Emergenza cinghiali: dopo il tragico incidente mortale in A1 si lavorerà ad un tavolo tecnico.

Emergenza cinghiali

La notizia dell’incidente mortale sulla A1, tra Lodi e Casalpusterlengo, a causa di un branco di cinghiali spuntati sulla strada, ha assunto carattere nazionale. La politica lombarda si è espressa in merito al problema sicurezza, legato agli ungulati che invadono improvvisamente le strade. Attenzione sia da parte dell’assessore leghista Rolfi, che dal Centrosinistra con l’intervento di Patrizia Baffi. 

LEGGI ANCHE: Tragedia in A1

Prefettura di Lodi

Dopo l’arrivo nel luogo della tragedia del ministro Toninelli, ora è il turno della Prefettura di Lodi che ha convocato per mercoledì 9 gennaio 2019, un tavolo tecnico per fare il punto della situazione. Si ragionerà su come arginare il fenomeno all’interno del quadro normativo vigente. Al tavolo sono convocati Provincia di Lodi e Ufficio Territoriale della Regione, associazioni di categoria di agricoltori e allevatori, polizia stradale di Lodi, gli enti gestori delle strade ad alta e lunga percorrenza che attraversano la provincia, la via Emilia e l’Autostrada A1, quindi Anas e Autostrade per l’Italia.

Leggi anche:  Anci Lombardia e Upl in visita nella sede Netweek VIDEO

LEGGI ANCHE: Rolfi e la caccia ai cinghiali: opera di volontariato

Nuovi avvistamenti

Intanto si segnalano nuovi avvistamenti di branchi di cinghiali, pericolosamente vicini alle strade. Soprattutto nella zona del Pavese.

LEGGI ANCHE: Cinghiali in Lombardia: i dati relativi agli incidenti