Come curare i capelli dopo l’estate? Ogni bella stagione mette a dura prova i nostri capelli. Se dopo il periodo estivo sono secchi e sfibrati, è il momento di occuparsi di loro, con l’obiettivo di recuperare la brillantezza e la lucentezza perse. Non c’è da preoccuparsi, perché si tratta di una normale condizione: il sole, il sale, la sabbia, il cloro e il vento disturbano la chioma, andando ad aggredire il capello. Ma per chi è solito portarli lunghi il taglio resta soltanto la soluzione estrema. E così settembre coincide con il momento perfetto per tornare a nutrire il capello e per adottare alcune pratiche volte a generare benefici. Per esempio è consigliato utilizzare uno shampoo delicato, in minima quantità. Attenzione poi al risciacquo, da fare con acqua tiepida. Indicato poi potrebbe essere fare una maschera nutriente, mentre per quanto riguarda l’asciugatura sarebbe ottimo non usare il phon.

Curare i capelli dopo l’estate

Per chi ha una lunga chioma, meglio non legare i capelli, o quanto meno non legarli troppo stretti. Naturalmente una visita dal parrucchiere è ben gradita: il vostro hair stylist sarà infatti in grado di fare una fotografia perfetta dello stato dell’arte della vostra testa, per poi andare ad intervenire nel modo corretto. Significa che saprà consigliarvi con prodotti e suggerimenti su misura, oltre che intervenire direttamente sulle doppie punte e dando una sistemata dopo lo stop vacanziero. Insomma, è ora di mettersi al lavoro per la salute della nostra chioma.

Leggi anche:  Prevenzione cardiovascolare e stile di vita

Un regime alimentare sano

Un ruolo fondamentale lo svolge ovviamente l’osservare un regime alimentare sano ed equilibrato. Una dieta bilanciata e ricca di nutrienti genererà sicuramente effetti positivi, spazzando via i disagi provocati da, seppur piacevoli, happy hour sulla spiaggia, cene sregolate e pranzi ipercalorici. Via dunque a cibi ricchi di omega 3, acido folico e vitamine. Il top: frutta e verdura come se piovesse, inserendo anche il pesce nella nostra routine.