Sono stati 415 gli iscritti lodigiani al Partito Democratico che tra il 7 ed il 23 gennaio hanno partecipato al voto per l’elezione del nuovo segretario nazionale, prima fase di una consultazione che proseguirà il 3 marzo con le primarie aperte ai simpatizzanti, nelle quali sarà possibile esprimere una preferenza tra i 3 candidati più votati nei circoli.

Maurizio Martina scelto dai Lodigiani del Pd

“E’ stata una positiva espressione di coinvolgimento ad un importante momento nella vita della nostra comunità politica, resa possibile dall’impegno dei tanti attivisti che hanno curato tutti gli aspetti organizzativi della consultazione – sottolinea la segretaria provinciale Pd, Roberta Vallacchi – I 415 votanti lodigiani fanno parte degli oltre 14.000 in tutta la Lombardia, dove i circoli interessati sono stati complessivamente oltre 700. Il dibattito che ha preceduto il voto è stato articolato e costruttivo, con un confronto vero e approfondito tra le varie mozioni congressuali che sono state presentate a sostegno dei rispettivi candidati alla segreteria e una forte volontà di portare un contributo in termini di contenuti e proposte”.

I dati

I dati sulle preferenze espresse nel Lodigiano vedono Maurizio Martina avanti con il 55% dei voti, seguito da Nicola Zingaretti con il 35,9%, Roberto Giachetti con il 7%, Maria Saladino con l’1,2%, Francesco Boccia con lo 0,7% e Dario Corallo con lo 0,2%.

Leggi anche:  "Salvini muori": vandali contro la sede della Lega a Bergamo

LEGGI ANCHE: Intossicazione etilica nel primo pomeriggio