentemente soleggiato o parzialmente nuvoloso, nebbie mattutine e serali al piano, temperature diurne miti ed ancora ben sopra le medie del periodo”. Questo l’invito degli appassionati del  Meteo Val San Martino. Insomma tentiamo di incamerare oggi tutto il calore di queste piacevoli temperature figlie di quella […]

Continua la lettura di Dall’estate di San Martino al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia PREVISIONI METEO su Giornale di Lodi.

]]>
“Godiamoci un’altra giornata con bel tempo stabile, autunnale e prevalentemente soleggiato o parzialmente nuvoloso, nebbie mattutine e serali al piano, temperature diurne miti ed ancora ben sopra le medie del periodo”. Questo l’invito degli appassionati del  Meteo Val San Martino. Insomma tentiamo di incamerare oggi tutto il calore di queste piacevoli temperature figlie di quella che viene definita “Estate di San Martino” perchè presto passeremo al gelo siberiano! Arriva il freddo dalla Russia. Questa volta, pare, non la scamperemo davvero! Maglioncioni pesanti, sciarpe, berretti di lana e piumini stanno per diventare estremamente utili, se non fondamentali.

LEGGI ANCHE Ma quando arriva la tanto attesa Estate di San Martino? 

Dall’estate di San Martino si passa al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia

Per questo fine settimana è previsto l’arrivo di venti gelidi da est. “L’anticiclone abbandonerà il Mediterraneo lasciando spazio ai freddi venti in arrivo dalla Russia, che tra oggi e domani raggiungeranno l’Italia portando ad un brusco abbassamento delle temperature” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “in particolare al Nord e lungo le adriatiche si potranno perdere oltre 8-10°C rispetto ai valori elevati dei giorni scorsi: non arriva dunque il gelo ma comunque un assaggio d’inverno con temperature anche sotto la media del periodo”.

Non è da escludere anche qualche fiocco di neve

Nel week end qualche fiocco di neve è atteso anche sulle Prealpi e sul Piemonte occidentale fin sotto i 1000m. Sul resto dell’Italia il tempo si manterrà tutto sommato discreto tra passaggi nuvolosi e ampie aperture”. Ma è da lunedì che si inizia a fare sul serio! “Nella prossima settimana gran parte d’Europa piomberà in pieno inverno con freddo, vento e neve a quote molto basse o anche in pianura. Nel frattempo sull’Italia si formerà una nuova bassa pressione, che tra lunedì e martedì porterà un ulteriore carico di rovesci e temporali al Centrosud. Il Nord sarà in una posizione più marginale ma con possibili locali precipitazioni che stante le basse temperature potranno risultare nevose anche a quote basse. Questa evoluzione è comunque ancora in fase di analisi: appare ad ogni modo molto probabile un lungo periodo instabile e a tratti freddo per un fine novembre scoppiettante” – concludono da 3bmeteo.com

La probabilità delle nevicate

Sulle possibili nevicate ci avvaliamo ancora dell’aiuto del Meteo Val San Martino: “In attesa della neve? Ecco l’ensemble GFS con la probabilità di neve in tutta Europa nei prossimi 10 giorni – in testa l’Europa Est-Centrale. L’inverno potrebbe finalmente arrivare presto la prossima settimana! Animazione di wxcharts.eu”

Continua la lettura di Dall’estate di San Martino al gelo siberiano: arriva il freddo dalla Russia PREVISIONI METEO su Giornale di Lodi.

]]>
Infortunio al lavoro, soccorso 29enne SIRENE DI NOTTE https://giornaledilodi.it/cronaca/infortunio-al-lavoro-soccorso-29enne-sirene-di-notte/ https://giornaledilodi.it/cronaca/infortunio-al-lavoro-soccorso-29enne-sirene-di-notte/#respond Fri, 16 Nov 2018 06:24:30 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10597 Infortunio sul lavoro per un giovane di 29 anni soccorso a Ospedaletto Lodigiano in viale Europa. Infortunio sul lavoro Intorno alle 20.30 di ieri sera, intervento presso un impianto lavorativo situato in viale Europa a Ospedaletto Lodigiano. Soccorso un giovane di 29 anni per un infortunio di cui non sono state rese note le modalità. […]

Continua la lettura di Infortunio al lavoro, soccorso 29enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
Infortunio sul lavoro per un giovane di 29 anni soccorso a Ospedaletto Lodigiano in viale Europa.

Infortunio sul lavoro

Intorno alle 20.30 di ieri sera, intervento presso un impianto lavorativo situato in viale Europa a Ospedaletto Lodigiano. Soccorso un giovane di 29 anni per un infortunio di cui non sono state rese note le modalità. Sul posto un’ambulanza e un’automedica oltre ai tecnici dell’ATS e ai Carabinieri di Codogno. Il 29enne, dopo gli accertamenti sul posto, è stato trasferito all’ospedale di Lodi in codice giallo.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Infortunio al lavoro, soccorso 29enne SIRENE DI NOTTE su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/infortunio-al-lavoro-soccorso-29enne-sirene-di-notte/feed/ 0
Caso mensa: consiglieri comunali “Nessuna polizza per mettere la mani avanti” https://giornaledilodi.it/politica/consiglieri-di-maggioranza-comunali-nessuna-polizza-per-mettere-la-mani-avanti/ https://giornaledilodi.it/politica/consiglieri-di-maggioranza-comunali-nessuna-polizza-per-mettere-la-mani-avanti/#respond Thu, 15 Nov 2018 15:47:50 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10593 I consiglieri di maggioranza comunali smentiscono con una nota ufficiale i rumors circolati nei giorni scorsi circa l’ipotesi di “tutelarsi preventivamente” in vista della sentenza sualla causa civile inerente il caso mensa. La comunicazione ufficiale “In rappresentanza di tutti i consiglieri di maggioranza, prendiamo nettamente le distanze da quanto riportato sulla stampa in data 14 […]

Continua la lettura di Caso mensa: consiglieri comunali “Nessuna polizza per mettere la mani avanti” su Giornale di Lodi.

