Dopo il sollecito della Baffi anche la Casanova interviene sulla Rotonda della Faustina.

Rotonda della Faustina

“Il lavoro dell’Amministrazione per trovare una soluzione al pericoloso nodo viabilistico della Faustina sta procedendo secondo quanto previsto e già annunciato nel dicembre scorso dal senatore Luigi Augussori che, con un emendamento alla Legge di Bilancio, ha ottenuto di recuperare le risorse per la messa in sicurezza dello svincolo della tangenziale di Lodi.”

Ha esordito la Casanova.

Il tavolo tecnico

“Venerdì 11 gennaio si è tenuto in Comune un tavolo tecnico a cui ho partecipato sia in qualità di Sindaco sia come consigliere provinciale delegato dal presidente Francesco Passerini, insieme al senatore Augussori, all’onorevole Guido Guidesi, all’assessore regionale al Territorio Pietro Foroni (è stata invece impossibilitata a partecipare per altri impegni sul territorio l’assessore regionale alle Infrastrutture Claudia Maria Terzi) e ai referenti di Anas. L’intersezione tra la tangenziale Sud (SS9), gestita da ANAS, via San Colombano in Lodi e la provinciale per Borghetto (SP 23) è attualmente regolata da una rotatoria mal concepita che è da anni causa di ingorghi e incidenti, con ripercussioni indotte anche sulle strade SP 23, SP 186 e SP 235. L’incontro della scorsa settimana è stato voluto dall’Amministrazione per approfondire il progetto di revisione dello svincolo. La prospettiva duplice è quella di un intervento in tempi celeri per la messa in sicurezza (riformulazione del sistema di precedenze, adeguamento della sede stradale e posa di nuova cartellonistica) e di una successiva riprogettazione dell’incrocio, partendo dallo studio di fattibilità del 2011 che prevedeva la realizzazione di un cavalcavia sulla tangenziale. Dopo anni di immobilismo su questo tema da parte delle amministrazioni di centrosinistra, stiamo finalmente offrendo una risposta concreta ai pesanti disagi alla circolazione di questo punto di accesso alla città.”

Ha concluso il primo cittadino leghista.

Leggi anche:  Messa in sicurezza scuole Cazzulani e Don Milani: 1 milione e 200mila euro da Regione

LEGGI ANCHE: Emergenza cinghiali, la soluzione geniale