Lega Nord fa quadrato intorno al sindaco Casanova, travolta dalla bufera mediatica in seguito alla questione inerente la concessione delle prestazioni sociali agevolate agli stranieri.

Lega Nord sostiene la Casanova

Mai come in questo momento il primo cittadino di Lodi necessita il sostegno dei “suoi”. Dopo le bacchettate di stampa nazionale, politica, Amnesty International, Pd locale e lombardo, e la scissione dell’opinione pubblica in merito alle agevolazioni mensa e scuolabus non concesse agli stanieri, la Lega Nord si stringe intorno alla sindaca.

Gruppo Consiliare Lega Nord

E’ la consigliera leghista Ferri a diffondere un comunicato che attesta la compatezza dei colleghi di partito nell’appoggiare la Casanova.

“Desideriamo esprimere tutta la nostra vera solidarietà e vicinanza al Sindaco Sara Casanova, vittima di insulti personali e pericolose minacce da parte di inqualificabili individui; siamo vicini al nostro Sindaco anche in riferimento alle farneticanti richieste di dimissioni da parte di una opposizione di sinistra sempre più astiosa,povera di idee e capace oramai solo di fare “cagnara”per cercare di recuperare quel minimo di credibilità che gli italiani ed i lodigiani in particolare le hanno cancellato col voto democratico.”

Sulla richiesta di dimissioni delle opposizioni

“Il Sindaco, secondo questi signori inaciditi, dovrebbe dare le dimissioni per il semplice motivo di aver fatto rispettare la legge; forse che i rappresentanti della sinistra locale erano abituati da anni ad applicare regolamenti e normative vigenti aggirandoli ed applicandoli secondo le proprie esigenze? Bravo signor Sindaco, Lei continui ad applicare la legge, noi, come Gruppo Lega, rimandiamo con forza ai mittenti le accuse di arroganza,incapacità,irresponsabilità a Lei rivolte; forse sarebbe ora che questa opposizione si mostrasse meno accidiosa, meno distruttiva e solo un poco costruttiva,sforzandosi di comprendere,dopo un anno e mezzo,che le elezioni le hanno perse e che le cose a Lodi sono finalmente cambiate”.

“Quindi Signor Sindaco continui senza problemi ,insieme alla sua Giunta,la strada intrapresa,metta in soffitta tutte le ipocrisie e gli sproloqui che le sono stati indirizzati e sappia che la maggior parte dei lodigiani approva le vostre scelte e vi chiede di continuare a lavorare nel rispetto della legalità Un’ultima considerazione; visti gli atteggiamenti arroganti, data la falsa disponibilità alla collaborazione e le finte attestazioni di solidarietà agli insulti ricevuti da una donna Sindaco, non sarebbe il caso che a dare le dimissioni fossero gli esponenti dell’opposizione?”.

 

Leggi anche:  Lavoro e famiglia: la conferenza dell'Udc a Milano con politici ed esperti

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Lodi e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Lodi: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!