]]>
I consiglieri di maggioranza comunali smentiscono con una nota ufficiale i rumors circolati nei giorni scorsi circa l’ipotesi di “tutelarsi preventivamente” in vista della sentenza sualla causa civile inerente il caso mensa.

La comunicazione ufficiale

“In rappresentanza di tutti i consiglieri di maggioranza, prendiamo nettamente le distanze da quanto riportato sulla stampa in data 14 novembre 2018. Nessun consigliere comunale ha stipulato o ha dichiarato di voler stipulare “polizze assicurative” in vista della sentenza del Tribunale di Milano sulla causa civile intentata dalle associazioni Asgi e Naga contro il Comune in merito al Regolamento comunale per l’accesso alle prestazioni agevolate. Quanto è stato pubblicato è frutto di invenzione giornalistica o di voci infondate messe in circolazione ad arte, con l’intenzione di mistificare per l’ennesima volta la realtà dei fatti. È evidente che una polizza assicurativa non può avere valore retroattivo, per i consiglieri comunali sarebbe quindi del tutto inutile sottoscriverla per tutelarsi da un’eventuale richiesta di risarcimento. Al di là di questo, siamo fiduciosi nel corso della giustizia e nel ritenere che l’Amministrazione di Lodi abbia agito nell’interesse dei cittadini.”

Ha tenuto a puntualizzare il gruppo.

I firmatari

I capigruppo di Maggioranza del Consiglio Comunale di Lodi Alberto Segalini – Lega Marco Pavese – Forza Italia Alessandro Bonetti – Coalizione Maggi per Lodi Maria Grazia Bazzardi – Fratelli d’Italia/Alleanza Lodigiana Elisabetta Armanni – Lista Civica Sarà il Futuro di Lodi.

LEGGI ANCHE: Caso mensa: chef Rubio appoggia il Coordinamento Uguali Doveri

Continua la lettura di Caso mensa: consiglieri comunali “Nessuna polizza per mettere la mani avanti” su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/politica/consiglieri-di-maggioranza-comunali-nessuna-polizza-per-mettere-la-mani-avanti/feed/ 0
Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO https://giornaledilodi.it/attualita/studente-pendolare-filma-con-ironia-un-anno-di-disservizi-sulla-cremona-mantova-video/ Mon, 12 Nov 2018 15:04:22 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10606 Studente pendolare della linea Cremona-Mantova riprende dodici mesi di disservizi e situzioni strampalate: il video pubblicato sul suo profilo Facebook diventa virale. Studente pendolare riprende un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova Lorenzo Ziliani, studente 23enne alla facoltà di lettere dell’Università degli Studi di Milano, ha filmato con il cellulare i numerosi disservizi ma anche le […]

Continua la lettura di Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Studente pendolare della linea Cremona-Mantova riprende dodici mesi di disservizi e situzioni strampalate: il video pubblicato sul suo profilo Facebook diventa virale.

Studente pendolare riprende un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova

Lorenzo Ziliani, studente 23enne alla facoltà di lettere dell’Università degli Studi di Milano, ha filmato con il cellulare i numerosi disservizi ma anche le situazioni più strane, gli annunci più improbabili e gli incontri più divertenti in un anno da pendolare sulla Cremona-Mantova.

La peggiore tratta della Lombardia

La linea, la Cremona-Mantova, che Lorenzo percorre tutte le mattine per recarsi all’università avanti e indietro, è la stessa linea che, a inizio anno, Legambiente ha inserito nelle peggiori tratte della Lombardia. Disagi, soppressioni e ritardi, infatti, sono all’ordine del giorno.

LEGGI ANCHE: Caos treni sulla Mantova-Cremona per un guasto

Il video

Il suo anno da pendolare, Lorenzo, l’ha raccontato in un video che adesso sta facendo il giro del web. Per dodici mesi, ha filmato le situazioni più strane, registrato gli annunci più improbabili, raccontato gli incontri più divertenti.
Nei quasi otto minuti di filmato, Lorenzo documenta tutto: ci sono i trenta gradi segnati dal display di bordo in piena estate ma anche le temperature siberiane di inverno, l’aria condizionata “a palla” e le soste in aperta campagna. Ma oltre ai disagi, ci sono anche le scene esilaranti: come quella del passeggero che si concede il lusso di togliersi le scarpe per schiacciare un pisolino in tutta comodità.

LEGGI ANCHE: Odissea sul treno Milano-Cremona-Mantova

Ma alla fine di tutto un lato positivo dei continui ritardi c’è …. “ho potuto leggere una quantità infinita di libri”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Nuovo compagno di viaggio 😎👊💛 #stephenking #theoutsider #sperlingkupfer #libri #books #vivalto #trenord #milano #cremona #italy

Un post condiviso da Lorenzo Ziliani (Zillo ) (@lorenzoziliani) in data:

LEGGI ANCHE: Taglio treni locali, la Giunta esprime forte preoccupazione 

Continua la lettura di Studente pendolare filma, con ironia, un anno di disservizi sulla Cremona-Mantova VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Autovelox nel Lodigiano: ecco dove https://giornaledilodi.it/attualita/autovelox-nel-lodigiano-ecco-dove/ https://giornaledilodi.it/attualita/autovelox-nel-lodigiano-ecco-dove/#respond Tue, 13 Nov 2018 10:48:53 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10498 Autovelox nel Lodigiano: ecco le tratte interessate. Autovelox nel Lodigiano Il territorio lodigiano si appresta a fare i conti con i posiziamenti di nuovi autovelox. A confermare questa volontà è Francesco Passerini, presidente leghista della Provincia. Secondo il politico serviranno da deterrente per gli automobilisti indisciplinati; Passerini promette inoltre che gli introiti saranno destinati alla manutenzione […]

Continua la lettura di Autovelox nel Lodigiano: ecco dove su Giornale di Lodi.

]]>
Autovelox nel Lodigiano: ecco le tratte interessate.

Autovelox nel Lodigiano

Il territorio lodigiano si appresta a fare i conti con i posiziamenti di nuovi autovelox. A confermare questa volontà è Francesco Passerini, presidente leghista della Provincia. Secondo il politico serviranno da deterrente per gli automobilisti indisciplinati; Passerini promette inoltre che gli introiti saranno destinati alla manutenzione stradale.

Dove verranno posizionati?

L’idea del leghista è quella di posizionarne 3-4 sulle vie di accesso alle principali arterie che attraversano il Lodigiano. Un parallelo con il Cremonese serve a fare una proiezione dei possibili introiti. La provincia di Cremona incasserebbe circa 3 milioni all’anno derivati dalle multe, sul Lodigiano si prevedono 1,4 milioni in due anni effettivi. 

LEGGI ANCHE: Domani “saltano” riscaldamento e acqua calda a Lodi; ecco dove

Una soluzione per garantire la sicurezza delle strade

Passerini spiega inoltre che non è sua intenzione installare un autovelox fuori da ogni paese bensì sulle strade dove “c’è chi corre come ad Indianapolis”. Qualche esmpio? Sulla via Emilia all’altezza di San Rocco al Porto, all’altezza di quella che viene ribattezzata “curva della morte”, ma anche sui 4 km di Paullese di competenza del Lodigiano, nonché sulla 234 “Mantovana”.

LEGGI ANCHE: Topi all’asilo: escrementi nei sacchetti dei bimbi

Continua la lettura di Autovelox nel Lodigiano: ecco dove su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/autovelox-nel-lodigiano-ecco-dove/feed/ 0
Vendetta sul capo finisce male: denunciato 51enne https://giornaledilodi.it/cronaca/vendetta-sul-capo-finisce-male-denunciato-51enne/ https://giornaledilodi.it/cronaca/vendetta-sul-capo-finisce-male-denunciato-51enne/#respond Thu, 15 Nov 2018 14:31:34 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10582 Graffia l’auto all’ex capo, dopo aver cercato di parlare con lui. Le indagini A conclusione di attivita’ di indagine, i carabinieri di Codogno hanno denunciato per danneggiamento J.K., 51enne, residente a Somaglia, poiche’ identificato quale autore del danneggiamento di un’automobile. LEGGI ANCHE: Operaio in coma dopo aver picchiato la testa Vendetta sul capo L’uomo, ex […]

Continua la lettura di Vendetta sul capo finisce male: denunciato 51enne su Giornale di Lodi.

]]>
Graffia l’auto all’ex capo, dopo aver cercato di parlare con lui.

Le indagini

A conclusione di attivita’ di indagine, i carabinieri di Codogno hanno denunciato per danneggiamento J.K., 51enne, residente a Somaglia, poiche’ identificato quale autore del danneggiamento di un’automobile.

LEGGI ANCHE: Operaio in coma dopo aver picchiato la testa

Vendetta sul capo

L’uomo, ex dipendente della societa’, in data 26 ott 18 si è recato presso l’ex ditta allo scopo di parlare con l’ex titolare e, non avendolo trovato, ha graffiato la fiancata dell’autovettura con un punteruolo. Dopo nemmeno un mese di indagini in suo atto vandalico è stato scoperto e la sua vendetta gli è tornata indietro con gli interessi, e una denuncia.

LEGGI ANCHE: LE 10 migliori foto di Lodi su Instagram

Continua la lettura di Vendetta sul capo finisce male: denunciato 51enne su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/vendetta-sul-capo-finisce-male-denunciato-51enne/feed/ 0
Furto di bicicletta in stazione: beccato 26enne nullafacente https://giornaledilodi.it/cronaca/furto-di-bicicletta-in-stazione-beccato-26enne-nullafacente/ https://giornaledilodi.it/cronaca/furto-di-bicicletta-in-stazione-beccato-26enne-nullafacente/#respond Thu, 15 Nov 2018 15:01:20 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10584 Furto di bicicletta mette nei guai un ragazzo di 26 anni. Furto di bicicletta A conclusione di un’attivita’ di indagine, dei carabinieri di Codogno, è scattata la denuncia per un 26enne di Casaletto Lodigiano. LEGGI ANCHE: Lodi maglia nera per l’inquinamento Nullafacente e pregiudicato Il giovane, nullafacente e pregiudicato, è stato individuato quale autore del […]

Continua la lettura di Furto di bicicletta in stazione: beccato 26enne nullafacente su Giornale di Lodi.

]]>
Furto di bicicletta mette nei guai un ragazzo di 26 anni.

Furto di bicicletta

A conclusione di un’attivita’ di indagine, dei carabinieri di Codogno, è scattata la denuncia per un 26enne di Casaletto Lodigiano.

LEGGI ANCHE: Lodi maglia nera per l’inquinamento

Nullafacente e pregiudicato

Il giovane, nullafacente e pregiudicato, è stato individuato quale autore del furto di una bicicletta commesso il 7 novembre a Codogno, presso la stazione ferroviaria. La refurtiva, recuperata, e’ stata affidata alla depositeria comunale.

LEGGI ANCHE: Operaio in coma dopo aver battuto la testa

Continua la lettura di Furto di bicicletta in stazione: beccato 26enne nullafacente su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/furto-di-bicicletta-in-stazione-beccato-26enne-nullafacente/feed/ 0
Operaio batte la testa: in coma un 30enne di Sant’Angelo https://giornaledilodi.it/cronaca/operaio-batte-la-testa-in-coma-un-30enne-di-santangelo/ https://giornaledilodi.it/cronaca/operaio-batte-la-testa-in-coma-un-30enne-di-santangelo/#respond Thu, 15 Nov 2018 13:21:20 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10574 Operaio batte la testa e finisce in coma: è successo a un 30enne di Sant’Angelo Lodigiano in trasferta per lavoro in Liguria. Operaio batte la testa L’hanno operato alla testa: è grave il quadro clinico di un operaio 30enne di Sant’Angelo Lodigiano che stava svolgendo un lavoro in un cantiere a La Spezia quando è […]

Continua la lettura di Operaio batte la testa: in coma un 30enne di Sant’Angelo su Giornale di Lodi.

