Il messaggio chiesto dalla lista civica lodigiana è semplicissimo: “Chiarezza e trasparenza per il piano Esselunga”.

Il comunicato di Lodi Civica

“La giunta renda pubblico il progetto Esselunga e apra un percorso partecipato con i cittadini. È un progetto che avrà un impatto altissimo sulla città, in termini viabilisti, commerciali ed anche di sviluppo cittadino. L’amministrazione ha prima di tutto un dovere di azione informativa sulla questione, a cui naturalmente, dovrebbe seguire una azione di coinvolgimento della città. Nulla di tutto questo è stato fatto. Sindaca e vicesindaco pensano di trattare i lodigiani come sudditi ai quali comandare e imporre qualsiasi cosa? Come Lodi Civica lanciamo quindi un appello affinché si apra un percorso partecipato e trasparente dove i cittadini, che vivono realmente la città ed hanno ben presenti i problemi di tutti i giorni, possano portare il loro contributo ed essere informati.

“Non risultano esserci atti di indirizzo della giunta per la costituzione della commissione”

“Auspico inoltre che la commissione che avrà il compito di valutare il progetto non sia composta solo da membri scelti dalla proprietà, ma vi sia presente per lo meno l’ingegnere capo del Comune. Tra l’altro sulla costituzione di questa commissione non risultano atti di indirizzo politico-amministrativo dalla giunta. Su una partita così importante ci dovrebbe essere unità e una forte guida dell’amministrazione per tutelare l’interesse pubblico e portare alla città un valore aggiunto.
Saremo vigili affinché il progetto non rappresenti un problema per la città. La Sindaco, titolare di delega all’urbanistica, si faccia valere senza piegarsi ad ogni richiesta della proprietà e la vicenda sia trattata con chiarezza e trasparenza”.

TORNA ALLA HOME