Interrogazione consiliare presentata da Lodi Civica.

Interrogazione consiliare

Lodi Civica rende noto il contenuto e le ragioni dell’interrogazione consiliare presentata, ecco il testo integrale. “Interviene sulla questione del futuro del Comune di Lodi all’interno del Consorzio Servizi alla persona esprimendo il suo disappunto per come l’amministrazione comunale (non) sta gestendo la situazione. Il consorzio ha la finalità di costituire una rete di servizi che fornisca un aiuto alla persona soprattutto in quei comuni, in cui le strutture amministrative non sono sufficientemente “attrezzate” per garantirne l’erogazione. Si tratta perciò anche di una rete di solidarietà, parola sconosciuta a questa giunta, ben presente e funzionante sul nostro territorio.”

Questione Consorzio

“A parere nostro il Comune deve rimanere saldamente nelle compagine del consorzio e adempiere fino in fondo al suo ruolo di traino per il territorio. Se la giunta Casanova-Maggi decidesse di uscire dal Consorzio le conseguenze potrebbero essere estremamente negative, con ripercussioni sugli altri comuni che da soli non riuscirebbero a garantire i tanti servizi di cui necessitano le famiglie del lodigiano, senza contare i risvolti occupazionali ed economici della faccenda.”

Leggi anche:  Ergastolo senza sconti: la soddisfazione del senatore Augussori

Risposte dalla Giunta

“L’amministrazione comunale cosa intende fare? Quale ruolo vuole svolgere? È stata fatta una analisi approfondita dei costi e benefici di tutto il contorno della vicenda? Quali sono le conseguenze a cui si andrebbe incontro nel momento in cui decidessero di abbandonare il consorzio? E soprattutto all’interno della giunta che orientamenti ci sono? Con una interrogazione urgente abbiamo posto queste domande delle quali ci aspettiamo risposte. Risposte che i cittadini e il territorio attendono da questa giunta.” Così conclude Milanesi.