Dopo le numerose polemiche suscitate nei giorni scorsi in merito alla decisione dei comuni di Sesto San Giovanni e di Bielle di negare la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, i comuni lodigiani di Salerano sul Lambro e di Mediglia assumono con grande onore la decisione opposta.

Salerano sul Lambro e Mediglia premiano la Segre

Il messaggio che le amministrazione comunali di Salerano sul Lambro e di Mediglia vogliono lanciare è un chiaro messaggio di solidarietà e fraternità nei confronti di Liliana Segre. La senatrice, 89enne superstite dell’Olocausto, recentemente è stata oggetto di diverse notizie di cronaca oltreché bersaglio di numerosi hater online, a causa dei quali la donna è costretta a vivere sotto scorta da qualche settimana.

Decisione approvata all’unanimità

A Salerano sul Lambro la decisione di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Segre è stata assunta all’unanimità. Si legge sulla comunicazione online fatta dalla pagina del Comune:

“Conferire la Cittadinanza equivale ad inviare un messaggio chiaro: l’odio e la violenza non possono, e non devono, prevalere sulla libertà, sui diritti e sulla democrazia. Alle Persone, alle Comunità, alle Istituzioni, spetta il dovere della testimonianza contro i rigurgiti di discriminazione e odio”.

LEGGI ANCHE: Liliana Segre è cittadina onoraria di Soncino

Leggi anche:  Regione, Rizzoli avverte: "Roma taglia 7 milioni all'istruzione"

TORNA ALLA HOME