]]>
Operaio batte la testa e finisce in coma: è successo a un 30enne di Sant’Angelo Lodigiano in trasferta per lavoro in Liguria.

Operaio batte la testa

L’hanno operato alla testa: è grave il quadro clinico di un operaio 30enne di Sant’Angelo Lodigiano che stava svolgendo un lavoro in un cantiere a La Spezia quando è caduto all’indietro e ha sbattuto la testa contro uno spigolo. E’ ricoverato in terapia intensiva all’ospedale San Martino di Genova, si trova in pericolo di vita.

LEGGI ANCHE: Un tetto si sfonda: precipita muratore lodigiano

L’incidente

L’incidente è avvenuto lunedì pomeriggio intorno alle 15, ancora non è chiaro se il muratore abbia avuto un malore che gli ha fatto perdere l’equilibrio o se sia scivolato. Non è caduto da un’impalcatura, ma a terra, purtroppo la ferita gli ha provocato un grave ematoma cerebrale. La moglie è accorsa al suo capezzale.

LEGGI ANCHE: Cade dal camion e batte la testa: condizioni serie

Incidenti sul lavoro

Soltanto ieri avevamo dato notizia di una altro operaio che ha battuto la testa cadendo da un camion e, pochi giorni fa, di un giovane caduto da un tetto ceduto.

LEGGI ANCHE: Giovani leghisti lodigiani al Parlamento Italiano

 

Continua la lettura di Operaio batte la testa: in coma un 30enne di Sant’Angelo su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/operaio-batte-la-testa-in-coma-un-30enne-di-santangelo/feed/ 0
Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook https://giornaledilodi.it/cronaca/presunto-truffatore-porta-a-porta-il-sindaco-leghista-mette-la-foto-su-facebook-2/ Thu, 15 Nov 2018 15:02:54 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10590 E’ diventata virale in una manciata di ore, nei gruppi Facebook della Brianza, la foto “rubata” di un presunto truffatore porta a porta. Ripreso nitidamente in viso E’ stato proprio il sindaco leghista di Cogliate, Andrea Basilico, a condividere nel gruppo Facebook cittadino (Sei di Cogliate se) una foto che sta facendo il giro della Brianza (anche quella […]

Continua la lettura di Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook su Giornale di Lodi.

]]>
E’ diventata virale in una manciata di ore, nei gruppi Facebook della Brianza, la foto “rubata” di un presunto truffatore porta a porta.

Ripreso nitidamente in viso

E’ stato proprio il sindaco leghista di Cogliate, Andrea Basilico, a condividere nel gruppo Facebook cittadino (Sei di Cogliate se) una foto che sta facendo il giro della Brianza (anche quella Comasca e Lecchese) con centinaia di condivisioni. L’allarme riguarda un presunto truffatore porta a porta a zonzo su un’auto grigia che si finge un tecnico della società idrica: qualcuno sarebbe evidentemente riuscito a riprenderlo di nascosto, la foto lo ritrae abbastanza nitidamente in volto.

Caccia al presunto truffatore

I Carabinieri stanno indagando, ma non è facile risalire a ritroso fra condivisioni e ricondivisioni e individuare esattamente chi abbia inizialmente catturato (e dove) la foto del presunto truffatore, che naturalmente non sta innescando il dibattito nel solo gruppo della piccola Cogliate, ma un po’ in tutti quelli della zona… tanto che probabilmente risulterà non semplice per militari capire da dove il post sia partito.

Fatto sta che l’uomo, di mezza età, con occhiali e cappellino, è ormai sui social di zona uno dei protagonisti assoluti, per altro a volto scoperto (noi abbiamo scelto di oscurarne il volto sino alla fine delle indagini).

La foto su Facebook

Che sia davvero lo sfuggente truffatore oggetto di molte segnalazioni per tentate truffe (col solito sistema del convincere gli utenti – soprattutto anziani – a prestarsi a una verifica dei contatori), si vedrà. Intanto, per dirne uno a caso, nel gruppo “Sei di Cantù se” (a una ventina di chilometri, ma in Provincia di Como) il post ha già superato le 200 condivisioni.

Nel rimbalzo ormai divenuto virale, spicca la condivisione del sindaco lumbard di Cogliate, Andrea Basilico, che invita precauzionalmente tutti i cittadini a fare attenzione e a segnalare alle autorità competenti individui sospetti.

Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook

LEGGI ANCHE:

Prof colpita con una sedia in classe, uno studente confessa

Riccanza 3, svelati i protagonisti ultra ricchi del reality… ci sono anche due sorelle bustocche VIDEO

 

daniele.pirola@netweek.it

Continua la lettura di Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook su Giornale di Lodi.

]]>
Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook https://giornaledilodi.it/cronaca/presunto-truffatore-porta-a-porta-il-sindaco-leghista-mette-la-foto-su-facebook/ Thu, 15 Nov 2018 15:00:33 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10587 E’ diventata virale in una manciata di ore, nei gruppi Facebook della Brianza, la foto “rubata” di un presunto truffatore porta a porta. Ripreso nitidamente in viso E’ stato proprio il sindaco leghista di Cogliate, Andrea Basilico, a condividere nel gruppo Facebook cittadino (Sei di Cogliate se) una foto che sta facendo il giro della Brianza (anche quella […]

Continua la lettura di Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook su Giornale di Lodi.

]]>
E’ diventata virale in una manciata di ore, nei gruppi Facebook della Brianza, la foto “rubata” di un presunto truffatore porta a porta.

Ripreso nitidamente in viso

E’ stato proprio il sindaco leghista di Cogliate, Andrea Basilico, a condividere nel gruppo Facebook cittadino (Sei di Cogliate se) una foto che sta facendo il giro della Brianza (anche quella Comasca e Lecchese) con centinaia di condivisioni. L’allarme riguarda un presunto truffatore porta a porta a zonzo su un’auto grigia che si finge un tecnico della società idrica: qualcuno sarebbe evidentemente riuscito a riprenderlo di nascosto, la foto lo ritrae abbastanza nitidamente in volto.

