Interrogazione parlamentare del senatore leghista lodigiano Augussori, in merito al Croce Rossa affaire.

Interrogazione parlamentare

Avevamo dato notizia, poco tempo fa, di una denuncia pubblica che la consigliera leghista Eleonora Ferri aveva diffuso in merito ad un espisodio di “discriminazione al contrario” che ha raccontato di aver subito durante una corso per volontari della Croce Rossa. Il motivo della discriminazione, stando al racconto della Ferri, sarebbe esplicitamente legato all’appartenenza politica.

La risposta di Augussori

Il senatore Augussori, ha deciso di intervenire sulla vicenda, mediante un’interrogazione parlamentare che faccia luce sull’accaduto.

“Un increscioso caso di “razzismo al contrario” avvenuto a Lodi, città già al centro delle polemiche per la questione delle mense scolastiche per i bimbi stranieri; a Lodi, infatti, una volontaria della Croce rossa locale, Eleonora Ferri, si è sentita dire da una sua istruttrice che “chi vota Lega qui dentro non ci può stare”. È stata lei stessa, consigliera comunale del Carroccio, a denunciarlo in una lettera aperta indirizzata al presidente della CRI e ai responsabili regionali e provinciali.”

Replica della Croce Rossa italiana

Pronta è arrivata la replica del presidente della Croce rossa italiana, Francesco Rocca, il quale ha replicato che “Chiunque conosca la storia, i principi, lo statuto e i regolamenti della Croce Rossa è perfettamente a conoscenza del fatto che nessuna discriminazione può essere ammessa o tollerata all’interno della nostra associazione. I nostri associati possono essere giudicati solo in base alla loro dedizione, disponibilità, capacità e piena e incondizionata aderenza ai sette principi fondativi che sono: Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità, Universalità. Sarà mia personale cura attivare tutte le procedure utili e necessarie ad approfondire la segnalazione della signora Ferri attraverso gli organi interni competenti, come stabilito dallo Statuto e dai regolamenti”.

Leggi anche:  Vitalizi degli ex consiglieri regionali: confermato il taglio del 10%

Prendere provvedimenti

Augussori conclude il testo dell’interrogazione:

“Si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo intenda accertare quanto accaduto e se non ritenga opportuno che vengano presi gli idonei provvedimenti.”

LEGGI ANCHE: Arriva la prima decisione del giudice in merito al caso mense