Prestazioni sociali agevolate: si è concluso intorno alle 3 di notte il consiglio comunale di Lodi. Bocciata la sospensione del regolamento.

Prestazioni sociali agevolate

La questione agevolazioni mensa/scuola “negate” agli stranieri che non riescono a reperire la documentazione nel paese di origine ha aperto un dibattito nazionale. Non è mancata neppure l’incursione di Striscia la Notizia, che ha mandato la sua inviata Rajae Bezzaz a chiedere lumi al sindaco leghista. Dal Sindaco Sara Casanova nei giorni scorsi era arrivata una apertura: “Chi è impossibilitato a reperire i documenti verrà valutato”.

Il consiglio comunale

Ieri sera però, il consiglio comunale, terminato intorno alle 3 di notte, ha di fatto bocciato la sospensione del regolamento tra le pesanti critiche dell’opposizione.  L’opposizione infatti confidava di poter risolvere la questione con una strada istituzionale. Ma così non è stato.

La Lega, a nome della maggioranza, ha presentato un ordine del giorno in cui chiedeva alla giunta di impegnarsi ad intercedere presso gli uffici comunali in modo che le criticità riscontrate fossero risolte. Troppo poco per l’opposizione che ha votato contro. Il regolamento in questo modo non è stato modificato, anche se sindaco e assessori ora sono stati “impegnati” dalla loro stessa maggioranza ad intervenire per affrontare e risolvere i problemi che si sono riscontrati da quando il regolamento è in essere.

Leggi anche:  "Pagami il lavoro", poi pesta il datore in mezzo al parco

LEGGI ANCHE:

Prestazioni sociali agevolate: modifiche al Regolamento per l’accesso 

Prestazioni sociali agevolate: parla il Sindaco Sara Casanova 

Agevolazioni stranieri: “Chi è impossibilitato a reperire i documenti verrà valutato”

Striscia la Notizia a Lodi: Sindaco Casanova nel mirino di Rajae Bezzaz