Caccia al presunto truffatore

I Carabinieri stanno indagando, ma non è facile risalire a ritroso fra condivisioni e ricondivisioni e individuare esattamente chi abbia inizialmente catturato (e dove) la foto del presunto truffatore, che naturalmente non sta innescando il dibattito nel solo gruppo della piccola Cogliate, ma un po’ in tutti quelli della zona… tanto che probabilmente risulterà non semplice per militari capire da dove il post sia partito.

Fatto sta che l’uomo, di mezza età, con occhiali e cappellino, è ormai sui social di zona uno dei protagonisti assoluti, per altro a volto scoperto (noi abbiamo scelto di oscurarne il volto sino alla fine delle indagini).

La foto su Facebook

Che sia davvero lo sfuggente truffatore oggetto di molte segnalazioni per tentate truffe (col solito sistema del convincere gli utenti – soprattutto anziani – a prestarsi a una verifica dei contatori), si vedrà. Intanto, per dirne uno a caso, nel gruppo “Sei di Cantù se” (a una ventina di chilometri, ma in Provincia di Como) il post ha già superato le 200 condivisioni.

Nel rimbalzo ormai divenuto virale, spicca la condivisione del sindaco lumbard di Cogliate, Andrea Basilico, che invita precauzionalmente tutti i cittadini a fare attenzione e a segnalare alle autorità competenti individui sospetti.

Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook

LEGGI ANCHE:

Prof colpita con una sedia in classe, uno studente confessa

Riccanza 3, svelati i protagonisti ultra ricchi del reality… ci sono anche due sorelle bustocche VIDEO

 

daniele.pirola@netweek.it

Continua la lettura di Presunto truffatore porta a porta: il sindaco leghista mette la foto su Facebook su Giornale di Lodi.

]]>
Fiera Autunnale di Codogno 2018: eventi, programma, spettacoli https://giornaledilodi.it/cultura-e-turismo/fiera-autunnale-di-codogno-2018-eventi-programma-spettacoli/ https://giornaledilodi.it/cultura-e-turismo/fiera-autunnale-di-codogno-2018-eventi-programma-spettacoli/#respond Thu, 15 Nov 2018 14:06:52 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10579 Fiera Autunnale di Codogno 2018: ecco tutto quello che devi sapere. Fiera Autunnale di Codogno 2018 La 228° edizione della Fiera Autunnale di Codogno entra nel vivo. Per scoprire tutti gli eventi e i convegni in programma e in quali orari clicca qui. La Coldiretti La Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza presenterà il bilancio dell’annata […]

Continua la lettura di Fiera Autunnale di Codogno 2018: eventi, programma, spettacoli su Giornale di Lodi.

]]>
Fiera Autunnale di Codogno 2018: ecco tutto quello che devi sapere.

Fiera Autunnale di Codogno 2018

La 228° edizione della Fiera Autunnale di Codogno entra nel vivo. Per scoprire tutti gli eventi e i convegni in programma e in quali orari clicca qui.

La Coldiretti

La Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza presenterà il bilancio dell’annata agraria con le prime stime su Lodigiano e Milanese che verranno diffuse martedì 20 novembre in occasione della giornata inaugurale.

In programma anche altri appuntamenti a partire da lunedì 19 novembre alle ore 14, quando presso la Sala Vezzulli del quartiere fieristico di via Medaglie d’Oro 1, si terrà il convegno “Quale futuro per la nuova PAC”, nel corso del quale interverranno il Presidente della Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza Alessandro Rota, l’Assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi Fabio Rolfi, l’Assessore regionale al Territorio e alla Protezione Civile Pietro Foroni, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Guido Guidesi e il Sindaco di Codogno Francesco Passerini insieme ad Angelo Frascarelli, docente di Economia e Politica agraria all’Università degli Studi di Perugia.

Nei giorni 20 e 21 novembre la Coldiretti sarà poi presente con un proprio stand all’interno del Padiglione Commerciale della Fiera, dove verrà allestita una mostra dei prodotti della Filiera Agricola Italianavenduti nella rete della grande distribuzione sul territorio lodigiano e milanese. Verranno, inoltre, raccolte le firme della petizione europea “Eat original! Unmask your food” (Mangia originale, smaschera il tuo cibo), promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica per chiedere alla Commissione UE di agire sul fronte della trasparenza e dell’informazione al consumatore sulla provenienza di quello che mangia.

Laboratori

Lo stand della Coldiretti ospiterà anche altri eventi: martedì 20 dalle ore 9 alle 11 e poi dalle 11.30 alle 14 i bambini delle scuole del territorio parteciperanno a due laboratori didattici su latte e carne. Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 16.30, il gruppo Donne Impresa Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza proporrà un laboratorio sugli insaporitori naturali, per preparare piatti gustosi e senza sprechi. Mercoledì 21 novembre, invece, spazio dalle 12 alle 13 allo showcooking dei cuochi contadini di Campagna Amicache prepareranno piatti della tradizione usando ingredienti a km zero. Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 16.30, torneranno protagoniste le imprenditrici Coldiretti che cureranno un laboratorio sui rimedi naturali contro i malanni di stagione e presenteranno il loro libro “Spunti antichi per donne moderne”.

Campagna Amica

Nei due giorni della Fiera, infine, martedì dalle 10 alle 16 e mercoledì dalle 9 alle 17 – conclude la Coldiretti – in viale Medaglie d’Oro, proprio di fronte all’ingresso principale del quartiere fieristico, i consumatori troveranno un mercato straordinario di Campagna Amica, con le eccellenze agroalimentari di una decina di aziende agricole, dall’ortofrutta ai formaggi, dai salumi al vino, dalle farine al miele oltre ad olio, conserve, spezie, zafferano, succhi e agricosmesi.

