Il senatore della Lega Simone Bossi, originario di Codogno, commenta l’operazione di contrasto al bracconaggio nel Po, che ha portato alla luce 166 punti di imbarco lungo tutta l’asta del fiume di cui 46 solo a Lodi.

Il commento del senatore Bossi sul bracconaggio nel Po

Il codognese senatore, commenta così l’operazione:

“Un plauso per l’operazione di contrasto nei riguardi dei potenziali punti di imbarco e sosta per i mezzi delle attività di pesca illegale nel fiume Po. Il bracconaggio è un fenomeno odioso e intollerabile, che va combattuto e colpito, non solo sul territorio, ma anche in sede istituzionale a Roma. Queste notizie confermano la necessità di un’azione legislativaper eliminare alla radice il fenomeno del bracconaggio e venire incontro alle esigenze dei pescatori. Per questo motivo, assieme al collega senatore Maurizio Campari, ho depositato al Senato un disegno di legge ad hoc, che prevede la limitazione dei fiumi solo alla pesca sportiva. Un provvedimento di buonsenso che ha avviato il suo iter parlamentare, che auspichiamo possa ricevere ampio consenso da parte delle diverse forze politiche, così da diventare legge nel più breve tempo possibile”.

LEGGI ANCHE: Bracconaggio nel Po: individuati 166 punti di imbarco lungo tutto il fiume, 46 a Lodi

Leggi anche:  Senza fissa dimora ma pieni di droga: denunciati per spaccio due giovani clochard

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE