Volley Riozzo e la promessa di tornare a far parte del campionato di serie D.

Volley Riozzo: intervista a Stefano Reati

Una stagione iniziata con obiettivi importanti, con la promessa di tornare a far parte del campionato di serie D. Una stagione terminata dopo “un’estenuante serie di Play-off che ha tenuto le ragazze in campo per tutto il mese di giugno – racconta Stefano Reati vice Presidente della società Volley Riozzo – per quella promessa, alla fine, mantenuta.”

Un gruppo che si conosce molto bene poiché formatosi qualche anno fa e che racconta alla perfezione la filosofia della società. Ovvero?

“Quella di formare squadre con atlete che provengono esclusivamente dal nostro vivaio, perché possano crescere insieme al gruppo e alla nostra società che, ad oggi, conta la presenza in tutte le categorie, dal VolleyS3 alla Prima Divisione, per spingerci tra poco verso la conquistata serie D.”

Ma con una novità, quale?

“Quella che ci vede permanere in Prima Divisione Femminile grazie al Progetto Giovane con una squadra, per l’appunto, composta di atlete giovani. Un settore giovanile importante quello del Volley Riozzo che grazie al nostro consolidato team tecnico di altissima qualità, è in grado di offrire, a chi si vuole avvicinare a questo sport, un insegnamento importante dei fondamentali; in questa stagione, in tutte le categorie, siamo arrivati alle fasi finali dei rispettivi campionati con qualche eccellenza anche alle fasi regionali.”

Tornando alla stagione da poco conclusa e facendo i conti di fine anno cosa si può dire?

“Possiamo raccontare di una stagione che fin da subito aveva la promozione, il ritorno in serie D, come obiettivo ma che ci ha visto in difficoltà in un momento molto importante della stagione, quello dello scontro diretto con la formazione di Pantigliate, che chiuderà al primo posto in classifica. Una sfida fuori dalle mura di casa che, dopo essere stata rinviata per problemi legati al meteo e alle nevicate che a inizio marzo hanno messo a dura prova la viabilità del territorio, ci ha visto giocare in condizioni a noi avverse. I punti seminati al vento in quell’occasione, infatti, sono quelli che sono mancati al termine della regular season.”

Leggi anche:  Fanfulla Calcio: Radaelli nuovo guerriero bianconero

 

Quelli che porteranno alla necessità di affrontare la fase dei Play-off che, seppur impegnativa, ha portato in casa Volley Riozzo l’ambita promozione. E a una serie D che affronterete con la medesima formazione?

“Nell’essenza sì, la squadra nella sua ossatura, rimarrà la stessa. Ci saranno un paio di innesti, qualche giocatrice che ha maturato esperienza in serie maggiori e che ora si aggiungerà all’organico per aiutarci a crescere e raggiungere l’obiettivo stagionale della salvezza, subentrando ad alcune atlete che, per esigenze familiari e professionali, non potranno essere con noi nella prossima stagione, in una serie più difficoltosa dal punto di vista degli impegni.”

Ci saranno anche altri cambiamenti?

“Uno su tutti – conclude il vice Presidente Reati – la nuova guida: Vittorio Porcelli, che ha allenato il gruppo per cinque stagioni, avrà un maggior carico di impegni nel settore giovanile, in continuo ampliamento, andando a ricoprire la carica di Direttore Tecnico. Questo porta alla necessità di una nuova figura per la panchina della Riozzo serie D che abbiamo individuato seppure, ancora, non sia stata ufficializzata.”

Non rimane che attendere, dunque, l’inizio di una nuova, doppia, avventura: la partecipazione al campionato di Prima Divisione, grazie al Progetto Giovane e, nel contempo, il ritorno alla serie D, categoria che vorremmo assolutamente mantenere come apice di un importante settore giovanile come il nostro.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!