LEGGI ANCHE: Lodi maglia nera per l’inquinamento

Continua la lettura di Fiera Autunnale di Codogno 2018: eventi, programma, spettacoli su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cultura-e-turismo/fiera-autunnale-di-codogno-2018-eventi-programma-spettacoli/feed/ 0
Cibo scaduto nei nostri supermercati: l’inchiesta delle Iene VIDEO https://giornaledilodi.it/attualita/cibo-scaduto-nei-nostri-supermercati-linchiesta-delle-iene-video/ Thu, 15 Nov 2018 13:05:20 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10575 L’inchiesta delle Iene, condotta da Giulio Golia, è andata in onda il 13 novembre 2018. L’inviato ha raccolto testimonianze esclusive sul cibo scaduto in diverse catene di supermercati italiani, da parte di dipendenti che hanno deciso di uscire allo scoperto in forma anonima. Il racconto dei dipendenti La parte più scioccante del servizio è svelata grazie […]

Continua la lettura di Cibo scaduto nei nostri supermercati: l’inchiesta delle Iene VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
L’inchiesta delle Iene, condotta da Giulio Golia, è andata in onda il 13 novembre 2018. L’inviato ha raccolto testimonianze esclusive sul cibo scaduto in diverse catene di supermercati italiani, da parte di dipendenti che hanno deciso di uscire allo scoperto in forma anonima.

Il racconto dei dipendenti

La parte più scioccante del servizio è svelata grazie alla testimonianza di svariati addetti ai reparti (dalla pescheria, alla macelleria, alla gastronomia…) che hanno condiviso le proprie esperienze lavorative; tutte simili e concordanti tra di loro. Tutte, inoltre, coraggiose, dato il tasso di licenziamento e/o di turni massacranti “fino ad annullare la vita privata”, che spetta, di regola, a chi osa parlar franco.

Pratiche fraudolente legate al cibo scaduto

La prassi metodica e quotidiana che verrebbe adottata nei vari punti vendita e che i dipendenti denunciano davanti alle telecamere (seppur oscurati) è quella del riciclo e riutilizzo del cibo, quando questo è scaduto e andato a male.

Con una semplicissima mossa, quella di aggiornare giornalmente l’etichetta della merce non venduta il giorno prima, un prodotto può venire spacciato per fresco fino a venti giorni dopo il suo confezionamento.

Finché il pesce non puzza, o, a vista, non è proprio invendibile”, dice una lavoratrice.

Pure le polpette e i polpettoni, lungi dall’essere preparati il giorno stesso, sono spesso cucinati con resti e residui di prodotti ammuffiti.

“Praticamente i reparti dei freschi sono in realtà reparti di cibo riciclato” che, per legge, non è vendibile.

Rischi per la salute

Ciò che si rischia, viene spiegato nel servizio: non sono malanni da poco. Oltre alla salmonellosi, infatti, la malattia della listeriosi è un ulteriore, potenziale, rischio. I soggetti più vulnerabili sono, come sempre, i bambini e gli anziani, ma anche le donne in gravidanza.

ECCO UN ESTRATTO DELL’INCHIESTA MEDIASET:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sperando che la gente capirà,ma non penso 🙄🕵️🤢 #carnescaduta #ettichetta #supermercato #grandisupermercati #perveriintenditori😂

Un post condiviso da Angela Decataldo (@decataldo_angela) in data:

E invece sul sito delle Iene ECCO IL SERVIZIO COMPLETO

Continua la lettura di Cibo scaduto nei nostri supermercati: l’inchiesta delle Iene VIDEO su Giornale di Lodi.

]]>
Le banche Bcc della Lombardia tutte a convegno a Bergamo https://giornaledilodi.it/economia/banche-bcc-lombardia-convegno-bergamo/ Thu, 15 Nov 2018 11:39:29 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10571 Il Convegno Studi della Federazione Lombarda BCC si terrà sabato 17 novembre dalle 14 a bergamo, al Centro Congressi di viale Papa Giovanni XXIII. Bcc della Lombardia tutte a convegno “Il percorso comune delle Bcc lombarde: tra Federazione e Gruppi Bancari Cooperativi” è il titolo del pomeriggio di confronto. All’appuntamento, che rappresenta anche un’occasione ulteriore […]

Continua la lettura di Le banche Bcc della Lombardia tutte a convegno a Bergamo su Giornale di Lodi.

]]>
Il Convegno Studi della Federazione Lombarda BCC si terrà sabato 17 novembre dalle 14 a bergamo, al Centro Congressi di viale Papa Giovanni XXIII.

Bcc della Lombardia tutte a convegno

“Il percorso comune delle Bcc lombarde: tra Federazione e Gruppi Bancari Cooperativi” è il titolo del pomeriggio di confronto.

All’appuntamento, che rappresenta anche un’occasione ulteriore di dialogo interno, sono invitati tutti gli amministratori ed i dirigenti delle filiali regionali, nonché illustri ospiti e relatori.

QUI LA MAPPA CON TUTTE LE BCC DELLA LOMBARDIA

Continua la lettura di Le banche Bcc della Lombardia tutte a convegno a Bergamo su Giornale di Lodi.

]]>
Inquinamento fuori controllo: Lodi maglia nera in Italia https://giornaledilodi.it/attualita/inquinamento-fuori-controllo-lodi-maglia-nera-in-italia/ https://giornaledilodi.it/attualita/inquinamento-fuori-controllo-lodi-maglia-nera-in-italia/#respond Thu, 15 Nov 2018 11:11:53 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10565 Inquinamento fuori controllo: Lodi al primo posto in Italia per giorni all’anno di superamento delle concentrazioni medie di PM10. Nella classifica anche Pavia e Cremona. Inquinamento fuori controllo: Lodi maglia nera Sono 11 le città già fuorilegge per aver superato il limite di 35 giorni all’anno con concentrazioni medie di PM10 superiori a 50 microgrammi/metro cubo, a partire […]

Continua la lettura di Inquinamento fuori controllo: Lodi maglia nera in Italia su Giornale di Lodi.

]]>
Inquinamento fuori controllo: Lodi al primo posto in Italia per giorni all’anno di superamento delle concentrazioni medie di PM10. Nella classifica anche Pavia e Cremona.

Inquinamento fuori controllo: Lodi maglia nera

Sono 11 le città già fuorilegge per aver superato il limite di 35 giorni all’anno con concentrazioni medie di PM10 superiori a 50 microgrammi/metro cubo, a partire da Lodi (centralina di viale Vignati) con 57 giorni, seguita da Torino con 56, Milano (Senato) con 47 e poi Padova con 44, AlessandriaVenezia con 41, Frosinone con 40, Asti Pavia e Reggio Emilia con 39 seguite da Cremona (Fatebenefratelli) con 37. Nonostante le piogge e quindi le condizioni favorevoli alla dispersione dell’inquinamento, lo smog nelle città italiane non sembra dare tregua, anzi verosimilmente da qui alla fine dell’anno molte altre città supereranno la soglia dei 35 giorni.

L’ozono

E nemmeno i mesi estivi, meno colpiti dalle concentrazioni delle polveri, hanno mostrato segnali positivi. Grave la situazione della Lombardia, dove tutti i capoluoghi di provincia hanno superato almeno in una stazione i 25 giorni di tolleranza dell’ozono troposferico (un inquinante secondario che si forma per reazioni fotochimiche a partire da inquinanti precursori quali gli Ossidi di azoto (NOx) e i composti organici volatili (VOC), e spesso sottovalutato perché si forma nelle zone rurali). Brescia, la città con la situazione peggiore della regione, secondo le elaborazioni di Legambiente Lombardia realizzate a partire dai dati delle stazioni ufficiali di monitoraggio, con ben 101 giorni di superamento, seguita da Monza (92), Lecco (88), Bergamo (85) e Varese (77).

LEGGI ANCHE: Ozono nell’aria, non si salva nessuno: a rischio asmatici, sportivi e bambini

Le cause di inquinamento

Una delle principali fonti d’inquinamento atmosferico è il trasporto su strada, soprattutto per quanto riguarda l’emissione di biossido di azoto (NO2) e le polveri fini (PM). Non vanno però sottovalutate anche altre fonti quali la produzione di energia, l’industria, l’agricoltura e il riscaldamento domestico, che contribuiscono in maniera comunque determinante all’inquinamento atmosferico.

LEGGI ANCHE: Diesel euro 3, arrivano le deroghe al blocco

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Inquinamento fuori controllo: Lodi maglia nera in Italia su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/attualita/inquinamento-fuori-controllo-lodi-maglia-nera-in-italia/feed/ 0
Blitz antidroga al terminal bus, arrestato 22enne https://giornaledilodi.it/cronaca/blitz-antidroga-al-terminal-bus-arrestato-22enne/ https://giornaledilodi.it/cronaca/blitz-antidroga-al-terminal-bus-arrestato-22enne/#respond Thu, 15 Nov 2018 09:38:23 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10562 Blitz antidroga al terminal bus di Lodi, arrestato uno spacciatore 22enne. Blitz antidroga al terminal bus Un giovane di 22 anni lodigiano, è stato arrestato martedì 13 novembre con l’accusa di spaggio di droga. Il blitz della Polizia è avvenuto nella prima mattinata al terminal bus di Lodi. Spaccio anche a minorenni Da quanto è […]

Continua la lettura di Blitz antidroga al terminal bus, arrestato 22enne su Giornale di Lodi.

]]>
Blitz antidroga al terminal bus di Lodi, arrestato uno spacciatore 22enne.

Blitz antidroga al terminal bus

Un giovane di 22 anni lodigiano, è stato arrestato martedì 13 novembre con l’accusa di spaggio di droga. Il blitz della Polizia è avvenuto nella prima mattinata al terminal bus di Lodi.

Spaccio anche a minorenni

Da quanto è emerso lo spaccio avveniva di giorno ed era rivolto prevalentemente ai ragazzi, spesso minorenni, diretti alle scuole superiori del territorio. Il terminal dei bus e la zona attorno alla stazione sono da sempre “attenzionati” dalle forze dell’ordine, proprio per la presenza di numerosi giovani.

LEGGI ANCHE: Cade dalla moto, 57enne in ospedale

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Blitz antidroga al terminal bus, arrestato 22enne su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/cronaca/blitz-antidroga-al-terminal-bus-arrestato-22enne/feed/ 0
Brusca frenata della metro, diversi feriti https://giornaledilodi.it/cronaca/brusca-frenata-della-metro-diversi-feriti-operazioni-ancora-in-corso/ Thu, 15 Nov 2018 09:01:48 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10558 Brusca frenata della metro, diversi feriti. L’incidente questa mattina alle 8 in pieno orario di punta. Sul posto sette ambulanze del 118. Brusca frenata della metro, diversi feriti Un grande dispiegamento di mezzi di soccorso e ancora incerto il numero di feriti. L’incidente è avvenuto in corrispondenza della fermata Uruguay della linea rossa, in direzione Sesto 1 […]

Continua la lettura di Brusca frenata della metro, diversi feriti su Giornale di Lodi.

]]>
Brusca frenata della metro, diversi feriti. L’incidente questa mattina alle 8 in pieno orario di punta. Sul posto sette ambulanze del 118.

Brusca frenata della metro, diversi feriti

Un grande dispiegamento di mezzi di soccorso e ancora incerto il numero di feriti. L’incidente è avvenuto in corrispondenza della fermata Uruguay della linea rossa, in direzione Sesto 1 maggio, poco dopo le 8 di questa mattina, in pieno orario di punta, quando i vagoni della metro sono pieni dei lavoratori che devono raggiungere gli uffici e di studenti. A dare la notizia è il nostro portale GiornaledeiNavigli.it

La prima ricostruzione

All’improvviso, una brusca frenata, forse per evitare qualcuno sui binari, dicono alcuni, o probabilmente per un calo di tensione, come stanno riferendo altri. Ma è ancora presto per ricostruire esattamente la dinamica (sul posto ci sono anche gli agenti della polizia locale di Milano).

Numerosi i feriti

Sul posto, sono state inviate dalla centrale del 118 sette ambulanze, almeno per ora, e un’auto medica. I soccorritori stanno facendo in questi minuti la conta dei feriti, tra cui ci sono anche alcuni bambini, e stanno portando al pronto soccorso i più gravi. Metro bloccate e circolazione sospesa da Atm da Molino Dorino e QT8. I pendolari dovranno utilizzare le navette sostitutive alla metropolitana. Le operazioni sono ancora in corso

SEGUI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA SU GIORNALEDEINAVIGLI.IT

Continua la lettura di Brusca frenata della metro, diversi feriti su Giornale di Lodi.

]]>
Chef Rubio con gli stranieri discriminati in mensa a Lodi https://giornaledilodi.it/politica/chef-rubio-sostiene-il-coordinamento-uguali-doveri-video/ https://giornaledilodi.it/politica/chef-rubio-sostiene-il-coordinamento-uguali-doveri-video/#respond Wed, 14 Nov 2018 15:53:19 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10529 Il celebre chef televisivo si è schierato pubblicamente a favore del Coordinamento Uguali Doveri. Chef Rubio sostiene Coordinamento Uguali Doveri Il Coordinamento Uguali Doveri incassa il sostegno di uno degli chef più amati e popolari d’Italia. Chef Rubio, all’anagrafe Gabriele Rubini, rende noto attraverso i social. “Le discriminazioni sono disgustose fra gli adulti, figuriamoci fra […]

Continua la lettura di Chef Rubio con gli stranieri discriminati in mensa a Lodi su Giornale di Lodi.

]]>
Il celebre chef televisivo si è schierato pubblicamente a favore del Coordinamento Uguali Doveri.

Chef Rubio sostiene Coordinamento Uguali Doveri

Il Coordinamento Uguali Doveri incassa il sostegno di uno degli chef più amati e popolari d’Italia. Chef Rubio, all’anagrafe Gabriele Rubini, rende noto attraverso i social.

“Le discriminazioni sono disgustose fra gli adulti, figuriamoci fra i bambini. Massimo sostegno alle mamme di Lodi nella loro lotta per i diritti umani.”

Con questo laconico e diretto messaggio – in perfetto stile Rubio – il celebre chef entra nella vicenda relativa alle agevolazioni mensa agli stranieri. Nel frattempo il Coordinamento annuncia un Flash Mob in Piazza Vittoria al quale tutti coloro che vogliono partecipare è richiesto di portare un cucchiaio e una pentola. A dirigere l’evento sarà Vittorio Vaccaro. 

LEGGI ANCHE: La lettera della mamma a sostegno della Casanova

Si attende la sentenza

Si attende per fine mese la sentenza relativa alla causa civile in corso al tribunale di Milano che ha interessato il Comune in seguito all’esecuzione del discusso regolamento che ha fatto storcere il naso a 140 docenti, nonché alle due città gemellate con Lodi, ma anche ad Amnesty International. La Casanova, dal canto proprio, ha potuto contare finora sul sostegno della Lega locale, provinciale e nazionale – con tanto di intervento di Salvini.

LEGGI ANCHE: Una mamma di Uguali Doveri risponde alla mamma pro Casanova

CASO MENSA A LODI: leggi anche

Prestazioni sociali agevolate: la Casanova spiega la sua posizione

Le opposizioni non ci stanno: regolamento discriminatorio

Striscia la Notizia a Lodi per il caso mensa

Coordinamento Uguali Doveri: i bambini tornano in mensa

Non sai chi è chef Rubio? Guarda qui…

 

Continua la lettura di Chef Rubio con gli stranieri discriminati in mensa a Lodi su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/politica/chef-rubio-sostiene-il-coordinamento-uguali-doveri-video/feed/ 0
Giovani Leghisti Lodigiani in visita al Parlamento Italiano https://giornaledilodi.it/politica/giovani-leghisti-lodigiani-in-visita-al-parlamento-italiano/ https://giornaledilodi.it/politica/giovani-leghisti-lodigiani-in-visita-al-parlamento-italiano/#respond Thu, 15 Nov 2018 08:49:52 +0000 https://giornaledilodi.it/?p=10555 Giovani Leghisti Lodigiani in visita al Parlamento Italiano: tre giorni per conoscere le istituzioni governative romane. Giovani Leghisti Lodigiani al Parlamento Italiano “Tre giorni di visite istituzionali per i Giovani Leghisti Lombardi, giunti da tutta la Lombardia per visitare e conoscere le istituzioni governative romane. A rappresentare il Lodigiano c’erano il Consigliere Comunale di Casalpusterlengo […]

Continua la lettura di Giovani Leghisti Lodigiani in visita al Parlamento Italiano su Giornale di Lodi.

]]>
Giovani Leghisti Lodigiani in visita al Parlamento Italiano: tre giorni per conoscere le istituzioni governative romane.

Giovani Leghisti Lodigiani al Parlamento Italiano

“Tre giorni di visite istituzionali per i Giovani Leghisti Lombardi, giunti da tutta la Lombardia per visitare e conoscere le istituzioni governative romane.
A rappresentare il Lodigiano c’erano il Consigliere Comunale di Casalpusterlengo Elia Delmiglio, il segretario della sezione NordOvest Lodigiano Emanuele Gimondi e la codognese Giulia Piroli.
I giovani militanti leghisti hanno visitato il Ministero dell’Agricoltura accompagnati dal Ministro Centinaio, con il quale si sono intrattenuti in una piacevole chiacchierata, la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica.

Visita al Viminale

Momento clou della tre giorni, ovviamente non poteva mancare la visita al Viminale, sede del Ministero degli Interni guidato dal leader leghista Matteo Salvini. Inoltre i giovani lodigiani hanno incontrato i parlamentari lodigiani: il Sen. Augussori e il Sottosegretario alla Presidenza Del Consiglio dei Ministri Guido Guidesi“.

LEGGI ANCHE: Maggiore di Lodi: i medici si portano il lavoro a casa, gratis

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Continua la lettura di Giovani Leghisti Lodigiani in visita al Parlamento Italiano su Giornale di Lodi.

]]>
https://giornaledilodi.it/politica/giovani-leghisti-lodigiani-in-visita-al-parlamento-italiano/feed/ 0